Read Istantanea alterata

Serie delle Alterazioni Tecniche n. 4

Salve lettori,

come annunciato, ecco una notizia sconvolgente sulle read istantanee.

Dopo Dianetics prima dei Gradi, il TM aggiunto ai fogli di verifica, e i Procedimenti dei Gradi che non vanno verificati per read prima di essere percorsi, ecco una grossa, grossissima alterazione tecnica che da sola ha causato danni incalcolabili: l’alterazione della definizione di Read Istantanea.

Mi sono imbattuto alcuni giorni fa in un resoconto di Max Hauri, presidente del Comitato delle Ron’s Org e C/O della RO di Grenchen, Svizzera, dove riassume una serie di alterazioni ad opera della Chiesa, fra cui la definizione di Read Istantanea oggetto di questo articolo.

Eccolo tradotto per voi:


VERIFICARE LE DOMANDE SUI PROCEDIMENTI DEI GRADI

DOMANDE E ITEM SENZA READ

PREPCHECKING RIPETITIVO MODERNO

READ ISTANTANEE

Di Max Hauri

1 agosto 2001

Aggiunta il 12 maggio 2005

Aggiunta il 14 maggio 2009

Fattore di Realtà e Osservazione: attorno al 1978 la Chiesa di Scientology diede il via ad alcuni tentativi di rendere la tech sdandardizzata (pubblicare tutto in quanto HCOB e HCOPL al posto di avere BTB e BPL) e facilmente comprensibile. La Chiesa scrisse un bel po’ di nuovi “HCOB” che erano basati su vera tech di LRH, ma che di fatto non erano stati scritti direttamente da lui. E tramite ciò alcuni errori fatali – la maggior parte probabilmente intenzionali – si insinuarono.

L’HCOB 23 giugno 1980 VERIFICARE LE DOMANDE SUI PROCEDIMENTI DEI GRADI (in particolar modo le revisioni R e RA) molto probabilmente non è di LRH e soltanto un’interpretazione della sua tech. Non c’è nessuna pubblicazione o conferenza di LRH che dica che un auditor debba verificare che un normale procedimento dei gradi abbia la read. Come base per questo HCOB si è utilizzato probabilmente l’HCOB 27 maggio 1970 DOMANDE E ITEM SENZA READ (rivisto e non rivisto), che afferma che una domanda debba leggere prima che la si possa percorrere. Ma questo si applica alle DOMANDE DI LISTING E NULLING, non ai comandi dei gradi. Nessun auditor di mia conoscenza che ha fatto l’Accademia e/o il SHSBC prima del 1978 ha mai verificato alcun procedimento dei gradi per read.

Di fatto l’HCOB 23 giugno 1980R VERIFICARE LE DOMANDE SUI PROCEDIMENTI DEI GRADI ha dato inizio ad un’ondata fatale di quickie che sono stati seguiti dalla “soluzione” della “Golden Age of Tech”.

L’HCOB 23 giugno 1980R VERIFICARE LE DOMANDE SUI PROCEDIMENTI DEI GRADI e la pratica di verificare i normali comandi dei gradi per interesse e read non deve più essere usata e insegnata in nessun corso o foglio di verifica. Per favore non usatela più. La prima pubblicazione, l’HCOB 23 giugno 1980, in realtà conteneva il dato corretto che un procedimento generico dei gradi non ha bisogno di essere verificato per read, soltanto gli item specifici devono esserlo.

L’HCOB 27 maggio 1970R DOMANDE E ITEM SENZA READ (solo la revisione!) non deve essere più usato dal momento che dice che ogni flusso deve avere la read, il che si applica a Dianetics, e non ai Gradi di Scientology. Perciò questa pubblicazione è fuorviante ed il soggetto è di fatto trattato nell’HCOB 3 dic 1978 FLUSSI SENZA READ.

L’HCOB 7 sett 1978 PREPCHECKING RIPETITIVO MODERNO è un sommario su come fare un Prepcheck Ripetitivo, ed andrebbe anche bene – ma esso scrive che bisogna verificare i bottoni per read, il che è un arbitrario. Il soggetto su cui l’auditor sta per fare il Prepcheck deve avere la read, non i bottoni. Tutto il resto in questo HCOB va bene. Per favore usate al posto di esso il BTB 10 aprile 1972 RA PREPCHECK e l’HCOB 14 agosto 1964 BOTTONI DEL PREPCHECK.

READ

L’HCOB 27 maggio 1970 DOMANDE E ITEM SENZA READ è stato mal interpretato fino al punto che un Tick o un Cambio di Caratteristica non è una Read, e che una Read è soltanto una Small Fall o superiore. La frase: “Un ‘tick’ o uno ‘stop’ non sono una read. Le read sono small fall, o fall, o long fall, o long fall blowdown (del TA)” è stata messa fuori sequenza nel Dizionario Tecnico, ed è diventata un dato generalmente valido. Che si debba avere una Small Fall o read superiore si applica agli ITEM e alle DOMANDE di Listing e Nulling, non ad una domanda di Rudimento, neppure ad una Lista di Correzione e nemmeno ad una domanda di Sec Check. Vedere anche la reference HCOB 3 luglio 1971R, AUDITING TRAMITE LISTE. Lo scritto seguente spiega la questione nei dettagli.

READ ISTANTANEE, STORIA

Nel 1960 e 1961, arrivarono sempre più tecniche di auditing che avevano bisogno che qualcosa (un item, una domanda) desse una read. Nella conferenza del SHSBC n.12, AZIONI ALL’E-METER, ERRORI NELL’AUDITING, LRH discute le read istantanee, e in un esempio menziona come occuparsi delle read nei Security Check:

E tu gli chiedi: ”Hai mai comprato illegalmente diamanti?” voi dite, e l’ago si ferma. Ah, ma questo è un cambio di caratteristica. Non ha avuto una fall, non ha fatto un theta bop, non ha dato un rock-slam. Ma se avete avuto una read istantanea su ”Hai mai comprato illegalmente diamanti?”, voi insistete. Vedete, la read istantanea è che si è fermato istantaneamente – anche se per un secondo, vedete? Stava salendo così dolcemente e tutto ad un tratto voi dite: ”Hai mai comprato illegalmente diamanti?” Accidenti, quello è un cambio di caratteristica. Fate vibrare le vostre orecchie da lepre! Questo significa che ha comprato diamanti illegalmente una volta o l’altra. Probabilmente in questa vita. Probabilmente ce li ha in tasca proprio adesso”.

1. HCOB 10 luglio 1961, RUDIMENTI AL METER

In questo HCOB Ron chiarisce una domanda posta da un membro dello staff e dice che anche se a volte viene detto che solo le fall vengono prese in considerazione quando si fanno i rudimenti, la parola “fall” viene erroneamente o colloquialmente usata al posto di “cambio dei caratteristica dell’ago” [dal momento che “cambio di caratteristica” è scomoda da usare come parola, ndt]. Ogni rudimento che da un cambio di caratteristica [istantaneo, ndt] con una sensibilità appropriatamente regolata ad un terzo di caduta del quadrante viene esplorata e chiarita.

2. HCOB 23 maggio 1962, READ ALL’E-METER, PREPCHECKING, COME I METER VENGONO INVALIDATI

Dice che è “fatale” oltrepassare una reazione istantanea su un pc e che ciò può cancellare ulteriori read.

3. HCOB 25 maggio 1962, READ ISTANTANEE ALL’E-METER

La reazione dell’ago può essere qualsiasi reazione tranne nullo. Una read istantanea può essere qualsiasi cambio di caratteristica, a patto che sia istantanea”. Questo HCOB dice inoltre: “La read istantanea può essere qualsiasi reazione dell’ago, rise, fall, rise accelerata, fall accelerata, doppio tick (ago sporco), theta bop o qualsiasi altra azione fintantoché essa avviene alla fine esatta del pensiero maggiore che viene espresso dall’auditor”.

