Oldman su “gli ultimi 75 milioni di anni”

Da “oldman”, 17 settembre 2016 alle 11:09

Dovuto al solito disGuido, questo mio scritto non è stato pubblicato su La Reception, lo pubblico qui, ma non riguarda solo gli Scientology .

Mi colpisce un senso di irrealtà, leggendovi quando scrivete di Scentology e della vita.
Scivete e dibattete, di ciò che ha realizzato L.R.H., Scientology e Dianetics, partendo dal 1948, ma avete idea di quanto passato, innumerevoli anni, ci sia dietro al 1948?
Prendiamo in considerazione gli ultimi 75 miloni di anni.
Settantacinque milioni di anni fa, Zenu, vi ha presi, disincarnati e vi ha portato sul pianeta Terra.
Dopo avervi portato sul pianeta Terra, vi hanno implantati usando bombe nucleari e hanno creato dei cluster, quindi hanno circondato il pianeta con una barriera, per impedirvi di andarvene.
A questo punto, Zenu, si è trovato con un pianeta inabitabile, senza flora, senza fauna e senza corpi umani.
Tutto questo era previsto, quindi cosa ha fatto, ha aspettato che passasse il tempo necessario affinchè il pianeta ritornasse ad essere abitabile e poi ha fatto quello che nei libri di fantascenza viene chiamato “terraforming”, ha importato la flora, la fauna e i corpi umani.
Fatto questo, Zenu, usando le stazioni di Implant smorizzatrici vi ha catturato, vi ha implantato e smemorizzato e vi ha mandati a vivere, se volete chiamarla vita, in un corpo sul pianeta Terra.
E’ abbastanza facile ipotizzare che dopo un certo periodo di tempo, dopo aver sconfitto Zenu e i suoi compari di merende, qualcuno sia venuto a dare un’occhiata al pianeta Terra.
Quando hanno visto le condizioni in cui eravate hanno capito che non potevano liberarvi e riportarvi sui vostri pianeti, prima era necessario liberarvi dagli implant che Zenu vi aveva dato.
E’ abbastanza facile immaginare che qualcuno sia arrivato qui cercando di dirvi cosa bisognava fare per uscire dalla trappola e tornare ad essere come eravate prima.
Hanno quindi cercato di creare e far crescere una società.
Ma come dice L.R.H. le società crescono fino ad arrivare al livello di possedere le bombe atomiche e poi le usano e tutto ritorna da capo.
Tra una guerra nucleare e l’altra, quanti amici o presunti tali, sono venuti su questo pianeta a portarvi una Filosofia Religiosa Applicata che vi permettesse di ucire dalla trappola Terrestre?
Dove erano e cosa facevano coloro che dicono dove ha sbagliato L.R.H. e cosa doveva o cosa non doveva fare?
Dove erano gli sqirrel che hanno modificato o hanno inventato altre metodologie o dove erano coloro che non avendo i livelli pre-OT dicono di aver risolto il problema sviluppando il sostituto di OT VIII e OT IX ed altro ed altro ed altro….
Perchè nei milioni di anni che hanno avuto a disposizione non hanno sviluppato una loro filosofia, per liberarvi, prima che arrivasse L.R.H.?
Vi avevo detto che c’era qualcosa di enorme che stavate trascurando ma non è tutto.
Voi siete i “dead for ever” e questo è quello cha hanno trovato, quando sono venuti a vedere cosa aveva combinato Zenu.
Siete coloro che da milioni di anni sono qui e a cui nessuno dei guru che sono venuti qui, ha saputo indicare la strada per uscire da questa trappola.
Nessuna filosofia orientale, occidentale o di altro tipo vi ha indicato la via per uscire.
Il primo e l’unico è L.R.H. e qualcuno si permette di criticare il suo lavoro senza conoscerlo, datevi una mossa ragazzi, non credo che ci possa essere un’altra accasione così a breve.
Nei vostri discorsi e nei vostri commenti è evidente che considerate voi e il pianeta Terra il centro di tutto.
Quello che è successo a voi è importante solo per voi, per gli altri ( quelli che non sono su questo pianeta) è solo un incidente di percorso.
Che venga risolto o no per loro non è importante hanno altro a cui pensare.
Hanno i loro problemi da risolvere, anche loro sono in trappola nell’universo MEST e vogliono ritornare a casa.
Ma ad oggi, sia per voi che per loro, l’unico che ha indicato la strada ( il Ponte) è L.R.H.
Ma voi credete che quando Zenu una mattina si è svegliato e ha dato inizio all’operazione Terra non avesse già tutto pronto?
Ma voi credere che vista l’enorme vastità dell’universo e l’innumerevole numero di anni che avete trascorso qui, quello che è successo al pianeta Terra non sia già successo?
Ma voi credete di essere l’unico pianeta, in questo universo,in queste condizioni?
Da un bel pò di tempo la vita in questo universo è una continua drammatizzazione dei GPM.
I GPM che ha Zenu e i suoi compagni di merende, li hanno anche altri abitanti di questo universo.
Quindi quello che ha drammatizato Zenu in questo settore di questa galassia, lo hanno drammatizzato sicuramente, altri, nelle altre innumerevoli galassie di questo universo.
Voi credete che il vostro nemico sia Miscavige, NO, sono quei subdoli presunti Auditor di Scientology, quei subdoli presunti C/S di Scientology, quei subdoli presunti conoscitori di Scientology, che dall’alto del loro “scanno” (1.1) hanno nascosto e continuano a negare cosa è successo a L.R.H., che hanno pervertito e continuano a pervertire Scientology e continuano a praticare e a dirvi di praticare altre pratiche e non la Scientology di L.R.H.

