Hubbard Standard Dianetics Course 1969

Serie di Dianetics 72, N. 1
Serie di Scientology 72, N. 5

Salve lettori,

voglio farvi vedere di che pasta è veramente fatta la Dianetics e Scientology originale fino al 1972, ed è per questo che vi propongo un’anteprima del Foglio di Verifica, e la prima pubblicazione del pacco, “Introduzione”.

Buona lettura!


 

HUBBARD COMMUNICATIONS OFFICE

Saint Hill Manor, East Grinstead, Sussex

HCO POLICY LETTER DEL 1 DICEMBRE 1969

(Aggiorna l’HCO Policy Letter del 24 Luglio 1969)

Remimeo

HUBBARD STANDARD DIANETICS COURSE

FOGLIO DI VERIFICA

(Un Prerequisito per l’Addestramento del Livello 0 di Scientology)

ORGANIZZAZIONE: ……………………………………………………. DATA: ………………………………………

NOME DELLO STUDENTE: ……………………………………………………………………………………………….

PREREQUISITI: NESSUNO

NOTA: Studia i dati di questo foglio di verifica in ordine. Usa un dizionario per tutte le parole che non comprendi, e fai riferimento alle liste delle definizioni dei simboli e delle parole di Dianetics che non comprendi.

Il Corso consiste in tre volte attraverso al foglio di verifica I-XXIII, poi l’Esame di Pre-Auditing XXIV, Auditing XXV, ed infine l’Esame Finale XXVI.

I materiali di categoria stella sono indicati con un asterisco *. Tutti gli altri materiali sono categoria zero.

Lista di Lettura di Background

I seguenti libri devono essere letti a casa prima del completamento del corso:

1. Dianetics: Evoluzione di una Scienza

2. Dianetics: La Tesi Originale

3. Dianetics: Scienza Moderna della Salute Mentale

INIZIO DEL FOGLIO DI VERIFICA

[…]

 


 

HUBBARD COMMUNICATIONS OFFICE

Saint Hill Manor, East Grinstead, Sussex

7 MAGGIO 1969

INTRODUZIONE

Dianetics venne lanciata nel maggio del 1950 con la pubblicazione del libro “DIANETICS – SCIENZA MODERNA DELLA SALUTE MENTALE” di L. RON HUBBARD. Il Corso di Dianetics Standard è il culmine di 19 ulteriori anni di esperienza con il soggetto, e il completamento della sua ricerca da parte di L. Ron Hubbard.

L’HUBBARD STANDARD DIANETICS COURSE è un corso completamente nuovo.

Gli auditor di Dianetics nel 1950 erano in grado di produrre il 50% dei risultati sui casi. Questo era molto superiore a quanto raggiunto da qualsiasi altra pratica. Oggi, con Dianetics Standard, un auditor addestrato può raggiungere il 100% di risultati standard.

Studia bene questo corso, perchè al suo completamento sarai in grado di compiere miracoli inimmaginabili.

Studiando i materiali sii molto, molto sicuro di non superare mai una parola che non capisci completamente.

L’unico motivo per cui una persona abbandona uno studio, o diventa confusa, o incapace di imparare, è che ha oltrepassato una parola o una frase che non aveva capito. Se i materiali diventassero confusi, o se non ci fosse verso di capirli, ci sarà una parola appena prima che non hai compreso. Non continuare oltre, ma torna indietro, PRIMA che tu finissi nei guai, trova la parola malcompresa e definiscila.

Buona Caccia!

Tony Dunleavy

CS2

per

L.RON HUBBARD

Fondatore


Questo corso (come ogni altro entro il 1972) fila liscio come l’olio, ed è di una semplicità disarmante.
Vi ricordate quando avete letto il book 1, e poi siete venuti a sapere che esisteva quell’apparecchio chiamato e-meter, e avete pensato poi: “Ma sì, è facile dai. E’ sempre Dianetics, e l’e-meter ti aiuta soltanto a trovare le cose…”.
Ma poi invece…
Ecco che prima bisogna fare quello, ecco che poi bisogna fare quell’altro… ah, ma poi prima si devono fare i Pro-Trs, e poi il Meter Course… e poi prima ancora ci vanno tutti i Livelli dell’Accademia… e poi l’internato di Classe IV, e poi… ah no! E poi adesso prima si devono fare tutti i Basic… Ok, ok… ci siamo! Eccoci finalmente sul “Classe Cinque”… finalmente faremo Dianetics, no? Posso audire chiunque adesso?
Ma certo che no! Non sia mai che tu ti metta ad audire veramente la gente in giro…
Il tuo pc DEVE aver fatto prima il Purif…
E poi tutto il ponte inferiore fino al Grado IV… ma scherziamo, usare Dianetics sulla gente? Non sarai mica impazzito…