Fin’ora, con questi 3 punti, sappiamo che qualcosa dovrebbe essere fatto con questi stop, rise, tic istantanei…

4. HCOPL 26 maggio 1962, GLI ESERCIZI DI ADDESTRAMENTO DEVONO ESSERE CORRETTI

Questa è molto importante e sembra essere stata interpretata scorrettamente nel IGN Bulletin 25, dove questa HCOPL è stata interpretata come che non si possa prendere uno stop o un tick, ma soltanto fall. Questo non è ciò che dice questa HCOPL! Dice che bisogna prendere soltanto le read istantanee, e si riferisce perfino all’HCOB 25 maggio 1962 (punto 3 di cui sopra).

Ecco un estratto dell’HCOPL: “ Per quanto riguarda l’E-Meter è probabile che tutti i fallimenti di auditing e le idee false ampiamente diffuse che Scientology non funzioni derivino dal concetto improprio su quali azioni dell’ago debbano essere chiarite. Questo derivò dai TR di lettura del’ago, dove gli istruttori facevano indicare ogni attività dell’ago in quanto read, dove invece soltanto l’azione dell’ago alla fine esatta della domanda viene usata dall’auditor. Così gli auditor hanno pensato che tutte le azioni dell’ago [avvenute in qualsiasi momento, ndt] fossero read, e hanno provato a pulire tutte le azioni dell’ago, tranne che, in alcuni casi, le reazioni finali. Ciò sconfisse completamente il meter, e turbò ogni caso su cui venne praticato. Ciò rappresenta tutti i fallimenti di auditing nei passati 2 anni”.

Fin’ora, non abbiamo da nessuna parte una differenza fra una “read istantanea”, ed una “read che avviene istantaneamente”. [Qui Max non spiega molto bene, ed il concetto può sembrare difficile da afferrare, ma io penso che si riferisca alla presunta differenza che il Management della Chiesa ha evidenziato fra una “vera” read istantanea intesa solo come Fall e superiore, e tutte le altre “read” (che per il MGMT non sono vere read, ossia tick, stop, rise, ecc…) che possono avvenire ugualmente in modo istantaneo, ndt].

Qui, una read valida è qualsiasi reazione istantanea dell’ago. E fin’ora, nei rudimenti si deve prendere qualsiasi reazione istantanea, o il meter può diventare nullo e mascherare ulteriori rudimenti out.

5. HCOB 2 luglio 1962, RUDIMENTI RIPETITIVI, COME METTERE IN I RUDIMENTI

Un meter può diventare nullo se una reazione istantanea viene mancata su un rudimento, e può oscurare ulteriori read. Le read istantanee sono definite nell’HCOB del 25 maggio 1962 sopra.

Così, se si ottiene un stop, ma nessuna fall nemmeno con i bottoni, e si ignora quel rudimento, si è nei guai.

L’HCOB afferma inoltre: “Se ha read, l’auditor usa il meter per guidare il pc nella risposta […]”, e rimanda all’HCOB del 25 maggio per la definizione di read istantanea.

Fino a qui, nei rudimenti, si dovrebbe prendere qualsiasi reazione istantanea sui rudimenti, oppure il meter potrebbe diventare nullo e mascherare ulteriori rudimenti out.

6. HCOPL 14 luglio 1962, AUDITING CONSENTITO

Una read istantanea mancata su 200 può privare il pc di tutti i guadagni. Di solito, ogni guaio in seduta è iniziato con uno sbaglio nel leggere una read istantanea.

7. HCOB 25 aprile 1963, TR DI LETTURA DEL METER

Gli HCOB del 1962 sopra sono ancora indicati come validi.

8. HCOB 8 1963R, LA TRACCIA DEL TEMPO E PERCORRERE ENGRAM PER CATENE, BOLLETTINO 2

Questo spiega come datare sulla traccia (EM 25). Fino a qui, la read istantanea non è ancora stata ridefinita.

Ciò implica che quando si data, si deve prendere ogni reazione istantanea (rise, tick, theta bop…).

9. EM 22 (dal Libro degli Esercizi all’E-Meter)

Anche questo esercizio è del 1963. A quel tempo, la definizione di read istantanea è quella dell’HCOB 25 maggio 1962. Perciò si dovrebbe prendere qualsiasi reazione istantanea, come un tick o uno stop. Se la si ignora perchè non è una fall, il pc potrebbe andare in ARCX gradualmente, e reagirà sempre di meno al meter! Se questo funzionava nel 1963, funzionerà anche nel 2001 ovviamente. Nel 1963, il datare veniva fatto usando qualsiasi reazione istantanea e questo funzionava, perciò non c’è alcuna ragione perché oggi non si possa usare qualsiasi reazione istantanea nel datare.

10. HCOB 25 giugno AD13, ROUTINE 2H, ROTTURE DI ARC TRAMITE ACCERTAMENTO

Cerca soltanto piccoli tick o fall, o una piccola sferzata da sinistra a destra dell’ago. Non aspettarti grandi reazioni”. Qui si deve prendere la read più grande dall’accertamento, ma un tick andrebbe ancora bene.

11. HCOB 1 marzo 1964, READ AL METER, MISURA

Sui livelli inferiori, la misura delle read di solito è da 1/8 fino a ¼ (tick o SF) a sensibilità 16. Sui livelli superiori, le read sono enormi. Ma perfino qui, tick e piccole fall andrebbero bene sui rudimenti: questo HCOB non rivede la cosa. Nel verificare mete, ottenendo solo un tick, si metterebbero i bottoni per vedere se si sviluppa in una grande read.

Ma questo è per una meta, per percorrere qualcosa! Per un rudimento, le read non sono spesso così grandi, e si deve accettare un tick.

Ecco un estratto: “nella classe V e VI, piccole read vengono usate solo per i mid rud proprio come nei livelli inferiori”.

Così questa è un’altra reference che permette di prendere i tick nei rudimenti. Se funzionava nel 1964, funzionerà ancora oggi nello stesso modo.

12. HCOB 7 ottobre 1968, ACCERTAMENTO

C’è un esempio di nulling fino ad un item. Gli item che danno una reazione istantanea ma non una fall vengono segnati con una “/”. Le fall vengono segnate con SF, F, LF, o LFBD.

Nell’esempio, ci sono due “/” e un “F”, ed il resto è nullo (“X”). Dopo il primo nulling, riaccerta quei 3 item, inclusi i 2 con “/”. Questo dimostra che venivano considerati item con read.

C’è anche un esempio di L&N, e al primo nulling c’è un “/” e una “F”. La lista viene estesa, dal momento che c’è più di un item con read (quindi “/” viene contato come item con read).

Questo è nel 1968.

13. HCOB 15 agosto 1969, FAR VOLARE I RUDIMENTI

Fino a qui, la read istantanea è ancora nella definizione del 1962.

Quindi, se si verifica una Rottura di ARC e si ottiene una reazione istantanea, la si prende! Non c’è bisogno di una fall. Fin’ora non c’è nessun HCOB che lo affermi.

Se è nullo, si mette represso.

(Errore nella Golden Age of Tech: se si ottiene un tick o uno stop su ARCX, si verifica represso. Se non ha read, si salta quel rudimento, quando invece c’è qualcosa, dal momento che ha dato una reazione istantanea dell’ago! Il risultato è BPC e rudimenti out).

14. HCOB 27 maggio 1970, DOMANDE E ITEM SENZA READ.

Un tick o uno stop non è una read. Le read sono SF, F, LF, o LFBD”.

QUESTA E’ LA PRIMA VOLTA CHE SI AFFERMA CHE GLI STOP E I TICK NON SONO READ!

Ma… guardiamo l’intero HCOB per vedere in quale contesto, dal momento che tutti i precedenti HCOB non sono stati cancellati.

Questo si applica al listing (incluso anche il listing per Percorrere Item, HCOB 14 sett 1971, ERRORI DI LISTA DI DIANETICS), e gli item da prepcheck. Un item con soltanto un tick, stop o “/” non darebbe un’appropriata catena di Diantics.

