La Reale Situazione

Pubblico come articolo un mio commento ad una discussione precedente:

“Ora invece la risposta seria a Marco, ma anche a tutti i lettori, o ex-lettori arrabbiati o meno, in generale:

La discussione che è avvenuta recentemente fra me e Luigi, e fra me e Marco, anche se di nessuna rilevanza, è però molto interessante come fenomeno.
A livello di microcosmo, come questo piccolo gruppo, riflette esattamente quello che succede a livello di macrocosmo, ossia su larga scala, come può essere una nazione, o il mondo intero.

E il triste fenomeno in oggetto, non è altro che l’incapacità umana generale di stare veramente di fronte al male, e alle sue vere sorgenti, giù fino al punto in cui si distoglie lo sguardo da queste, e si finisce a sfogare la propria frustrazione e rabbia contro bersagli sbagliati, o di piccolissima entità.

Mi ci metto pure io in mezzo, ci mancherebbe.

Ma quello che bisognerebbe tenere sempre a mente, è che queste schermaglie fra persone non hanno assolutamente NESSUNA importanza.
Ci si scorda che siamo tutti sulla stessa barca.
Ci si scorda che siamo tutti vittime del sistema.
Ci si scorda che meno dell’1% della popolazione detiene oltre il 99% delle ricchezze del pianeta, e che costoro si ritengono “gli eletti”, e che noi siamo i loro schiavi, e che possiamo essere mandati a morire in guerra per conquistare le ricchezze delle nazioni che ancora non possiedono. Che possiamo essere mandati a morire in miniera o nei cantieri, per costruire i loro palazzi.
Ci si scorda che ogni giorno veniamo avvelenati dalle scie chimiche (tranquilli… non esistono…).
Che ogni giorno muoiono migliaia di persone per fame, malattie e guerre.
Che in questo momento ci saranno almeno un centinaio di guerre in corso (ho cercato il numero preciso: 424).
Che siamo comandati da un elite psicopatica, che di giorno si traveste in giacca e cravatta, e di notte si dedica a riti satanici, a base di pedofilia e sacrifici umani.
Che costoro ci avvelenano ogni giorno con false notizie sui giornali, per farci odiare il bersaglio sbagliato, e farci combattere e annientarci fra di noi (e noi prontamente lo facciamo, anche su piccola scala, come è avvenuto ad esempio su questo Blog).
Che hanno conquistato, quasi sempre con l’imbroglio e l’inganno, ma a volte anche con la forza bruta, ogni organizzazione di valore sulla Terra.
E che sono SEMPRE GLI STESSI da moltissimo tempo.
Che sono, guardacaso, GLI STESSI che gestiscono le Stazioni di Implant ancora attive ogni giorno, responsabili della nostra condizione di esseri mortali.
E che sono, guardacaso, GLI STESSI che hanno conquistato l’unica speranza per il genere umano, ossia la Chiesa di Scientology e la sua tecnologia.

Perciò, a fronte di tutte queste cose, che importanza hanno realmente delle insignificanti scaramucce fra utenti?
Che peso, che valore hanno rispetto a tutto ciò?
Vi pare il caso di dedicare energia e tempo a queste stupidaggini, o anche dedicare energia e tempo nel tentativo di “rimanere arrabbiati” con qualcuno?

Ora, cambiando leggermente discorso, ma vi pare che chi ha conquistato Scientology agli inizi degli anni 80, e che ricordiamo sono sempre gli stessi che controllano il mondo, e che gestiscono da millenni le stazioni di implant che ci fanno perdere la memoria ad ogni nuovo corpo, e che ci tengono imprigionati su questo carcere chiamato pianeta Terra, ebbene, ma vi pare che queste persone, il cui scopo è NON FARCI SAPERE le cose e tenerci IMPRIGIONATI qui, essendosi impossessati dell’unica tecnologia che può farci evadere da questo carcere vi pare che vi permetterebbero di usarla??
Ma vi pare che vi permetterebbero di usarla senza averla prima manipolata e invertita, in modo da essere la trappola definitiva perfetta, ossia un metodo per implantarvi ulteriormente nell’assoluta insospettabilità, travestita da convinzione assoluta e indubitabile che invece vi manderà liberi?

RENDETEVI CONTO che “la tech” che state usando, è la tech che VI VIENE PERMESSO di usare da loro.
E che la tech che state usando, è la STESSA IDENTICA tech presente nelle Chiese.
Ossia una tech INVERTITA.
Non c’è alcuna speranza di andare liberi usandola.
Semplicemente perchè chi vi vuole IN TRAPPOLA, vi sta PERMETTENDO tranquillamente di usarla.
Capite la semplicità della cosa?

E su scala minore, al livello del Ponte Inferiore e dei Fondamenti di Auditing, è altrettanto alterata.
Solo che qui i danni sono meno evidenti, e meno fatali.
Ma che non di meno verranno trascinati fino “in cima” al “ponte”. Il Ponte di RTC. Perchè è quello che avete. Perciò chiamatelo con il suo nome.
E’ il Ponte di RTC.
Il Ponte degli Implanters.

Ora ammettendo per un attimo che tutto questo sia vero (e purtroppo lo è), forse è possible capire il mio “folle comportamento”, così maleducato e privo di tatto nel dirvi le cose.
Capite ora quale insignificante importanza possa avere per me l’aver bisticciato, o contrariato, o fatto arrabbiare un pochino qualcuno con la mia arroganza, di fronte al fatto che ogni dannato minuto della nostra esistenza degli esseri non meglio specificati (o forse sì) si stanno facendo delle grasse risate a fronte della nostra infinita stupidità?

Le persone vengono uccise dai propri amici, non dai propri nemici.
Questa è una frase celebre, e anche Ron l’ha detta da qualche parte.
Per me significa che gli amici, per paura di offendere, e perchè ci vogliono bene, a volte (o spesso) non ci vogliono dire come stanno le cose per paura di farci stare male o altro, e così ci lasciano perseverare nell’errore.
I nemici invece riescono a tirare fuori il meglio di noi.
Attaccandoci direttamente, ci ricordano ogni giorno le nostre debolezze, e che non possiamo permetterci troppo di riposare sugli allori.
Ecco, credo sia questo il significato.

Ora, so benissimo che per alcuni di voi magari non sono proprio l’ideale di amico.
Ma se essere un amico significa farvi perseverare allegramente e beatamente nell’errore allora no, non sono vostro amico.
Preferisco invece essere vostro “nemico”, ma dirvi le cose in faccia, sperando di tirare fuori il meglio da voi, fosse anche solo per “prendermi a calci nel sedere”.
E sperando magari che prendiate a calci nel sedere quelli che vi stanno veramente facendo del male.

I miei migliori auguri.”

Lascia un commento

Archiviato in Generale

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...