Ed ecco come e perchè la gente non audisce.
Ecco spiegato l’esatto motivo, l’esatta anatomia per cui gli scientologist (salvo rarissime eccezioni, dell’ordine dello 0,5/1%) non audiscono il prossimo, amici, familiari.
Ed il motivo è: “Dati non pertinenti aggiunti”. Una serie infinita di stop e barriere aggiunte fra te, ed il desiderio di aiutare il prossimo.

E sono lieto di annunciarvi che TUTTE queste barriere sono fasulle. TUTTE. Dalla prima all’ultima.
Ve ne cito giusta qualcuna, in modo che con l’indicazione CORRETTA possiate avere un qualche blowdown, dopo tutte le menzogne che ci sono state raccontate. Ed è probabile persino che qualcuno di voi prenda in mano il meter e cominci ad audire, soltanto a queste indicazioni, ancor prima di aver fra le mani il Corso di Dianetics Standard che sto sistemando e traducendo per noi tutti.
E alcune di queste false barriere, aggiunte al solo scopo di impedire Dianetics sono:

1- Che deve aver fatto il Purif… (questa è davvero una grossa e maligna barriera, che da sola tende a stroncare l’intero auditing nel campo indipendente, vista la difficoltà nell’eseguire un programma di purificazione “standard” all’infuori della Chiesa)

2- Che deve aver fatto prima tutti gli oggettivi, il rundown delle droghe e tutti i Gradi 0-IV

3- Che si devono fare prima i rudimenti, la seduta modello, chiarimenti di parole, chiarire le liste di correzione, predisporre la seduta, un lungo indottrinamento affinchè capisca l’auditing, trovare il procedimento di havingness del pc, ecc…, ecc…. No, no, no, no…. quella è SCIENTOLOGY! Rudimenti e tutto il resto non c’entrano NULLA con Dianetics!!! In Dianetics non si usa NULLA di tutto ciò, nè seduta modello, nè tantomeno rudimenti! Queste sono soltanto ulteriori BARRIERE aggiunte allo scopo di FERMARE l’uso di Dianetics! E’ scritto praticamente OVUNQUE che i due soggetti DEVONO rimanere COMPLETAMENTE separati! In Dianetics Standard semplicemente si inizia, si informa il pc di quello che si farà, si fà un accertamento di quello che si dovrà percorrere, e lo si percorre con la R3-R, fine! Niente rudimenti, niente preamboli, chiarimenti di parole, indottrinamenti…niente! Quelli fanno parte di Scientology!

4- Menzione ulteriore merita l’argomento rudimenti: il dover percorrere i Rudimenti prima di audire Dianetics è esattamente quello che scoraggia il potenziale auditor nell’audire le persone, in particolar modo familiari o 2a Dinamica. Perchè? Perchè parte dei rudimenti è la temibilissima domanda sul Withold Mancato…. Non vi vorrete mica a mettere a cavare withold a vostra madre o alla vostra fidanzata, giusto?? Ecco perchè non vengono auditi familiari e simili. E’ semplicemente uno scoglio TROPPO GRANDE da superare per un auditor che non sia veramente esperto, e soprattutto per un pc completamente nuovo ed estraneo a Dn e Scn…
In Dianetics Standard niente di tutto ciò: lo scopo è solamente di sistemare il corpo e la salute della persona che avete di fronte! Niente tentativi di cavar gli scheletri negli armadi di queste persone nel tentativo di “farle stare bene…”.

5- Niente estenuanti chiarimenti di parole. E anche questa è una grandissima barriera iniziale. E niente lunghi indottrinamenti al meter. Si spiegano in modo breve e semplice, A VOCE, che cosa sono le immagini mentali, l’engram, il secondario e il lock, la cancellazione, che cos’è il meter, e che cosa sono i TR. E poi si inizia!

Tutte queste cose appartengono al soggetto di SCIENTOLOGY. E qui abbiamo un pc che già inizia a capire a imparare il soggetto, e che gradualmente farà tutti quei passi che lo porteranno su per il ponte.