Ma esso non dice nulla riguardo ai rudimenti, il datare, agli accertamenti come su l’EM 24, o sulle liste di correzione.

Questo HCOB dice che per PERCORRERE qualcosa (percorrere = audire un procedimento), essa deve leggere bene (non con un tick, ma con fall). Ma i rudimenti e le liste di correzione servono per localizzare una BPC, non per audire il caso. Perciò, se in un rudimento o una lista preparata si ottiene soltanto un “/”, lo si prende (vedi l’HCOB 3 luglio 1971R, AUDITING TRAMITE LISTE, il quale, pur arrivando più tardi nel tempo, consente esplicitamente i tick come read valida su una lista di correzione).

15. HCOB 3 luglio 1971R (riv. 22 feb 79) AUDITING TRAMITE LISTE

Segna la read quando avviene (tick, SF, F, LF, LFBD, R/S) […] e guarda il pc con aria di attesa”.

Così, un tick è una read valida quando si sta accertando una lista preparata. Questo conferma che la ri-definizione di read come fall soltanto (punto 14 sopra) si applica a cose che si vogliono PERCORRERE (item per catene di Dianetics o domande di L&N), ma non si applica ai rudimenti, accertamenti di ARCC/CDIINR o liste preparate.

16. HCOB 5 agosto 1978, READ ISTANTANEE

L’unica cosa cambiata o chiarita qui è che tutte le definizioni che affermano che essa avviene frazioni di secondo dopo che la domanda è stata posta, sono cancellate. Non c’è nulla di nuovo riguardo a che cosa è una read, rispetto alla definizione del 1962.

SOMMARIO

Nel 1962, una read istantanea era definita come qualsiasi reazione dell’ago che avveniva istantaneamente, ed era chiaro che i rudimenti e le domande di sec check che davano un cambio di caratteristica dovevano essere prese.

Questo non è mai stato cancellato, anche se molti dati vennero aggiunti, affermando che quando si vuole percorrere qualcosa, bisogna avere almeno delle fall. Ma per i rudimenti o liste preparate, o il datare (EM 22), ogni reazione istantanea è valida, anche se non è una fall. EM 19, EM 22, EM 24 vengono fatti tutti con quella definizione del 1962, dal momento che sono di quel periodo! E visto che funzionava allora, funzionerà anche oggi.

Non c’è alcuna contraddizione negli HCOB, soltanto vari contesti e aspetti dello stesso soggetto. E non c’è nessuna strana confusione fra “read istantanea” e una read (che è istantanea).

Trad: df


Fate leggere questo resoconto ai vostri auditor.

Chiedete loro di non verificare per read i Procedimenti dei Gradi prima di percorrerli.

Chiedete loro di applicare la definizione di Read Istantanea come esposto in questo resoconto.

Fate leggere loro l’articolo riguardo a Dianetics prima dei Gradi: qui

Ecco invece il file in PDF: Briefing Max Hauri – ita – 

22 commenti

Archiviato in Serie delle Alterazioni Tecniche

22 risposte a “Read Istantanea alterata

  1. roberto g

    questi dati stravolgono completamente la visione dell’auditing mi stupisco come mai questi dati escono solo adesso, comunque io avevo sempre sospettato che le cose stessero in questo modo ed è una piacevole conferma

    Liked by 1 persona

  2. Italo Alberti

    Riguardo alla read istantanea, mi pare di aver sentito che ora con l’e-meter course di Flag (non originale di Ron) la si prende sull’ultima sillaba della parola. Non so se è vero, correggimi se sbaglio.

    Liked by 1 persona

  3. @ Roberto:
    Ciao Roberto,
    questi dati escono solo adesso perché serviva un tipo particolare di percorso di indagine che adesso è stato fatto, e che, perlomeno in Italia, a quanto ne so, non era mai stato fatto prima.
    In realtà questi dati sono sempre stati lì, sin dagli inizi degli anni ’80.
    Mancavano però certe informazioni vitali per dare il via a queste scoperte.

    Come tu stesso dici, io penso che chiunque di noi abbia trovato delle cose illogiche, una volta o l’altra, nella Chiesa, sia per quanto riguarda la Tech, ma anche riguardo all’Admin, ossia riguardo al modo in cui ci si occupava dell’Organizzazione, degli Staff, della “produzione” e così via.

    Per esempio, mi viene da citare la Policy Letter secondo me più incompresa, sottovalutata e ignorata che ci sia, e cioè “Degradazioni Tecniche”.
    Questa policy afferma che TUTTA la tecnologia presente nell’Accademia è in vigore e in uso.
    E in altre reference che ora non so citare precisamente, viene spesso ribadito che TUTTA la tecnologia presente nei nastri e nei bollettini E’ TECNOLOGIA VALIDA E IN USO.
    Ora, sentendo queste parole di LRH, e poi facendo ad esempio l’Accademia (nella Chiesa), non si può non rimanere confusi. Si ha costantemente l’impressione di studiare “cose vecchie”, procedure e tecniche antiquate, e così via.
    Si studiano una ventina quasi di “read all’e-meter”, e poi ci viene detto che SOLO le Fall sono read!
    Si studiano ore e ore di nastri sulle GPM, e poi nessuno sa che fine abbia fatto quella tecnologia…
    Beh, riguardo alle GPM, posso già dirvi che sicuramente ne parleremo su questo Blog, e già mi posso sbilanciare dicendo che non è assolutamente vero che si tratta di un percorso di ricerca finito su un binario morto e abbandonato da LRH, come si è sentito dire in giro.
    Questa affermazione sulle GPM è falsa.
    TUTTA la tecnologia sui nastri e sui bollettini è in vigore.
    Sono abbastanza certo che la tech delle GPM si trovi nel corso di Clearing, che in realtà non è “il percorso alternativo”, ma il VERO percorso per smantellare la mente reattiva e diventare Clear.
    Alcune persone (una percentuale del 20% circa, stando a quello che ho letto su alcuni bollettini) diventa Clear con Dianetics (MA una volta diventato Clear con Dianetics, la persona DEVE comunque fare i suoi GRADI inferiori di Scientology!)
    Perciò la maggioranza delle persone in teoria dovrebbe diventare Clear con il percorso STANDARD, che sarebbe lungo il Grado V (Potere), VA (Potere Plus), VI (deposito R6, bank), e VII (Clearing Course).
    Con questo non voglio invalidare nessuno, però vi sto dicendo quello che è scritto nei bollettini.
    Ora chiudiamo questa parentesi sulle GPM e sui gradini fino a Clear, e vi chiedo per il momento di tenere tutto in stand-by, fino a quando questo argomento non verrà trattato in maniera più precisa e ordinata in futuro.

    E tornando al motivo per cui questi dati sulle alterazioni tecniche “sono usciti” solo adesso, vorrei aggiungere altre cose.

    Non era possibile scoprirlo, oppure sarebbe stato veramente molto, molto difficile scoprirlo, perchè non avevamo dei dati a disposizione, e al loro posto avevamo dei dati falsi.
    I tasselli mancanti per poter scoprire queste alterazioni erano:

    1- La vera data della morte di LRH. Non il 1986, ma fine 1980 circa, anno più, anno meno. In ogni caso quella è la data in cui non si hanno più avute sue notizie.
    2- Il sapere che la Chiesa era stata segretamente conquistata (questo gli Indipendenti lo sanno, ma gli scientologist della Chiesa ancora no).
    3- L’estendere il nostro campo di conoscenza oltre il nostro giardinetto di Scientology. Non che ci sia questo gran splendore da vedere, e detto per inciso, NULLA di utile per riuscire ad evadere dalla prigionia, MA ciononostante NON E’ possibile farcela voltando le spalle a quello che succede nel mondo, o che apparentemente accade nel mondo.
    Come dice LRH, non ci si può permettere di avere nessun punto debole, perchè questo universo lo scoverà e lo farà imputridire. E purtroppo, ogni singolo campo di conoscenza che noi ignoriamo, può essere un punto debole.
    Mi sto riferendo agli argomenti e ai fenomeni che più volte mi avete sentito citare (complotti, società segrete, alieni e ufo, esoterismo e spiritismo, ecc…).
    Ora non sto dicendo che per forza siano tutti REALI.
    Nondimeno vanno studiati, compresi e affrontati.
    Ed un Ponte che “pretenda” di mandarvi liberi, girando però accuratamente “al largo” da tali fenomeni, a mio parere non affronta quello che c’é da affrontare, ed è un ponte falso.
    Il Vero Ponte invece vi porta gradualmente ad migliorare voi stessi, ma alla fine, prima o poi, dovrà per forza farvi affrontare coloro che ci tengono imprigionati qui.