Sono quelli che dicono:
Siii qualcosa a L.R.H. è successo ma…
Siii la R 2-12 io la conosco ma….
Siii il CC io l’ho studiato ma…
Siii KSW è importante ma…..
Siii io conosco qualcuno che ha fatto il CC ma….
ecc,ecc.
Penso che vedendo la situazione in cui è messo questo pianeta e Scientology, abbiate pensato: Ma dove è Ron perchè non torna?
In una sua conferenza L.R.H. dice che lui “è stato tirato dentro”.
Trovandosi qui ha unito l’utile al dilettevole.
Cercando la via per uscire, ha sviluppato il Ponte fino a OTIII per consentirvi di lasciare questo pianeta e ha scoperto che continuando la sua ricerca poteva trovare la via per uscire da questo universo.
Non credo che ritorni tanto presto, la tecnologia per uscire da questo pianeta c’è tutta, è quella di L.R.H.e non c’è bisogno di altra tecnologia e di altri “conoscitori” di Scientology”.
Quello che bisogna fare è rimettere in funzione Scientolology, quella di L.R.H. targata 1972.
Ma potete sempre aspettare la prossima guerra nucleare e poi…. altro giro altro regalo.
Quello che ho scritto è un po’ romanzato, ma quello su cui volevo portare la vostra attenzione, c’è tutto.

P.S. Lo scanno era dove si sedevano i Re, gli Imperatori e i Papi.
Un detto in dialetto milanese:
Quand la merda la munta in scagn (scanno) o la spusa o la fa dagn.

oldman


 

Da “David Effe”, 17 settembre 2016 alle 12:34

Vorrei aggiungere una cosa sui dati relativi a OT III.

Mi ritrovai a leggerli traducendo i materiali di Bill Robertson, e lui assicurava che le parti di quella vicenda che lui rivelava (e cioè praticamente tutta!) non erano le parti confidenziali, e a riprova di questo Bill citava il copione di “Revolt in the Stars” scritto presumibilmente da LRH nel 1977.

Con quello che sappiamo oggi sul fatto che LRH e Scientology siano finiti nel 1972, appare ovvio quindi che quei dati fossero in realtà CONFIDENZIALI, dal momento che quello che scrisse “Revolt in the Stars” nel 1977 con ogni probabilità non può essere stato LRH. Dico “con ogni probabilità” e non “sicuramente” perché un caro amico mi ha detto che è convinto che LRH abbia scritto i 10 volumi di “Missione Terra”, e che li abbia scritti quando era in cattività, dopo il suo arresto il 4 dicembre 1972. Dice inoltre che è sicuro che siano stati scritti agli inizi degli anni ’70, e non agli inizi degli anni ’80 quando sono stati pubblicati, in quanto in quei libri Ron descrive tecnologia terrestre in uso negli anni ’70 e non negli anni ’80. Perciò egli è sicuro di due cose: uno che li ha scritti LRH, e due che siano stati scritti negli anni ’70, mentre era in prigionia in qualche luogo segreto. E tre che il nemico li abbia conservati per un decennio circa, per dimostrare che LRH fosse ancora in circolazione negli anni ’80. E quattro che in quelle pagine LRH abbia lasciato numerosi messaggi segreti… Perciò invito questa persona a confermare quanto detto qui, se lo desidera, e inoltre a scrivere due righe (o meglio un articolo) su questo argomento “Missione Terra”. Sarebbe molto interessante!