Ma in Dianetics tutto quello che si fa è prendere il pc, spiegargli quello che si andrà a fare, metterlo al meter trovare le cose da percorrere, e percorrerle con la R3-R. Fine!
Gli si dice che si sta cercando di renderlo un essere umano sano e felice, tutto qui, e lui non avrà nulla da obiettare. Gli si dice che si sta cercando di sistemare il suo corpo, e questo è un fattore socialmente accettabilissimo. Cavare i segreti delle persone che non si conoscono, invece no. E’ un gradiente troppo ripido per chiunque.

Rendetevi conto che vi è stato mentito per molto tempo.
E rendetevi conto che esistono impostori che continuano a FARLO, nonostante l’evidenza. Quando avrete fra le mani il corso completo e tradotto, non avrete veramente più NESSUN DUBBIO.

Gli unici ad averli saranno soltanto gli stupidi e gli impostori. Quelli che si sono venduti, e che hanno venduto il loro stesso genere umano agli schiavisti mondiali. Oppure che sono talmente implantati e controllati da aver meno autodeterminazione di un burattino da teatro.

So benissimo che la mia schiettezza e il mio essere diretto possono indisporre alcune persone, e di questo me ne dispiace. Non credete che non me ne importi. Me ne dispiace.
Ma questa storia sta andando avanti da troppo tempo, e non posso sopportare che questi inganni e soprusi verso il genere umano continuino indisturbati. Per cui no, non ho nessuna voglia di “smorzare i toni”, o essere “educato”, o essere “mansueto”. Al diavolo ogni convenzione sociale, oppure ogni “dovresti essere più carino…”.

Al diavolo tutto ciò.
Stanno giocando sporco.
Mentono sapendo di mentire.
E sanno che ogni giorno soffrono e muoiono migliaia di persone per i loro sporchi inganni. Lo sanno benissimo.
Per cui io non ho alcuna voglia di essere carino e gentile.
Fanculo.
Sì, fanculo.

Smettiamola di permettergli di perpetrare questi indicibili overt su di noi.
Svegliamoci.
Cercate di capire CHI vi sta mentendo. Sono ovunque…

E presto avrete il vero corso di Dianetics Standard originale e inalterato di LRH.
E riprenderete in mano quell’e-meter e audirete! Chiunque!

A presto cari amici…

David Effe

 

27 commenti

Archiviato in Dianetics 72, Progetto Scientology 72

27 risposte a “Hubbard Standard Dianetics Course 1969

  1. AndreasScientology1972

    Very, very well done! David.
    Good That You bring back the original tech to Italy. To hide Dianetics after the grades created a skipped gradient on the Bridge: with the intention to destroy. Now you put Dianetic back to where it Belongs: The beginning of the Bridge. Also for dissemination purposes. LRH wrote here about how basic Dianetic is, not only for the PC but Also for the auditor and the Case Supervisor:

    http://blog.scientology-1972.org/2014/06/26/basis-for-pcs-auditors-and-case-supervisors-dianetics-dianetics-auditing-vital-basis-for-every-pc/

    Mi piace

  2. Thank you Andreas!
    I deleted your first comment. It was pratically identical, so I thought you tried to correct the first one and ended up with 2 similar comments.
    Let me know if I got it right.
    Now let me take a look to your article…
    Have a nice day!

    Mi piace

  3. Ok, read it.
    This confirms we ended up to the same identical conclusions without knowing each other, me and you, Andreas!

    I wrote some identical posts here on my blog.
    Take a look here, I guess Google Translate works good enough:

    https://settore9.wordpress.com/2015/07/27/prima-i-gradi-o-prima-dianetics/

    https://settore9.wordpress.com/2015/12/01/i-fondamenti-di-dianetics/

    https://settore9.wordpress.com/2015/11/30/se-questo-e-un-uomo-malvagio/
    🙂

    Mi piace

  4. oldman

    @DavidEffe
    Il GRANDE lavoro che stai facendo, come quello di Andreas, passerà alla storia di questo pianeta.
    E quando L.R.H. vi incontrerà NON vi chiederà: Tu hai aiutato!
    Ciao

    Liked by 1 persona

  5. Grazie Oldman.
    Anche tu ne fai parte, e ne sei perfettamente consapevole🙂

    Ed il bello di tutta questa storia e che noi 3 non ci siamo mai incontrati prima, e siamo arrivati alle medesime conclusioni indipendentemente e individualmente.