    Perciò, l’indagare su campi che apparentemente non avevano nulla a che fare con Scientology, mi ha portato a capire dove un vero Ponte dovrebbe condurre, quali problemi dovrebbe risolvere, e quali nemici affrontare.

    Ecco perciò quindi come ho trovato CBR e le Ron’s Org.
    Gli altri posti in cui ho guardato rispondevano soltanto ad alcune domande.
    Ma ne avevo ancora fin troppe, perciò ho continuato a cercare.

    La tech in uso nel campo indipendente è la stessa identica tech in uso nella Chiesa. Ed è molto, molto alterata. Mi dispiace, ma questo è un fatto.
    Sto parlando ovviamente dei Gradi Inferiori fino a Clear.
    (Sui livelli superiori non metto parola. Non è ancora terreno mio).

    Certo, lontani dalla soppressione e dalla spremitura economica la tech funziona molto meglio.
    Ma non sapendo che tutto quello che viene dopo la fine del 1980 con ogni probabilità non è stato scritto da LRH, beh, le cose cambiano TOTALMENTE.

    Soltanto conoscendo questo dato, e SAPENDO CHE E’ VERO, chiunque di noi può ora distinguere il vero dal falso, la tech standard dalla squirrel.

    Perciò ecco come sono andate le cose.

    Questo è il mio contributo.
    Spero possa esservi utile!

    Mi piace

  4. Marco

    Beh David, devo dire che sei ben dedicato al comprendere, fino in fondo… complimenti, sei un ricercatore mica male.
    Grazie per rendere disponibile quello che trovi…

    Non posso dire di essere d’accordo con tutto quello che sostieni (per esempio il post sulla “terra piatta” è veramente una balla pazzesca… da dove ti è uscita? Per inciso, brevemente: quando guardi un qualsiasi astro esterno, lo vedi o no che è tondo? E che gira intorno a se stesso, dunque è una sfera? E che le stelle ed i pianeti siano sferici, lo si capisce anche solo in base alle leggi di gravità… o solo guardando la Terra da un aereo… o vedendo la tecnologia dei satelliti, ecc. ecc. Ma cosa ti è saltato in mente…?), ma riguardo alla ricerca su alcune verità della tech alterata, devo darti i meriti che ti spettano. Complimenti.

    Ora venendo alla materia trattata in questo post… beh, devo dire che non è niente male quello che scrive Max Hauri, assolutamente da approfondire (almeno per me).

    Sono d’accordo con il tuo commento io penso che chiunque di noi abbia trovato delle cose illogiche, una volta o l’altra, nella Chiesa, sia per quanto riguarda la Tech, ma anche riguardo all’Admin, ossia riguardo al modo in cui ci si occupava dell’Organizzazione, degli Staff, della “produzione” e così via. assolutamente esatto… anch’io da sempre trovavo illogicità e contraddizioni… che a pensarci di nuovo adesso devo dire che erano/sono parecchio gravi e assurde.

    Purtroppo devo anche notare che se nell’ambito della “Chiesa” le illogicità sono state disastrose, purtroppo però si sono parecchio impiantate in profondità.
    Questo perché tutti quanti venivamo cotti a fuoco lento… cosi non ci si accorgeva delle “schifezze” che venivano inserite in mezzo alle “delizie”.

    Ora “toglierci di dosso” ciò che si assorbito (volenti o nolenti) di profondamente scorretto… beh, sembra semplice; invece credo non sia cosi facile… forse ci vorrebbe qualche procedimento di rimozione dati falsi.
    D’altra parte è vero che: “chi va con lo zoppo impara a zoppicare…”

    Sono d’accordo con te anche riguardo a E in altre reference che ora non so citare precisamente, viene spesso ribadito che TUTTA la tecnologia presente nei nastri e nei bollettini E’ TECNOLOGIA VALIDA E IN USO. Ora, sentendo queste parole di LRH, e poi facendo ad esempio l’Accademia (nella Chiesa), non si può non rimanere confusi. Si ha costantemente l’impressione di studiare “cose vecchie”, procedure e tecniche antiquate, e così via. Vero!
    Io non ho mai capito perché non si facesse come in tutte le materie e ricerche scientifiche… dove se ad un certo punto si scopre una cosa che invalida o rende obsoleto il dato precedente, si fa un “switch”…
    Questo fatto che tutto resta valido è pazzesco… significa che dovremmo studiare tutta la ricerca dell’uomo fin dai tempi della scoperta del fuoco con l’assunto che “tutto è ancora valido”. Grave confusione ed annientamento dello studente e del professionista assicurata. Basta pensare alle pseudo scienze… che vivono solo imponendosi a livello politico e/o coercitivo… hanno i loro professionisti confusi e fin anche criminali.

    Poi però David dici una cosa abbastanza rischiosa… Alcune persone (una percentuale del 20% circa, stando a quello che ho letto su alcuni bollettini) diventa Clear con Dianetics (MA una volta diventato Clear con Dianetics, la persona DEVE comunque fare i suoi GRADI inferiori di Scientology!)
    Perciò la maggioranza delle persone in teoria dovrebbe diventare Clear con il percorso STANDARD, che sarebbe lungo il Grado V (Potere), VA (Potere Plus), VI (deposito R6, bank), e VII (Clearing Course).

    Beh, qui ci sarebbe da aprire un dibattito per chiarire se quello che dici è vero, perché a me risulta che è il contrario, cioè che la maggioranza (non ho i dati, ma credo il 90%) diventa Clear su NED… una maggioranza pesante! E che invece solo poche persone vanno sul percorso Clearing Course alternativo (che tu invece chiami Standard)…
    Dunque, qual è la verità.
    Sapere/capire un po’ meglio questo punto è fondamentale, perché l’argomento Clear è un argomento molto, molto determinante, anche in vista del fatto che il Clear è decisivo per poter andare avanti poi nei livelli spirituali superiori di Scientology…

    P.A.B. PROFESSIONAL AUDITOR’S BULLETIN N. 2 Maggio 1953
    Marylebone High Street, London W.1

    GENERAL COMMENTS SOP 8 and A SUMMARY OF SOP 8A

    “Se voi pensate anche per un solo momento che lo scopo di Scientology sia quello di produrre un qualcosa così intensamente spettacolare tipo un fantasma in grado si muovere le carte delle sigarette o le montagne, allora avete proprio l’idea sbagliata.

    Noi siamo interessati in uomini che stanno bene, noi siamo interessanti in persone che hanno dei corpi sani e che pensano in modo lucido e che cooperano tra loro sulla base di soluzioni ottimali.

    Noi non stiamo facendo dei maghi.

    Ci sono moltissime cose meravigliose che un thetan o una mente analitica possono fare, ma tutte queste cose, sino a che non ne sarete certi, appartengono al campo della Para-Scientology e sono solamente dei dati interessanti. Non abbiamo alcun interesse se sono veri o se sono falsi.

    Se tu inizi a riempire il tuo pc di una educazione che riguarda la Traccia Intera e gli episodi elettronici e altre cose dubbiose, tu stai dando a lui sempre più incertezze e lui inizierà a scendere di tono.