Tornando a OT III quello che volevo dire è che mi dispiace quindi di aver contribuito alla diffusione di queste informazioni che secondo me adesso, con il senno di poi, erano in realtà Confidenziali. Ma la cosa è stata fatta in buona fede, credendo cioè a Bill Robertson. Che credo fosse lui stesso in buona fede nel suo ritenere che LRH fosse scomparso alla fine del 1980, includendo quindi come valida quella disastrosa “tecnologia” uscita nel 1978, fra cui “Dianetics proibita su Clear e OT” (anzi, questa è proprio la più dannosa in assoluto).

Nondimeno non è da sottovalutare l’ipotesi che Bill Robertson fosse in realtà un agente sotto copertura incaricato del compito di far finire l’altra metà del movimento indipendente in un cul-de-sac, come è infatti successo (in questo modo uno Scientologist, ovunque si trovasse, all’interno della Chiesa o all’esterno, Ability Center o Ron’s Org che fosse, era comunque in trappola).
Un falso profeta insomma.
E di esempi in questo senso ne abbiamo a bizzeffe in questo mondo.

L’intero scopo di questi “falsi profeti” è appunto quello di “correre ai ripari”, quello di “rimediare ad un potenziale danno ben maggiore”. E lo fanno rivelando un po’ di verità. Rivelano verità quanto basta al fine di accattivarsi la totale e incondizionata fiducia delle persone, per poi farle finire in un vicolo cieco.

Si tratta quindi di un SACRIFICIO.
Si sacrifica un pedone o un alfiere per salvare la Regina (o il Re. Non sono esperto di scacchi, e forse non ho fatto un esempio corretto).
E tale sacrificio consiste, dal punto di vista del nemico, nel rivelare sì delle VERITA’, ma delle verità non letali per loro, allo scopo però di tenere nascoste e al riparo delle verità ben più dannose per loro, forse FATALI!

Se ipotizziamo questo nel caso di Bill Robertson, possiamo vedere che il sacrificio sarebbe stato quello di rivelare un complotto ai danni di LRH e nel rivelare gli artefici. Ma questo per salvaguardare un SEGRETO ben più grande, ossia che LRH e Scientology sono finiti nel 1972, e che la seguente tecnologia del 1978 è FALSA, DANNOSA E DISASTROSA!
E la punta di diamante di tale “tecnologia”, l’arma letale, il segreto da proteggere ad ogni costo era: “DIANETICS PROIBITA SU CLEAR E OT”.

Quello era il segreto da proteggere.

Quella era l’arma letale.

70 commenti

Archiviato in Generale

70 risposte a “Oldman su “gli ultimi 75 milioni di anni”

  1. AndreasScientology1972

    Exactly. The global enslavers do not only control one side, they always also create a controlled opposition. They never let the opposition uncontrolled. And this is quite easy, if the can control the moment of the chism: If they split a movement like Scientology with the purpose of weakening it, they of course immediately start the opposition with some opinion leaders which are under their control and which they themselves promoted to become such an opinion leader: Like David Mayo: he was not the “Auditor of LRH” as was told, no: he was one of the founders of RTC (see the founding document) and he was promoted to Snr C/S Int by the take over team. A post which was also created by them, as there is not even any LRH-issue defining the purpose and duties of such a post: it is the creation of a pyramidal technical hierarchie, which did not exist before in Scientology. Only since the late 1970ies.

    Liked by 1 persona

  2. Luigi Cosivi

    E’ purtroppo vero : chi sa fare fa, chi non sa fare insegna, chi non sa insegnare teorizza. In questo caso non vi pare di aggiungere confusione a confusione? Proprio come quelli che accusate. Mezza vita in Scientology mi ha reso convinto che sono ancora molto ignorante nell’argomento, ne so un poco, la pratico, verifico, correggo , imparo ancora, San Tommaso mi aiuta e mi delude raramente, capita.
    KSW dispone cosa fare ed è ben vero che “puzza e fa danno” chi monta sullo scagno.