    Per me, la mia realtà è esattamente come descritta da LRH nella sua conferenza: “Storia della Linea Theta” del 10 marzo 1952.
    Ne ho già parlato all’articolo “Doppelganger”, ma ad ogni modo cito:

    […]

    … Ora si chiarisce questo preclear fino a portarlo in alto. E non appena arriva in alto, riesce a sentire che è anche qualcun’altro, altrove.
    E diventerà piuttosto confuso. E quindi dirà: “Io sono io! E quell’altra persona può andare al diavolo!”.
    Può fare questo, e non appena lo fa, ecco entrare in gioco una sorta di fattore di gelosia fra questi due individui che sono lo stesso individuo. Non ammetteranno la loro simile idinvidualità. Si può mettere un preclear alla macchina [il meter, ndt], e gli si può dimostrare che ha diverse personalità. Di fatto, è in contatto con diverse personalità che non sono consapevoli dell’esistenza delle altre. Le rendi consapevoli dell’esistenza delle altre, e iniziano a manifestare gelosia una dell’altra. Una sarà più potente dell’altra e così via. Affascinante.

    […]

    Per esempio, di tanto in tanto si troverà un preclear che si metterà lì seduto ad ascoltare consigli da qualcuno. Si siederà lì e prenderà ispirazione

    […]

    E’ lì che prende consigli da quello che qualcun’altro sa. E dice: “Questa è ispirazione. Questo è il mio intuito all’opera”.

    […]

    Ora, ad esempio, prendiamo Kelly e Bessmer.

    […]

    Uno era in Inghilterra e uno nel Kentucky, e hanno inventato – a distanza di due giorni uno dall’altro – hanno completato l’invenzione di un processo per fare l’acciaio. E oggi lo chiamano il processo di Bessmer. Avrebbero potuto chiamarlo il processo di Kelly, perchè è stato inventato simultaneamente in due posti. Stesso tizio.

    […]

    Alexander Graham Bell tutto indaffarato inventò il telefono qui; venne inventato simultaneamente in tutto il mondo.

    […]

    Quello che è considerevole riguardo a tutta la ricerca in cui sono stato impegnato è che non è apparsa in nessun altro luogo. E questo è davvero notevole! Non è apparsa in nessun’altro posto qui sulla Terra. Sulla Terra (ride)

    Ma questa gelosia delle identità era tale, che a quel tempo in cui ci stavo lavorando stavo sperimentando un’ansia terribile. Sapevo che nei prossimi 5 minuti qualcuno sarebbe apparso con in mano questo primo libro che ho scritto sul soggetto. Vedete, sapevo che qualcun’altro sapeva. Sapevo anche che qualcun’altro ci stava lavorando. E lo stavano facendo. Ma non qui sulla Terra… (risata).

    […]

    Mi piace

  6. Burlesque

    Che dire David, pur non avendo fatto una ricerca minuziosa e corposa come la tua, dopo gli ultimi tuoi post ho l’ago libero persistente… vorrà dire qualcosa no ? Grazie per tutto quello che stai facendo.

    Liked by 1 persona

  7. Sono felice Burlesque.
    Grazie del riconoscimento.

    Molto presto prenderemo (o riprenderemo) in mano l’e-meter, e ci metteremo ad audire CHIUNQUE su Dianetics Standard, e inizieremo ad aiutare veramente le persone, in modo molto, molto, semplice, e le rimetteremo VERAMENTE in sesto, fino ad un preclear sano e felice, fino in un corpo sano e funzionante.

    Tutte le bugie degli ultimi decenni saranno spazzate via. E assieme a loro tutti gli impostori mortalmente colpevoli di averci mentito per così lungo tempo…

    E la prova del nove quale sarà?
    “Il vero WHY apre le porte alla soluzione e alla ripresa delle statistiche”.

    La prova del nove sarà una nuova ondata di auditor di Standard Dianetics, come non se ne vedeva dal 1969, che compieranno miracoli di routine, e che cambieranno e salveranno PER DAVVERO le vite dei nostri cari, amici e parenti, e semplici conoscenti, o anche perfetti estranei.

    E gli impostori non sapranno più dove nascondersi.

    Mi piace

  8. Luc

    Bravo David!🙂
    Dove l’hai rimediato il cheecksheet originale? Potresti mandarmelo (anche in inglese).

    ARC
    luca

    Mi piace

  9. Burlesque

    Io sono pronto..🙂
    Una curiosità, ma con che e-meter ci si audisce ? Fino al 1972, se non sbaglio, c’era solo il legnetto mark 5. Si possono usare anche le versioni successive ?