    Ma se gli dai, con una scala gradiente, delle certezze , allora certamente e in modo sicuro lo porterai più in su’ sino a renderlo stabile.

    L’orribile verità della cosa è che un individuo che è al di sotto del livello che noi chiamiamo “stabilità”, continuerà per il resto della sua vita ad andare giù sulla scala del tono.

    Noi con Dianetics, lavorando duramente ed eliminando, utilizzando il processing dei guadagni-negativi, la mente reattiva, possiamo fare un 4.0 sulla scala del tono; e lui rimarrà relativamente stabile e avrà una longevità più duratura, ed è come lo abbiamo definito sul libro uno.

    Ma non abbiamo risolto il normale corso dell’invecchiamento del corpo e non abbiamo nemmeno reso l’essere immune dagli shock e dai turbamenti che l’esistenza determinerà che accadano a causa di nuovi episodi di dolore o di incoscienza.”

    “E’ stato completamente sottovalutato il fatto che il primo “Clear” era una cosa relativa e senza dubbio non un assoluto. Era una cosa molto difficile da ottenere in modo uniforme.

    Un auditor doveva essere un grande esperto sul soggetto per produrre qualcosa che si avvicini ad un 4.0, perchè l’incertezza che lo stesso auditor aveva, in relazione a quello che stava facendo, introduceva incertezze nel pc e quindi impediva il processing.

    Ho combattuto per un paio di anni prima di ficcarmi in testa che i pc reagivano alla mia certezza: ottenevano i ricordi che ottenevano semplicemente perchè io ero sicuro che lo avrebbero fatto.

    Ed erano felici di esercitarsi, ma in cose che non andassero mai oltre quello che comprendevano, invece sempre al livello che riuscivano ad ottenere, e quando lo potevano ottenere.

    Malgrado questo abbiamo ottenuto molti Clear.

    Ma la cosa che metteva a disagio e portava fuori, era che tutti insistevano nel farlo diventare un fenomeno da circo e tutti erano così insicuri del proprio Stato che spesso prendevano un Clear, di cui non erano sicuri, e lo facevano ridiventare un aberrato.

    Io ho visto questa cosa succedere ai Theta Clear.

    L’uomo non è esattamente gentile verso i suoi simili.

    L’uomo è fondamentalmente buono ma credetemi, ha un lungo percorso da fare sulla scala del tono fino a che raggiungerà quella bontà fondamentale.

    L. RON HUBBARD

    Mi piace

  5. @ Italo:

    Si parlava di “ultima sillaba” anche alla mia org nel 2004 circa.
    Questa definizione è stata presa da un bollettino intitolato “Critiche sui TR”.
    E’ un bollettino di parecchie pagine, circa 15, non scritto da LRH, ma compilato dal suo staff o da solo dio sa chi, dove ci sono appunto varie citazioni di LRH mentre supervede i TR’s, dà i pass e i flunk, li corregge e ne fa critiche, osservazioni e così via.
    In un punto particolare LRH dice: “Non mollare sull’ultima sillaba (ad uno studente al meter, mentre fa un accertamento). L’ultima sillaba è il punto in cui battere, perchè è lì che si ha la read (riferito alla sua intonazione)”.
    Poi c’è un altro punto in cui LRH parla ancora di sillabe e ultima sillaba in relazione alla read istantanea, dicendo che avviene sull’ultima sillaba.

    Ora, non sappiamo quanto questo bollettino possa essere autentico o meno, ma quello che possiamo fare è ragionare:
    C’è una qualche differenza fra “alla fine del pensiero maggiore”, e “sull’ultima sillaba del pensiero maggiore”?
    Apparentemente no.
    Una sillaba infatti è uno o più suoni pronunciati in un unica emissione di voce.
    Per cui l’ultima sillaba del pensiero maggiore è anche l’ultima emissione di voce, per cui non sembra esserci differenza.
    PERO’, dal momento che abbiamo un bollettino del 1978 che è molto preciso, chiaro, e autorevole, io penso che sia proprio il caso che usiamo quella definizione, ossia “alla fine del pensiero maggiore”.
    E penso che un semplice esempio chiarirà il perché: in italiano la sillabazione delle parole è piuttosto regolare. Per cui, prendendo ad esempio quest’ultima frase, “… è piuttosto re-go-la – RE “, dire alla “fine del pensiero maggiore e dire sull’ultima sillaba “RE”, non sembra esserci particolare differenza.

    Ma proviamo a fare un esempio nella lingua inglese.

    Prendiamo la parola “instant” ad esempio.
    “Instant” si divide in sillabe in “in-stant”. Due sillabe. In italiano sarebbe “i-stan-te”, ossia tre sillabe. Ora, una read sull’ultima sillaba inglese, avverrebbe su “STANT”. Qui adesso la cosa si fa interessante, perchè abbiamo una sillaba piuttosto grande, che in italiano sarebbe divisa in due sillabe.
    Perciò dire “sull’ultima sillaba” non risulta abbastanza preciso in questo caso, e per due motivi.
    Il primo è che la sillaba “STANT” è parecchio grande, ed una read che avvenisse su “STA” o su “STAN” sarebbe sì sull’ultima sillaba, ma non “alla fine del pensiero maggiore”.
    Ed il secondo motivo, quello più importante, è che quando si è detto soltanto “in-stan…” il pensiero non è ancora finito, in quanto la persona che ascolta non può sapere se chi sta parlando dirà “in-stant”, oppure se dirà ad esempio “in-stan-ta-ne-ous”, che è una parola diversa, capite?

    Ecco quindi due definizioni in apparenza simili, ma che in realtà non lo sono.
    Perciò io sono sicuramente dell’avviso di usare la definizione standard del bollettino del 1978, e non quella relativa alle sillabe, sebbene sappia che quest’ultima definizione venga usata nella Chiesa.

    Questo è un esempio di quello che io intendo con “ragionare sulle cose”.
    Se si ragiona sulle cose abbastanza a lungo, alla fine non si può che arrivare alle risposte corrette nella vita.

    @ Marco:
    Ciao Marco,
    vedo che la questione della “Terra Piatta” tiene ancora banco…🙂

    Beh, che dire, ero abbastanza consapevole del guaio in cui mi sarei cacciato pubblicando quell’articolo, compreso il danneggiamento della mia reputazione e la perdita di consenso.
    Però è giusto così.
    Ed è giusto per diversi motivi.

    Primo perchè non si dovrebbe mai aver paura di sostenere quello che si pensa (integrità), nonostante tutte le avversità. Per cui anche soltanto come semplice esercizio di TR andava fatto🙂
    Secondo perché se fosse dimostrato come vero, esporrebbe tutti gli inganni non solo della NASA, ma anche di tutta quell’élite occulta che ci governa.
    Terzo perchè la Verità se ne frega di quello che io e te pensiamo. La Verità semplicemente E’. Per cui, la verità non sempre è quello che ci fa piacere. Bisogna accettarla per quanto dura possa essere.
    Perciò, se dovessimo veramente essere su una pianeta artificiale piatto, dotato di cupola di vetro invisibile e impenetrabile, con falso cielo stellato dipinto, il tutto simulando il vero pianeta Terra del sistema Solare, luogo in cui realmente non saremmo, beh, dovremo accettarlo.
    E’ soltanto una teoria come un’altra.
    E’ soltanto un esercizio mentale quello che ho proposto.
    Esercizio mentale che però sembra avere più di una prova a supporto…

    Ma ora per favore non parliamo di questo argomento su questo articolo.
    Se volete ne possiamo tranquillamente discutere sull’articolo dedicato, ma non andiamo troppo off-topic qui.

    Tornado on-topic, non ho ben capito quello che dici sul ristudiare tutta la storia dell’uomo a partire dalla scoperta del fuoco…
    Quello che dice LRH riguarda soltanto la Tech di Scientology. E dice che tutto quello che c’è sui nastri e sui bollettini resta valido, anche se magari è tech degli anni ’50 e ’60, tutti qui.
    Se non ci siamo capiti, fammi sapere.