    Mi piace

  3. oldman

    @ Luigi Corsivi

    Assioma 32
    Tutto ciò che non viene osservato direttamenre tende a persistere.
    _______________________________________________________
    Le menzogne persistono fino a quando non vengono colpite dalla luce della verità.
    La verità non crea confusione, anzi è il dato stabile che ti consente di eliminare la confusione
    L.R.H. diceva che lui non scriveva o teneva conferenze per essere simpatico o essere accettato dalla gente, ma per dire la verità e se questa dava fastidio a qualcuno, aggiungo io, sono cavoli suoi.
    Lo so che per molti, quello che ho scritto è irreale, non ricordate, non potete ricordare, ma per che cosa credete che si siano dati da fare così tanto per smemorizzarvi?
    Voi non dovete ricordare, perchè così il gioco “terrestre” continua all’infinito.

    Ciao Luigi
    oldman

    Liked by 1 persona

  4. oldman

    Scusa ho aggiunto una erre in più

    Mi piace

  5. E’ da un bel pezzo ormai che aggiungi una “R” al suo cognome…😀

    Io ho sempre pensato che tale storpiatura fosse volontaria, anche perché non è l’unica nei tuoi scritti. Perciò pensai che fosse semplicemente un tuo “marchio di fabbrica”.

    Ora però mi sembra di capire che così non fosse. Giusto?

    Mi piace

  6. oldman

    Non l’ho fatto apposta, se così fosse, si sarebbe potuto pensare a un’invalidazione.
    Non me ne sono mai accorto, probabilmente è un lapsus freudiano, il suo cognome assomiglia a quello di qualcuno che ho conosciuto nel passato.
    Chiedo scusa a Luigi.
    oldman

    Liked by 1 persona

  7. oldman

    Le storpiature invece so dovute alla fretta dello scrivere e alla mia profonda ignoranza.

    Liked by 1 persona

  8. 😀

    Tutto chiaro adesso, grazie.

    C’è stato soltanto un disGuido allora… (questa almeno me la concedi come volontaria?) 😀

    Mi piace

  9. Diogene

    Oldman
    Renditi conto che il veleno che spargi ce l’hai tu, è dentro di te.
    Ti sei sentito attaccato? Incompreso? Scoperto?
    Pazienza: l’unica cosa che non puoi avere su questa Terra è LA Verità.
    Anche se tu non fossi un Auditor, dovresti saperlo.
    Siamo (o come affermi tu, resteremo?) in una condizione disastrosa.
    Ma lascia in pace le persone di buona volontà, che cercano di fare del loro meglio per aiutare il prossimo.
    O ti dà fastidio che esistano degli ospedali da campo in grado di funzionare? Quando avrai messo in piedi la tua clinica perfetta, faremo la fila per entrarci.
    Sì, noi “dead forever” verremo a farci benedire da te Oldman, l’Ultimo degli Immortali.
    Leggi bene i primi due commenti di Andeas e di David Effe, forse ti riguardano più da vicino di quel che pensi.

    Mi piace

  10. Luigi Cosivi

    In omaggio a :” Lavare la testa ad un asino si perde tempo e sapone e anche si fa incazzare la bestia”, non volevo più intervenire, ma mi sento in dovere di precisare qualcosa.:
    1) La mancanza di duplicazione indica MU, M.9 docet e non è limitata solo al mio nome.
    2) 75.000.000. di anni fa ” VI ” è del tutto sbagliato e abusato, altro MU, chiunque si sia trovato allora, ora non scrive o legge qui, salvo quelli eventualmente ripuliti dagli OT attuali, anche se alcuni non se ne sono nemmeno resi conto. Rispetto comunque per il lavoro fatto, dagli OT naturalmente.
    3) Solo principianti che ” CREDONO DI SAPERE ” li ho sentiti permettersi critiche dirette a LRH. Generalizzare è una azione soppressiva. Solo nemici neanche molto nascosti lo fanno, non certo le persone con cui cerco di mantenere Scientology in funzione.
    4) Indubbiamente la casistica degli imbecilli o criminali che ” CREDONO DI SAPERE”, è anche” Estendiamo la Lista”. Ma messa così sembra che solo tu abbia capito. mi auguro tu possa rivedere qualche tua elucubrazione.
    5) Ti è scappato un dato riduttivo nei confronti di LRH : non ha sviluppato il Ponte fino a OT III. Di quanto ho visto o fatto fino ad ora, magari in sequenze non espressamente indicate da lui, ma sempre roba sua, anche datata ante 72, pure materiali che qui sbraitate mancanti, o derivati ma che funzionano con gli stessi fondamenti indicati sempre da LUI. Ancora purtroppo CREDERE DI SAPERE.
    6) Riguardo la diffusione di dati OT III, se vengono presi come fantascienza non creano conseguenze salvo discredito. Ma se capiti, non in sequenza corretta, possono fare molto male, a volte qui gli MU salvano.
    7) Infine “La Reception” ha fatto bene a non pubblicare la tua brodaglia, puzza davvero.L’ironia poi a volte nasconde livore.