    Mi piace

  10. Non saprei…
    Non ho ancora indagato su questo aspetto…

    Cmq fino a prove contrarie penso tutti i meter siano validi.
    Io ho un M VII Quantum preso dalla famosa Tech Library di eBay.

    Liked by 1 persona

  11. Diogene

    Ricominciare daccapo ripartendo da un più alto livello di esperienza è tutta un’altra storia, David, ma detto questo, meriti un grandissimo applauso perché stai contribuendo con caparbietà a rendere i chiaro-scuri del soggetto Scientology decisamente meno oscuri.
    Lasciatelo dire da uno che ha vissuto il periodo del HSDC sia come studente auditor che come pc. Pc di Dianetics, ovviamente, e poi di Scn.
    Hai accennato all’auditing di Book One, altrove hai ricordato il co-auditing, io rimetterei in auge anche Self Analisi. Le cose più semplici ed efficaci (per quanto promettono) sono state riposte in un angolino. Poco redditizie.
    La church degli anni 70-80 non solo ha seguito il motto “meglio un uovo oggi che una gallina domani” ma, essendosi accorta che la “gallina” (guarda un po’!!) dopo la cura sopravviveva, ha pensato bene di correggere la sua policy delle vendite in “se da una gallina riesci a farti dare una dozzina di uova, è quasi certo che prima o poi riuscirai a spennare pure la gallina”.
    Così invece di “elevare” pc hanno “allevato” polli.
    Quindi va da sé che rendere un percorso più lungo e tortuoso verso una meta sempre più inarrivabile fa parte di un gioco avido e sottile.
    Un aspetto non irrilevante del “più è complicato e meglio è” si manifesta poi nella attribuzione di posti che “detengono la verità”. Ma la storia insegna che nel difenderla letteralmente a spada tratta, questi “custodi” finiscono per difendere più i loro preziosi posti che la verità loro affidata, poiché solo a loro è concesso apportare alterazioni alla “verità” in nome della “verità”.
    La conseguenza non può essere che un lento ma costante deragliamento.
    Un deragliamento denominato miglioramento. Lecito chiedersi “per chi?”
    Se è vero che il progresso tecnologico mette a disposizione attrezzature e soluzioni sempre più sofisticate, è altrettanto vero che l’essere umano ha dei bisogni primari universali che possono essere soddisfatti più facilmente di quanto si crede sia individualmente che collettivamente.
    LRH, con Dn e Scn, ha proposto un filo logico in maniera attuabile. Renderlo complicato è da stupidi o da criminali.
    La Dianetica dei primi tempi risolveva quello che risolveva, però ti dava una direzione ed uno stimolo verso un coinvolgimento maggiore sia nello studio che nella vita quotidiana, E la spinta non derivava da quanti soldi mettevi sul piatto, bensì da quanta comprensione avevi per te stesso e per gli altri.
    Intendo dire: non è una cosa meccanica, né mai lo sarà.
    Quando portavamo il Corso di Anatomia della Mente Umana nelle case, le persone si illuminavano e chiedevano libri o auditing. Era conoscenza.
    Non c’è davvero proporzione tra quante persone si interessavano a Scn dopo una lezione di AdMU rispetto a quante oggigiorno trovano interesse in una Org Ideale.
    Eppure è di questi giorni la notizia che l’amico Tom andrà a vivere nella casa di LRH in Inghilterra. Ovviamente finanzierà con 14 milioni i (primi?) lavori di ristrutturazione. Forse le tendine non erano di suo gradimento.
    E mentre David Emme si costruisce la sua immagine mediatica planetaria mettendo un divo nel castello, tu, David Effe, ti preoccupi di recuperare un mattoncino inusitato come il Corso di HSDC? Che pelo!🙂

    Liked by 1 persona

  12. Bring Order Diogene, not Confusion, please!😉

    Mi piace

  13. Diogene

    Cool, calm and collected, David
    la Emme e la Effe non la confondono neanche i cinesi…

    Mi piace

  14. Quella era l’unica parte chiara…

    Mi piace

  15. oldman

    Penso che noi (io, Diogene, DavidEffe e gli altri Scientology) conosciamo o pensiamo di conoscere di più sulla situazione di questo sistema solare.

    In modo diverso, probabilmente, abbiamo identificato Miscavige come la faccia a cui sta dietro un potere molto forte, anche se non ben identificato.

    L’idea che mi sono fatto, è che per battere un potere qualunque esso sia, DEVI avere un potere PIU’ forte oppure se hai un potere inferiore devi fare come Golia.