    Infine, argomento Clear: percorso Standard o percorso Alternativo?
    Abbi pazienza ancora un po’ Marco.
    Tratteremo questo argomento il prima possibile.
    E come sempre l’obiettivo sarà il ritrovare la vera tecnologia standard di LRH.
    Mi dispiace se qualcuno se ne risentirà.
    Però, a fin dei conti, meglio una dura verità o una piacevole illusione?

    Mi piace

  6. Marco

    Infine, argomento Clear: percorso Standard o percorso Alternativo?
    Tratteremo questo argomento il prima possibile.
    E come sempre l’obiettivo sarà il ritrovare la vera tecnologia standard di LRH.
    Mi dispiace se qualcuno se ne risentirà.
    Però, a fin dei conti, meglio una dura verità o una piacevole illusione?

    Grazie David, resto in attesa delle News che verrano…
    A presto.

    Liked by 1 persona

  7. roberto g

    a questo punto mi viene un’altro dubbio, lFPRD visto che è un rundow uscito dopo il 1980 può essere considerato valido ? nelle rons org è un servizio che consegnano?

    Mi piace

  8. Ciao Roberto.
    Non ne sapevo molto, ma mi sono informato un po’.

    L’FPRD è “tech” del 1984, e si basa sulla tech di LRH “Dianetics Espansa” del 1972.

    A ragionamento, penso perciò che non venga usate nelle ROs.

    Questo non significa automaticamente che essa sia tecnologia non funzionale o dannosa. Significa soltanto che non è tecnologia creata da LRH.

    Si potrebbero inventare un sacco di procedimenti e rundown nuovi basandosi sugli assiomi e sulla tech di LRH, e buona parte di questi sarebbero pure funzionali probabilmente.
    Ma è proprio qui secondo me che sta il senso di KSW.
    Altre creazioni lungo il tempo porterebbero ad una confusione ed una perdita della tech originale che si sa funzionare (come purtroppo è successo).
    E come dice LRH in KSW 4, “Salvaguardare la Tecnologia”, “Scientology è un sistema funzionale. Questo non significa che sia il miglior sistema possibile o un sistema perfetto. Ricorda ed usa questa definizione. Scientology è un sistema funzionale”.

    Perciò Scientology può non essere il sistema migliore possibile.
    Ma è un sistema che funziona.

    E vale la pena di proteggerlo da alterazioni e altrui creazioni.

    E se qualcuno vi dice che KSW è uno sbaglio, o non è abbastanza intelligente, oppure ha delle motivazioni nascoste.

    Mi piace

  9. Custer

    Ho provato a mettere in discussione quel bollettino, ma dopo tutti i chiarimenti di parole mi son lasciato convincere dal classe 8 fresco fresco😦

    Liked by 1 persona

  10. Custer

    E’ meglio dire che ho lasciato perdere, ma dopo poco tempo me ne sono andato. A ben pensarci non è stato l’unico “scontro” con quella persona🙂

    Liked by 1 persona

  11. Italo Alberti

    Scientology è una cazzata, ho dovuto diventare classe 4 e OT4 per rendermene conto.

    Mi piace

  12. Italo Alberti

    Cerchiamo di essere realisti, chi ha mai raggiunto la Libertà Totale? Ron l’ha mai raggiunta? E allora? A cosa sono servite tutte le sue ricerche se anche lui è morto da povero cristo come tutti gli altri? Bisogna riflettere su queste cose.
    Gli Stati Uniti e tutte quelle nazioni che sbadatamente hanno riconosciuto Scientology come religione, devono ravvedersi e riconoscerla invece come attività commerciale e metterla al bando.

    Mi piace

  13. Thetans 0 : 1 Implanters.
    Palla al centro…

    Ora invece la risposta analitica, seria e ponderata caro Italo.
    Forse può sembrare strano, ma debbo dire che penso di capirti.

    Avrei soltanto una curiosità, se vuoi rispondermi: “Quand’é che sei giunto a questa conclusione?”.

    Poi avrei molto altro da dire, ma attendo prima una tua risposta.

    Mi piace

  14. Luigi Cosivi

    Non so dove sia giunto come caso LRH, penso solo che solo un genio, come non s’era mai visto, abbia potuto dare una tal quantità di buona tecnologia per cercar di aiutare questo pianetino, anche a dispetto di quanti si sono dati un gran da fare per fermare la cosa. Dispiace quanto dice Italo, capisco che gli sforzi degli SP a volte spesso abbiano successo. Penso però che l’auspicio contro le Organizzazioni sia decisamente ………………(mi sono autocensurato). Penso che le Org siano piene anche di brave persone, che a dispetto di chi le governa producano ancora qualche Auditor decente e migliori le persone fino a svegliarsi , sempre meglio, molto meglio di niente anche per quelli che ci restano.

    Liked by 1 persona

  15. Italo Alberti

    David, è da molto tempo che mi pongo delle domande: ricordo che quando portavo all’org qualche selezionato, prima o poi sparivano, “Qualcosa non li convinceva”. La mia idea è che Scientology da benefici ma non ciò che promette: Libertà Totale. Ci si aspetta che almeno il fondatore l’abbia raggiunta, ma da ciò che si sà, è morto da povero cristo.
    Scientology è troppo misteriosa, troppo patina sociale, troppo OSA, troppo business, troppo quello che non è. La gente non è imbecille, percepisce le cose.

    Mi piace

  16. Italo Alberti

    La IAS, se è vero che uno è associato, è anche in diritto di sapere il movimento dei soldi e delle attività che fa. Qualcuno ha mai saputo qualcosa dei milioni di dollari che ogni anno entrano? Prova a chiedere a qualcuno che fine ha fatto L’ED Int, Shelly (ex di Miscavige) e tanti altri di Int. Riceverai solo risposte di circostanza, non ti diranno mai che sono nel Buco.

    Mi piace

  17. Cit. Italo Alberti:

    La mia idea è che Scientology da benefici ma non ciò che promette: Libertà Totale.

    E allora? E se anche fosse?
    Buttiamo tutto alle ortiche solo perché si è sopravvalutato quello che Scientology può realmente fare?

    Mi pare come buttare via una Ferrari solo perchè, avendola provata, fa i 295 k/h anziché i 325 k/h descritti nel manuale…

    Così buttiamo alle ortiche pure tutti i veri guadagni reali e tangibili che vengono prodotti invariabilmente come routine: un preclear sano e felice (dianetics), una persona che può comunicare liberamente (Gr. 0), che non ha problemi (Gr. 1), che non è più effetto di ostilità e che può essere causa nella vita (Gr. 2), che non è più ancorata ai turbamenti e alle perdite del passato e che può ora vivere una nuova vita (Gr. 3), che è mentalmente sana (Gr. 4), e che può infine diventare Clear, stato mai esistito prima.
    Ti pare giusto?

    Te la senti pure di rinnegare la raggiungibilità di questi stati “inferiori” di essere?
    Quale altra disciplina può produrre questi risultati come routine?

    Quando tu stesso li hai attestati, forse li hai raggiunti (o forse no, questo non posso saperlo).
    Questo potrebbe essere un buon punto di partenza.
    Esaminare fra te e te che cosa hai raggiunto davvero e che cosa no.

    Ora, senza alcun timore di valutare, se anche solo tu avessi avuto qualche dubbio sugli EP dei Gradi inferiori, non saresti dovuto salire sui livelli superiori.
    Questo è un dato di fatto, e non una mia valutazione o opinione.
    E’ scritto ovunque.

    E se hai seguito il blog, forse ti sarai accorto che ci sono state caterve di alterazioni si da prima che tu iniziassi Scn in questa vita.
    Una che ti posso dire perfino ora su due piedi è che molto probabilmente non hai fatto tutti i procedimenti dei Gradi Espansi, come dovrebbe essere, dal momento che si è infiltrata la pratica squirrel di “verificarli” per read prima di percorrerli…
    Il resto delle devastanti alterazioni le puoi leggere su queste pagine alla categoria “serie delle alterazioni”.