    Mi piace

  11. Invito Luigi a ritrattare o modificare il punto n. 3) in quanto PALESEMENTE FALSO.

    In particolare c’è una persona veterana ed esperta che critica direttamente LRH, da molto tempo e incessantemente.
    Persona che tu conosci molto bene.

    Per cui questa tua affermazione è falsa.

    O correggi, oppure prendiamo semplicemente atto che hai detto una falsità. Consapevolmente oppure per ingenuità, chi lo sa.

    Per il resto non ho nulla da dire, e non voglio entrare troppo nel merito di questo discussione.

    Io mi assumo la responsabilità delle cose che dico (e ne ho dette tante…).
    🙂

    Mi piace

  12. Luigi Cosivi

    Per quanto ne so, non conosco la persona a cui ti riferisci e, se la conosco, non ho rilevato quanto affermi, forse sarò ingenuo,certamente non ho la verità in tasca ma evito di solito le bugie, non ho sufficiente memoria per permettermi di mentire. Immagino con chi ce l’hai e non l’ho mai capito perché, MU mio? tuo?suo?

    Mi piace

  13. Non ha alcun senso continuare ad infierire su delle verità evidenti come il sole.

    Sono sotto gli occhi di chi è in grado di vedere, e di chi VUOLE vedere.

    Per tutti gli altri serve ancora qualche altro centinaio di divisioni di Tone Arm, e un bel giorno vedranno la luce!

    Buon proseguimento a tutti.

    Mi piace

  14. Luigi Cosivi

    Grazie , altrettanto.

    Mi piace

  15. Giovanni

    NUOVA OTTICA SULLA VITA
    “Come studiare una scienza”

    “Vi sono due modi in cui l’uomo in genere accetta le cose, e nessuno di essi è molto buono: 1) è accettare un’affermazione perché l’Autorità dice che è vera e deve essere accettata, e 2) è accettarla per preponderanza di accordo tra le altre persone.

    Valutazione dei dati.

    L’uomo non ha mai saputo molto a proposito di ciò che principalmente compone la sua mente: i dati.
    Che cosa sono i dati?
    Che cos’è la valutazione dei dati?

    In tutti questi anni, in cui la psicanalisi ha insegnato le proprie dottrine ad ogni nuova generazione di medici, si è fatto ricorso al metodo dogmatico, come si può verificare leggendo alcuni libri sull’argomento.

    In essi si trova, ripetutamente, “Freud ha detto.. .”.
    La cosa veramente importante non è che “Freud ha detto” una determinata cosa, bensì: “E valido il dato? E se è valido, in che misura lo è”.

    Si potrebbe dire che un dato è valido nella misura in cui è stato valutato!”

    “I dati sono vostri solo se li avete valutati.
    O sono imposti per autorità, o sono i vostri dati.

    Se sono dati per autorità qualcuno ve li ha imposti, e al massimo sono solo qualcosa in più che una leggera aberrazione.

    Naturalmente, se chiedete una cosa ad un uomo che pensate conosca il fatto suo e lui vi dà la sua risposta, quel dato non vi è stato imposto.

    Ma se ve ne andate, credendo da quel momento in poi all’esistenza di un tale dato, senza prendervi la briga di investigare voi stessi sulla risposta, senza paragonarla all’universo conosciuto, mancherete di portare a termine il ciclo dell’apprendimento.”

    “Letteralmente, quando vi si dice di non prendere le parole di nessuno come dati assoluti, vi si chiede di spezzare un modello d’abitudine impostovi quando eravate bambini.