    Quello che intendo dire è che non possiamo affrontare Miscavige e compagnia cantante, direttamene, ci distruggerebbero sul nascere.
    Anzi se siamo e saremo bravi dobbiamo farlo senza che se ne accorgano.
    Per esempio, per far crollare il Colosso, in legno, che ha costruito Miscavige, non gli mandiamo incontro dei carri armati, ma gli rosicchiamo, poco per volta, il terreno che lo tiene in piedi, poi crollerà da solo.

    Diogene non sottovalutare quello che sta facendo, Davide Effe,
    sta costruendo, per rimanere nell’esempio e analogia che ho fatto, delle tarme che si mangeranno la base del Colosso di Miscavige e che un giorno lo farà crollare.
    Ciao

    Liked by 1 persona

  16. AndreasScientology1972

    Hi Diogenes: I would like to interview you about the old days and dissemination. Do you speak English? I would be happy if you contact me for a phone call:

    http://blog.scientology-1972.org/de/contact/

    Mi piace

  17. Non c’è alcun bisogno di combattere contro di loro.

    Il loro impero è fondato su colossali menzogne.

    Tutto quello che facciamo noi è portare verità e ordine.
    E verità e ordine, usando l’analogia di Oldman, corrodono come tarme le loro fondamenta fatte di bugie.
    E se saremo abbastanza bravi, e abbastanza coraggiosi, e abbastanza uniti, e soprattutto abbastanza furbi da non accettare fra le nostre file delle bambole controllate, allora avremo delle buone chances.

    Mi piace

  18. Diogene

    Oldman, ti ho dato l’impressione che sto sottovalutando il lavoro di David Effe? L’ultima mia frase era assolutamente sarcastica ed era un grosso ma grosso complimento a David.
    Scusate, ma anche quando volo basso so perfettamente dove sta il cielo e dove sta la terra. Difficile che mi schianti sui muri delle banalità.
    Ho apprezzato questo blog fin dalla sua prima apparizione e considero anche i suoi repentini aggiustamenti di rotta un segno quanto meno di onestà intellettuale.
    Sono d’accordo con la piega che sta prendendo questo blog nel ripristinare lo scopo iniziale di Scn. Se mi permetto di valutare è solo per mettere a frutto la mia esperienza. Quando non ho nulla da dire lascio che siano gli altri a parlare. Ma di osservare non smetto.
    Ciao🙂

    Liked by 1 persona

  19. Luigi

    Ciao,sono luigi.Caro David, per uno che ha fatto due volte il ponte come addestramento e subito una invalidazione di Clear, quello che hai scritto è : “non ho parole… se non “INDICAZIONE CORRETTA ! APPENA VUOI INCONTRIAMOCI. POI IL RESTO VERRA’. Grazie compagno di realtà .

    Liked by 1 persona

  20. oldman

    @Diogene
    Devo dirti la verità questa frase mi aveva lasciato un po’ perplesso.
    ——————————————————-
    E mentre David Emme si costruisce la sua immagine mediatica planetaria mettendo un divo nel castello, tu, David Effe, ti preoccupi di recuperare un mattoncino inusitato come il Corso di HSDC? Che pelo!
    ———————————————————–
    probabilmente perchè in uno scritto è difficile far apparire il sarcasmo o non farlo apparire, quando si parla è molto più facile.
    Rispondendoti, il messaggio era più ampio non era diretto solo a te , ti ho dato l’opportunità di precisare.
    Ciao Diogene, tu sai cosa penso di te.

    Mi piace

  21. Ciao Luigi,
    sono contento delle tue parole.
    Ci sentiamo in privato…🙂

    Mi piace

  22. Diogene

    Caro Oldman, è tutto ok.
    Potevo risparmiarmi l’ironia e il sarcasmo ma ahimè non so rinunciare ai doppi sensi. Per me, scrivere liscio è come mangiare gli spaghetti senza il formaggio (ed eccoti servita un’altra metafora! accidenti a me).
    L’elasticità mentale aiuta a valutare il micro e il macro di una qualsiasi situazione. Dopo arriva la necessaria competenza e l’ottimizzazione delle procedure da adottare. Poi il ciclo si ripete fino al raggiungimento di una soluzione accettabile.
    Ma non c’è niente di definitivo riguardo a ciò che è indefinibile.
    Perciò è utile procedere per gradienti e, a mio parere, David si è messo su di una linea corretta. Non sta rivoluzionando i livelli OT, ma vuole rivitalizzare Dianetics come primo gradino del Ponte.
    Forse oggi c’è abbastanza competenza anche nel campo indi per togliere da eventuali impantanamenti qualche futuro pc di Dianetics. Perché non è vero che fila via tutto facile su chiunque e quindi si deve essere attrezzati per qualsiasi tipo di riparazione. Questo è stato un problema anche per Ron.
    Purtroppo il genio e il pasticcione si trovano sia fra i principianti sia tra gli esperti. La formazione di caste diventa l’inizio di un impercettibile declino.
    Soltanto l’integrità personale di ciascun componente rende un gruppo affidabile e vincente. Pochi ma buoni non è solo uno slogan, ma una strategia.