    Il resto delle cose che tu dici (gli overt della Chie$a, le false istituzioni come OSA e così via) sono talmente ovvie e conosciute dagli indipendenti, che mi meraviglio che tu le citi, come se fosse da stupirsi.
    Beh, queste cose le sappiamo, no?
    Ma sappiamo anche che un nemico molto forte, molto organizzato, molto segreto e totalmente privo di ogni moralità si è impadronito della Chiesa già dagli inizi del 1980.
    E si da il caso che esso non sia soltanto il nemico “di Scientology”, ma è il nemico dell’intera umanità, e da lungo tempo…
    Perciò a che serve citare i misfatti della Chiesa all’interno del tuo discorso?
    Oppure non hai ancora superato questo grosso scoglio iniziale, e pensi invece che tutto questo non sia successo, e che sia soltanto “colpa” di Miscavige, o peggio, soltanto di LRH??

    Dai Italo, non mi metto nemmeno a discutere di queste cose (la Chie$a) da quanto banali e ovvie sono.
    Questo è un Blog un tantino più avanzato in quanto concetti.
    Se qualcuno non ha ancora superato “lo staff status 0” come Indipendente, non credo che capirà qualcosa di queste pagine, e dovrebbe documentarsi altrove prima proseguire qui. O perlomeno dovrebbe leggere per bene il libro “Settore 9”.

    Perciò la cosa di cui discutere è soltanto la funzionalità della tech. Lasciamo perdere la Chie$a.

    E quello che voglio per l’appunto dirti riguardo alla tech, è che è possibile che tu abbia ricevuto tecnologia alterata. Forse tonnellate.

    Sei un auditor Italo, perciò esamina ciò che ti dico:
    – hai fatto tutti i proedimenti dei Gradi?
    – Hai fatto Dianetics fino al suo completamento prima di salire lungo i Gradi?
    – Hai raggiunto tutti gli EP dei Gradi?
    – Se sì, hai perso qualche EP lungo il tempo?
    – Nel tuo auditing (dato e ricevuto) hai sempre usato sempre e soltanto le FALL come read, ignorando tutte le altre reazioni dell’ago istantanee?
    – Nel tuo auditing (dato e ricevuto) hai usato per lungo tempo la “definizione” delle 3 spazzate per l’F/N?

    Ecco, questi sono soltanto degli spunti di riflessione riguardo a fino a che punto la tech può diventare corrotta.
    E pensa che soltanto una read mancata, o un F/N non visto, possono essere disastrosi per un pc.
    Aggiungici il clima soppressivo e le alterazioni amministrative, e invalidazioni e valutazioni quotidiane all’interno della Chiesa.
    Per cui figurati, è già un miracolo che Scn abbia dato qualche guadagno in tutti questi anni!!

    E poi ci sarebbe perfino la questione Clear sì, o Clear no…
    Ora non voglio disturbare con questo argomento prima di averlo esaminato a fondo e poter mostrare le reference autentiche, ma posso già dirti questo:
    (anche per Marco, che me lo aveva chiesto)
    Dalla serie del C/S n. 12, HCOB del 25 giu 1970 II, “Glossario dei termini del C/S”

    def di CLEAR DI DIANETICS:

    “DIANETIC CLEAR:
    There is such a state. It is not however attained by feeding people Scientology cognitions as was done in L.A. Only about 25% go actually Clear on Dianetics. A Dianetic Clear or any other Dianetic pc now goes on up through the grades of Scientology and onto the proper Clearing Course. The Dianetic Clear of Book I was clear of somatics. The Book I definition is correct. This is the End Phenomena of Dianetics as per the Class Chart and Book 1. 25%, no more, make Dianetic Clear accidentally. They still need Expanded Lower Grades to make Scientology Clear.
    Becoming a Dianetic Clear does not stop them from getting Power Processing. Modern Power is to its total End Phenomena”.

    Perdonate se non l’ho tradotta, ma penso che si possa capire ugualmente.
    In poche parole dice che soltanto un 25% circa diventa Clear con Dianetics o NED.
    Perciò il restante 75% come pensate che andrà a Clear?
    Esatto, con il “percorso alterantivo” (Potere, Potere più, e Clearing Course in solo), che a questo punto forse non ha più senso chiamare “alternativo”, dal momento che sembra avere a che fare con circa il 75% dei pc. Forse sarebbe il caso di chiamarlo “percorso standard”.
    Ma questo forse spaventa ancora troppo le persone, per cui teniamo da parte ancora per un po’ questo argomento.

    Ora, sinceramente caro Italo, pensi davvero di aver ricevuto la vera Scientology, tutta la vera Scientology in tutti questi anni?

    _____________________________________________________________________________________________________________

    Spero che tutto ciò possa esserti d’aiuto.
    Non pensare neppure per un momento che io sia qui a scrivere ciò per “darti torto”, o per “difendere Scientology”.

    E una volta sistemato tutto il tuo auditing, non dimentichiamo che tu non hai fatto tutto il Ponte. Forse sei più o meno a metà grossomodo.
    Ma ovviamente non ti sto consigliando di continuare. E’ evidente che il tuo auditing debba essere riparato, e anche questo è un fatto e non una valutazione o opinione personale.
    Ed una volta riparato, forse vorrai ancora continuare.
    E chissà, magari esiste veramente la libertà totale alla fine di esso. Chi può dirlo?

    Quello che non possiamo ancora dire però, è che esso non conduca alla libertà totale, priva di averlo ancora completato.
    Non possiamo né dire che lo faccia, ma nemmeno dire che non lo faccia, se prima non ci prendiamo la briga di arrivare fino in fondo.
    E fino in fondo non è “OT 8”.

    ML
    David

    Mi piace

  18. Marco

    Bravo David, un’ottimo commento in risposta ad Italo… il quale è evidente sta ancora “spurgando” incazzature e out-tech varie ricevute.

    In effetti non è una cosa cosi semplice liberarsi di cosi tante angherie ricevute per anni e anni (decenni) dalla setta di Miscavige e/o dei suoi compari occulti (governo USA e/o chinque altro sia).

    Ricordiamo che a molti è andata ancora peggio…
    molte persone che hanno iniziato il Ponte sotto la dittatura Miscavige… beh, sono morte;
    molti sono scappati a gambe levate e non parlargli più di Scn;
    molti che hanno subito, ma restano nei paraggi dell’argomento Scn, odiano e attaccano Scn e tutto ciò che è collegato ad essa (LRH in primis);
    molti sono rimasti onestamente come Indi, ma spesso sono ancora vittime di affioranti di episodi subconsci di gravi out-tech e out-admin (riduzione a lastrico finaziario) ricevute dalla “chiesa” (chiesa ‘sto ca… , meglio dire associazione a delinquere di stampo settario); io questo lo so bene…
    molti sono ancora ammutuliti perchè sotto schock… (vedremmo che reazioni avranno quando si riprenderanno)…
    ecc. ecc. ecc. in questi ultimi 5/6 anni sono state dette un mucchio di cose al riguardo.

    Dunque, la verità è che non mi stupisco di ciò che dice Italo, non più di tanto. L’errore forse è di dire queste cose gravi contro Scn proprio in un blog pro Scn… forse Italo vuole che qualcuno gli faccia cambiare idea.

    Beh Italo, allora per questo ti dico qualcosina anch’io…

    Come dicevo prima, Scn è stata alterata e ha prodotto moltissima Reverse Scn sulla gente… su questo non ci piove.

    Però ha anche prodotto moltissimi risultati innegabili, su cui non mi dilungo, se non per ricordare che è l’unica filosofia/conoscenza che da risposte logiche e sensate al riguardo le domande dell’umanità intera: “chi è l’essere umano, una macchina senz’anima, o un’anima con un corpo?”
    E’ un’anima che va a parcheggiarsi in paradiso (od in inferno, o in purgatorio), o è un’anima immortale che ritorna in un corpo?
    Chi ha costruito/prodotto l’universo Materiale? A che scopo? ecc. ecc. ecc.