    Esaminate tale dato per conto vostro e convincetevi se esso esista o no, come verità. E se scoprite che esiste veramente, da lì in poi vi sentirete a vostro agio; altrimenti, non riconosciuta nemmeno da voi, potrete trovare, nascosta in fondo alla vostra istruzione e alle vostre informazioni, una domanda senza risposta che di per sé insidierà la vostra capacità di assimilare o praticare qualcosa nell’ambito di una tecnica.
    La vostra mente non sarà versatile, in merito all’argomento, come dovrebbe.”

    Mi piace

  16. oldman

    @ Luigi Cosivi
    Non ho capito il punto 2, ti dispiace spiegarlo meglio.
    grazie.

    Mi piace

  17. Luigi Cosivi

    Meglio che fai i livelli OT e lo scopri da te, se li hai fatti cerca l’MU, ti aiuto solo un poco, usi il” VI” rivolgendoti a chiunque ti legga ma che allora era ben lontano da qui (tutti ma tutti), che poi capitandoci ,per svariati motivi, sia rimasto coinvolto anche negli implant tra le vite e nelle conseguenze di allora è solo un fatto che, alcuni di noi si dedicano a rimediare. E forse andiamo aiutati e incoraggiati, non denigrati da saputelli.

    Mi piace

  18. oldman

    Mi sono chiesto e adesso cosa gli rispondo.
    Se avessero argomentato, potrei argomentare anch’io, ma loro non hanno fatto altro che insultarmi ed attaccarmi e allora mi sono detto : Fai l’auditor.

    @ Diogene
    Cosa fa il PC quando vuole sminuire la gravità dei suoi overt?
    Attacca e denigra, il terminale, chi è stato effetto dei suoi Overt, compreso se stesso, perchè quello che hai scritto non ti fa onore.

    @ Luigi Cosivi
    Punto 1 – Se intendi dire che ho delle malcomprensioni, hai prfettamente ragione.
    Io ritengo, ma non sono l’unico, che il bank sia per la gran parte composto da malcomprensioni e io il bank ce l’ho e bello grosso anche.
    Mi congratulo con te, che invece, non hai più bank e non hai più malcomprensioni.

    Punto 2 – Se ho capito bene, stai dicendo che gli attuali, circa 6 miliardi di terrestri, che attualmente sono su questo pianeta, non hanno ricevuto gli implant di OT III, perchè loro sono venuti dopo.
    Presumo che anche tu sei uno di loro, ma allora mi domando: Perchè tu hai fatto OT III? O forse ho capito male, tu non lo hai fatto.

    Punto 3 – Hai perfettamente ragione “Generalizzare è un’azione sopressiva”.
    Ma tu accusi me di fare quello che fai tu: ” le persone con cui…” e “mantenere Scentology in funzione” non sono generalizzazioni?
    Quali persone? Quale Scientology?
    Quella di L.R.H. o quella clonata da David Mayo e i suoi compagni di merende?
    Ma vuoi vedere che fai parte anche tu di quelli che dicono:
    Siiii qualcosa a L.R.H. è successo nel 1972 ma….

    Punto 4 – In pratica hai detto: Io non c’ero e se c’ero dormivo.

    Punto 5 – Io non ho scritto che L.R.H. abbia sviluppato solo fino a OT III.
    Vuoi vedere che è rimasta qualche malcomprensione anche a te?

    Mi arrendo, mi avete scoperto.
    Mi sono inventato tutto, anche un banbino lo avrebbe capito.

    oldman

    Liked by 1 persona

  19. Lascia perdere Oldman.

    È solo una questione di divisioni di Tone Arm, e non c’è nessun’altro motivo e spiegazione.

    Fra qualche centinaio o migliaio di divisioni, cominceranno a capire.

    Mi piace

  20. Luigi Cosivi

    Ho capito , David lo so che non ha fatto i livelli OT, ora so che tu di certo non li hai fatti. Parlate del sesso degli angeli che è meglio.

    Mi piace

  21. Burlesque

    E per fortuna che si è appena parlato di GPM…🙂

    Mi piace

  22. luigi

    Ciao,sono luigi. Caro david grazie del giro di boa. Si vede che è successo qualcosa di bello e che hai incrementato la tua vibrazione .Cosa facciamo per ripristinare la vera tecnologia ? Vorrei essere di aiuto nella misura in cui lo posso dare . Con affetto Luigi.