    Mi piace

  23. Il motivo per cui ho detto a Diogene: “Porta Ordine Diogene, non confusione per favore!”, è semplicemente perchè i suoi commenti sono incomprensibili.

    Ed io a questo punto mi sento di dire volutamente incomprensibili, dal momento che quando vuole farsi capire, ne è capacissimo, come dimostrato nel suo secondo commento.

    A questo punto ci si potrebbe chiedere come mai insista nello scrivere in un modo così criptico.
    Ma ad essere più precisi il problema non è neppure il tipo di scrittura. Il vero problema è che la sua verbosità prolissa è soltanto una maschera, una copertura, per il fatto che non vi è assolutamente nessun concetto dietro, o quando presente, è sempre qualcosa di ambiguo, e non vi è mai una presa di posizione netta.
    Quello che motiva la sua scrittura non è cioè un’intenzione di comunicare. Non ha cioè alcuna intenzione di comunicare, o di essere capito chiaramente. Semplicemente, le sue motivazioni sono altre. Forse vuole soltanto essere ammirato e ricevere dei complimenti per la sua abilità scrittoria (come purtroppo altrove, scioccamente, puntualmente riceve), oppure vuole soltanto stordire e mandare in confusione il lettore, oppure non lo so, lo saprà certamente (o forse) soltanto lui.

    E’ da molto tempo che penso questo, ma per educazione e rispetto non l’ho mai detto (non completamente). Questa volta però un po’ si è tradito, in quanto il livello del suo commento era fin troppo palesemente “invalidazione camuffata”. Perciò penso sia del tutto legittimo porre fine a questa storia.
    Non tanto per il contenuto. Quello può anche andare bene. Non per forza tutti devono essere d’accordo sempre. Quello che non è accettabile, secondo me, è lo scrivere in un modo (volutamente?) incomprensibile, al punto tale da costringere il lettore a rileggere più e più volte per decifrare il messaggio, e costringendolo quindi ad uno sforzo mentale e fisico. E molto spesso per avere l’amara sorpresa che non vi era nessun contenuto in primo luogo in tutta quella comunicazione. Davvero uno scherzetto di cattivo gusto.

    Mi viene in mente un film con John Travolta, dove mi sembra che lui fosse a militare, e i suoi amici gli fanno un regalo di compleanno, e lui inizia a scartare il pacco… e trova un altro pacco dentro al primo, e poi un altro di più piccolo, e poi ancora un’altro… Insomma va avanti così, e dopo aver scartato una decina di pacchi regalo uno dentro all’altro, a mo’ di matrioska, alla fine non c’era un bel niente dentro. Ah, no… già. C’era un palloncino…
    Ecco che cosa sono i commenti di Diogene.

    Avrei davvero molto altro da dire, ma non mi pare il caso in questo momento. Già probabilmente ho esagerato fin qui. Se me ne darà motivo, proseguirò ulteriormente.

    Io penso che Diogene non abbia il diritto di scrivere in questo modo, dal momento che genera confusione, e costringe ad uno sforzo per essere decifrato. E ciò genera CARICA.
    Una delle definizioni di carica è “confusione elettronica” (diz. tecnico).
    Perciò Diogene, portando confusione, sta aumentando la carica nel prossimo.

    Forse altrove il suo modo di scrivere è elogiato e anche incoraggiato. Ma sappiamo anche che altrove sono incoraggiate molte altre cose che hanno il brutto difetto di essere l’ESATTO OPPOSTO di quello che LRH ha sempre detto. E forse questo non è un caso.