    E questo è solo la conoscenza, da cui poi si è ricavata una tecnologia, che se non alterata produce risultati di aumento di consapevolezza mai conseguiti prima.

    La libertà totale? Beh, magari sarà vero che nessuno l’ha conseguita (forse), probabilmente c’è ancora molto lavoro da fare… Ron sicuramente ha fatto moltissimi errori (ovvero forse oggi, con il “senno del poi”, farebbe e/o faremmo in modo diverso), ma gli errori se ci si pensa erano/sono da mettere in conto.
    E’ abbastanza logico che dopo miliardi di anni di decadenza dell’Essere spirituale tutto sia difficile e pieno di errori e di trappole e di tradimenti… niente qui è facile.
    E adesso che ci penso, io da subito mi stupii che “sembrasse” cosi facile come diceva la Cof$, avevo l’intuito che non era cosi semplice andare liberi…. beh, ora lo so per certo: ciò che veniva detto era per dare “fumo negl’occhi al cliente”, becero marketing, solo per spillare denaro “ai clienti” in grande quantità.

    Dunque tornando al percorso del Ponte… è un miracolo che si possa anche solo supporre che la libertà totale sia possibile…

    Cmq, oggi con quello che sappiamo e con quello che è stato provato in/con Scn (quella vera)… beh, anche solo a livello di supposizioni e logica, non si può far altro che postularne (con definizione italiana: ipotizzare che sia possibile) l’esistenza: la libertà spirituale è abbastanza logica e ipotizzabile, dunque abbastanza possibile! Cmq sia… Richard ne sta dando comunicazione…

    Però oggi sappiamo anche che ci vuole ben altro che solo parlarne e fare un pò di Gradi… ci vogliono anni e anni di tecnologia di auditing applicata (ovvero: rimozione di immagini, di facsimili pesanti, implant… ma anche recupero di considerazioni (con definizione di Scn: decisione d’esistenza) e di quant’altro necessario… fino ad EP.

    D’altronde, cos’altro c’è da fare di più interessante? Forse continuare ad accudire un corpo!? Bah, è un gioco vecchio, trito e ritrito… un gioco che dura da milioni di anni ed è solo andato verso l’infelicità: a me m’ha stancato… io ci provo.

    “Il metodo principale per aberrare ed intrappolare, utilizza quindi quelle azioni che creano e confondono la traccia del tempo.”

    ”L’esistenza di una traccia del tempo semplicemente rende possibile che l’aberrazione abbia luogo e venga conservata.”

    “Un thetan, oltre al Mest, possiede altre cose che si possono deteriorare: il suo potere di scelta, la sua capacità di mantenere separate due aree, la sua fiducia in sé, i suoi standard etici, sono tutti indipendenti dalle cose Mest.
    Ma anch’essi possono essere registrati sulla traccia del tempo.

    L’individuo si vedrà riabilitato una volta che sarà cessata l’influenza deleteria della sua traccia del tempo.”

    estratti dal bollettino “la Traccia del Tempo” presente nel pacco di auditor di Dianetica.

    Mi piace

  19. Italo Alberti

    Scientology o non Scientology, sono giunto alla conclusione che su questo pianeta esistono 2 categorie di persone, indipendentemente da chi sono, soldi, potere, ecc. ecc.: Liberi o Schiavi.
    Le religioni nascono perché l’uomo ha fallito nel ritrovare se stesso; appoggiarsi ad una religione per ritrovare se stesso significa essere uno schiavo che non arriverà mai da nessuna parte.
    Il Buddha, Yogananda, hanno raggiunto stati di essere inimmaginabili anche per uno scientologo, eppure queste 2 persone hanno trovato la strada semplicemente perché hanno guardato dentro di se e non hanno mai smesso di percorrerla.

    Mi piace

  20. Marco

    Si va beh… patito per gli orientali, che in realtà però non mi pare se la passino cosi bene…
    Ma “le tecnologie” di Buddha o Yogananda stanno aiutando altri a “ritrovare se stessi”? Che poi… cosa vuol dire “ritrovare se stessi”? Forse -essere consapevoli di essere un thetan!?- Beh, non credo ce ne siano cosi tanti in India… forse più che altro stanno cercando di estraniarsi dall’universo fisico attraverso il rinunciare all’universo fisico.

    Secondo me l’unica strada è “rimuovere/cancellare” ciò che hai di fuori controllo nella tua mente/traccia del tempo e universo (cioè considerazioni e postulati dimenticati ed automatici).

    Liked by 1 persona

  21. Marco

    Informazione di servizio… ho visto un nuovo Marco nei commenti… non è il caso, caro new Marco, che ti aggiungi un altro simbolo (tipo Marco qualcosa)? Come fece David che si aggiunse una F (poi diventata effe) Giusto per non fare confusione con i nomi…

    Liked by 1 persona

  22. @ Italo:

    Di libero non c’é veramente nessuno su questo pianeta, altrimenti non sarebbe qui.
    E anche quelli che sembrano “comandare”, in realtà hanno tutti un padrone.

    Sulla questione “religione” ci sarebbe da discutere molto.
    Non che mi interessino le altre religioni, ma il fatto di aver deciso di chiamare Scientology una religione è secondo me una scelta molto discutibile.
    Ma l’argomento è talmente denso, che lo si può discutere soltanto in un articolo a parte.

    Riguardo a Buddha e Yogananda mi chiedo: “E tu come puoi saperlo?”

    Infine riguardo al “guardarsi dentro”, beh, penso che ci si potrebbe guardare dentro per millenni senza giungere da nessuna parte.
    Questa è la trappola della meditazione, e chiunque ti inviti a percorrela o non ha capito molto della tecnologia di Scn, oppure, per l’appunto, sta cercando di fregarti.

    Se prendiamo un motore, e di nascosto sabotassimo anche il più piccolo dei suoi marchingegni e cercassimo poi di venderlo, la persona ce lo riporterebbe indietro tutta infuriata.
    Forse andrebbe da chi per primo gli aveva parlato così bene dei motori, e delle straordinarie cose che potevano fare, convincendolo poi ad acquistarne uno, e magari gliene canterebbe quattro.

    Beh, questa è l’esatta storia di Scientology.

    Non lasciarti ingannare.
    La tech è davvero MOLTO precisa.
    In realtà è come una fune sospesa. Come una lama di un rasoio.
    Si può cadere a sinistra, e si può cadere a destra.
    Ma quando la si riesce a percorrere per dritto senza cadere, e avanzando in equilibrio, allora si SA che essa è precisa e funziona.

    Il vero peccato è che basta DAVVERO POCO per sabotare qualcosa che funziona bene.
    Qualunque idiota potrebbe farlo.
    Basta cambiare qualche numero o lettera nel codice di un computer o di un programma per rovinarlo completamente.
    Basta aggiungere un po’ di zucchero al carburante per far grippare un motore.

    Perciò non lasciarti ingannare.
    Cerca, indaga, scruta, continua a chiederti perchè e a farti domande.
    Non accettare una risposta del tipo: “Beh, non funziona e basta”.
    Quello non può essere l’EP.

    Ogni indagine, ogni ciclo d’azione, deve terminare con VGI e F/N, a prescindere dal fatto che il suo esito si riveli di nostro gradimento o meno.
    Ma terminare un percorso quando non ci sono i fenomeni finali, ossia quando si è ancora amareggiati, dubbiosi, incerti o non soddisfatti, significa unicamente che non si è arrivati alla fine del percorso e che non è ancora concluso.

    Questo è il consiglio che mi sento di darti.

    Non accettare una risposta del genere riguardo alla tech di Scientology.
    Continua a cercare dove sono stati fatti degli errori, e dove sono stati fatti dei veri e propri sabotaggi alla sua funzionalità.

    Questo sito forse può darti un aiuto in questo senso.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...