    Liked by 1 persona

  23. Ciao Luigi.
    Sì, hai proprio ragione su quello che dici😉
    Non potendo scendere troppo nei particolari, dico soltanto che “theta porta ordine nel caos” (assioma 56), e questo è esattamente quello che sta succedendo, né più, né meno.

    Per quanto riguarda il ripristino della tecnologia, non dovete preoccuparvi. Quello è il mio hat, è il mio compito, è la mia missione.
    Anche qui ci sono degli esatti motivi, ma senza scendere troppo nei dettagli basta soltanto pensare: “Come mai non era ancora stato fatto?”. Eppure sono in circolazione, e sono state in circolazione persone molto più esperte e veterane di me, praticamente ovunque nel mondo. Ciononostante questo lavoro non è mai stato fatto.

    E va bene così, perché io so come deve essere fatto, e quanto bene deve essere fatto, altrimenti non ce la faremmo comunque…

    Lasciate che vi spieghi meglio quest’ultimo punto.
    Sono ormai diversi mesi che addestro alcune persone su corsi di base, TR, co-auditing e così via, e quello che vi posso dire con assoluta certezza è che tali persone non ce la farebbero mai a far funzionare la tech e a diventare auditor, se non vi fosse un auditor addestrato lì a far capire loro le cose e a spiegargliele di persona quando necessario (e cioè molto, molto spesso).
    In altre parole, se ci si limitasse ad essere “un Supervisore standard al 100%”, usando la tecnologia di studio, la comunicazione a due sensi del supervisore, la piena osservanza del codice del supervisore e così via, se ci limitasse soltanto a quello e a nient’altro, non si otterrebbe nessun prodotto di valore, nessun auditor.
    È necessario quindi fare qualcosa di inconsueto, è necessario essere in una certa misura “squirrel”, e tornare ad essere Istruttori in certi momenti, come un tempo, e assicurarsi che lo studente capisca per davvero, spiegando le cose che altrimenti lo studente non capirebbe mai.

    Perciò la conclusione di tutto questo è: “Usando la tecnologia standard di Supervisione e della conduzione di un Corso, con i materiali che abbiamo a disposizione attualmente, non otterremo mai il prodotto desiderato”.

    Questa è una verità evidente, invariabile, e conclusiva.

    Qual’è la prova di ciò?
    Quanti auditor del pubblico (cioè non staff di un’org) con un certificato audiscono veramente?
    L’1%?
    Meno forse?
    Esatto.
    E quanti nuovi auditor vengono prodotti ogni anno dalle org?

    Ed il motivo di ciò, l’esatto motivo, è che è stata compiuta un’opera di sabotaggio senza precedenti sui materiali su cui gli studenti studiano. E per materiali si intendono i Fogli di Verifica, i Dizionari su cui “chiariscono” le parole, e i Bollettini stessi.

    Perciò non c’è alcun verso che possano uscirne trionfanti, senza che abbiano al loro fianco un Istruttore che li guidi passo dopo passo, spiegando e chiarendo ogni confusione nei materiali stessi e meno frequentemente nello studente, ogni sabotaggio, ogni singola trappola in cui si imbatteranno, ogni gradiente saltato, ogni revisione o bollettino fasullo, ogni affermazione o dato contrastante, e così via. Un semplice Supervisore che si limiti a fare soltanto quello per cui lui stesso è stato a sua volta “addestrato”, non otterrà alcun prodotto.

    Tali sabotaggi si possono riassumere in:

    – GRADIENTE saltato. Questo è lo strumento primario usato per portare Confusione e per far fallire lo studente. In realtà non si tratta di semplici “gradienti saltati” nei corsi, ma spesso e volentieri di INTERE SEZIONI DI CONOSCENZA FONDAMENTALE E INDISPENSABILE affinché lo studente possa capire quello che sta studiando.
    Sotto questa voce ricadono il far sparire dalla circolazione bollettini fondamentali, il togliere cose utili e fondamentali dai fogli di verifica e aggiungerne di inutili e che portano soltanto confusione, l’omettere dei pre-requisiti fondamentali e aggiungerne altri di sopraffacenti e inutili, il mescolare l’ordine cronologico dei bollettini nei fogli di verifica, e nell’alterare la sequenza dei gradini di addestramento (i corsi).