    E ora una confessione, e anche la conclusione di questo mio intervento: io non penso che ci si dovrebbe sentire in colpa per quello che si pensa. Fate bene attenzione a quello che sto dicendo per favore. Io non credo che ci si dovrebbe sentire in colpa per quello che SINCERAMENTE si pensa. E penso che non si dovrebbe essere incolpati per questo. Al massimo ci si può sentire in colpa PER AVERLO DETTO! Ma mai e poi mai per averlo semplicemente PENSATO.

    Perciò se volete, e se ve la sentite di “incolparmi” di qualcosa, incolpatemi soltanto per l’averla detta, per non essere riuscito a trattenerla. Ma non per averla pensata.

    Perciò non fate l’errore di pensare che questo mio commento “brutto e cattivo” sia stato “progettato e calcolato” per essere dannoso. E’ puro e semplice pensiero spontaneo. L’unico mio potere di scelta era se dirlo oppure no. E per lungo tempo ho scelto di non dirlo. Oggi no. Ma nel fatto di pensare non vi è alcun potere di scelta. Semplicemente si pensa, e si ragiona, e ci si fà un’opinione di qualcosa. Non credo che qualcuno dovrebbe essere biasimato, o fatto sentire in colpa per questo.

    Adesso mi viene in mente una conferenza di LRH… La conferenza è “Clearing”, del 4 luglio 1959:

    “Tra i commediografi è consuetudine che, almeno una volta nella vita, ogni commediografo scriva un copione con questa trama: per 24 ore uno dei suoi personaggi non deve dire nient’altro che la verità.
    Naturalmente questa è una bella commedia… e fa vedere il tizio che allo scadere del tempo è ridotto a brandelli e giace in una pozza di sangue.

    Perché naturalmente non si può dire solo la verità e agire solo nella verità, secondo i migliori filosofi, per 24 ore di fila e uscirne vivi… se si è detto a tutti la verità.

    Beh, questo: “è soltanto uno dei trabocchetti ed è una delle cose sbagliate che accompagnano l’essere umano”.
    È sbagliato credere questo: non è vero.

    Se diceste la verità per 24 ore al giorno, probabilmente alla fine restereste con i vostri primi veri amici.
    Proprio così.
    Perché avreste una realtà su voi stessi che nessuno potrebbe sminuire.
    Sarebbe R-realtà, proprio quella… bum.

    Avete sempre detto a questo fattorino… il fattorino entrava e faceva questo e quello. E gli avete sempre detto: “Buongiorno, Beppe”. E avete detto: “Questo Beppe… perché diavolo non si pettina? Ah!”
    “Buon giorno, Beppe. Come, va?”

    E nelle 24 ore in cui decidete di dire la verità, ebbene, lui entra, come di consueto disordinato e scarmigliato, e gli dite: “Beppe, per l’amor di Dio, perché non ti pettini?”
    Beppe vi guarda e dice: “È per questo che sei irritato con me tutte le mattine? Grazie”. E va a pettinarsi.

    La finzione dell’essere umano – ed è una finzione nella quale la gente vive per tutta la vita – la finzione dell’essere umano comporta la finzione che: “non si deve essere schietti, o nel giusto”.

    Mi piace

  24. Diogene

    David, no comment, no problem.
    Grazie per esserti applicato a spiegarmi chi sono. Adesso lo so.

    Mi piace

  25. clod

    Ciao , vi seguo da un po’ , soprattutto dopo la chiarezza fatta sui dati precedenti il 1972 .
    Con David mi sono sentito via email , ma scrivo anche qui la mia situazione .
    Io la Cos ufficiale l’ho visitata solo una volta negli anni 90 , poi sono partite le polemiche sul culto e ho lasciato perdere .
    Da circa 6 anni mi sono reinteressato all’argomento . Ho fatto gli oggettivi con una indipendente , solo i primi 4 ripetuti più volte .
    Attualmente questa auditor ha sospeso il lavoro con me sostenendo che non opera più nel settore ( forse voleva solo più soldi , ma non ho molte possibilità economiche ).
    Io vorrei continuare volentieri ma sono disorganizzato e non conosco nessun altro dalle mie parti . Abito in provincia di Varese .
    Se qualcuno abita dalle mie parti e sta organizzando qualcosa a riguardo mi contatti pure .
    Intanto mi congratulo ancora con David per il suo instancabile lavoro di ricerca e traduzione .
    Un caro saluto

    Liked by 1 persona

  26. Bene Clod,
    ti ho risposto giusto 1 minuto fa.

    Chiunque abbia qualche consiglio per Clod, scriva pure qui sul Blog, oppure mi contatti privatamente a: settore9@outlook.it

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...