    – FALSA TECNOLOGIA. Ossia nuovi e falsi bollettini scritti, oppure revisioni fasulle di bollettini autentici.

    – DATI NON PERTINENTI AGGIUNTI che confondono e scoraggiano lo studente. Lo studente cioè viene inondato di dati, dati, dati e ancora dati da studiare, fino al punto che LE COSE VERAMENTE IMPORTANTI CHE DOVREBBE SAPERE, e che sono sempre, solo e soltanto quattro cose in croce MA DAVVERO IMPORTANTI, vengono diluite in un oceano di frivolezze, cosicché lo studente non riesce a capire quali sono le cose importanti e quali sono invece irrilevanti o del tutto INUTILI.

    – AZIONI PRATICHE penalizzate enormemente rispetto al TEMPO passato a studiare teoria.
    Se si volesse veramente produrre un auditor, lo si dovrebbe far passare almeno il 50% del TEMPO totale di un corso a svolgere ESERCIZI PRATICI. Cronometrate invece quanto tempo passa in media uno studente sulla teoria, e quanto sulla pratica. Dubito che la pratica arrivi ad un 5%.
    E’ evidente quindi che non c’è alcuna volontà di creare una persona che sappia FARE.

    Ora questi sono i punti principali, ma sicuramente ce ne sono degli altri.

    Ecco, avevo in mente di scrivere un articolo a riguardo, e mi sa che l’ho già fatto senza volerlo🙂

    Perciò questo è il mio compito.
    Il ripristino della tecnologia.
    L’eliminazione di tutto quel ciarpame falso o inutile che impedisce la creazione di auditor.
    La riscoperta dei vecchi bollettini mancanti o in disuso.
    Il RIORDINARE tali materiali, nella giusta sequenza, affinché lo studente possa veramente CAPIRE da sé, con il minimo o nessun apporto da parte del Supervisore/Istruttore.
    E così via.

    È un lavoro sopraffacentemente enorme e spaventoso per mole e tempo necessario. E lo diventa ancor di più nell’esatta misura in cui lo si vuole “subito!” o “il prima possibile!”.
    “Ottenere il prodotto adesso!” è l’esatta aberrazione che ci ha condotti qui. Il “finire” il corso entro il checksheet time, o entro le 14:00 del giovedì…
    Se quegli “auditor” prodotti dalle org avessero passato qualche mese in più sul corso, o se avessero fatto il foglio di verifica due o tre volte da cima a fondo (come nell’Hubbard Standard Dianetic Course originale ad esempio), ora forse un 30-50% di essi audirebbe, e non solanto l’1%, e questo nonostante tutti i sabotaggi del caso e la falsa tecnologia immessa.

    Perciò tornando a noi, caro Luigi, quello che sto facendo è appunto questo.
    E su questo più di tanto non posso essere aiutato, a parte in casi specifici del tipo “mi servirebbe tal libro, o tale conferenza del…”. Altro modo in cui si può aiutare è contribuendo con le traduzioni. C’è un articolo dedicato. Leggete e commentate lì se vi va. Potete farvi inviare qualche bollettino da me e tradurlo, oppure potete trovare qualcuno che lo traduca, oppure potete donare qualcosa per pagare dei traduttori professionisti, e così via.

    Per il resto non mi vengono in mente altri modi in cui potrei essere aiutato, ma se me ne verrà in mente qualcuno, oppure se avrò veramente bisogno di qualcosa, state certi che non mancherò di informarvi!

    E sì, certo che sto anche audendo.
    Lo dico giusto perché alcune persone si gonfiano il petto pubblicamente per il fatto che loro audiscono, cercando di quindi far sentire nel torto chi magari non lo sta facendo, oppure chi costoro pensano e suppongono non lo stiano facendo, dimostrando così di avere ancora qualche lacuna sul grado IV, sebbene si vantino di essere alla cima “del ponte conosciuto…”.
    E costoro sono convinti anche che “un aberrato” non possa mai in alcun modo dire alcunché di sensato, perché ovviamente non ha ancora fatto “il ponte”, capisci? Se solo invece… va beh, non ha alcuna importanza quello che stavo per dire. Sarebbe tutto molto più facile se lo dicessi, dal momento che costoro sembrano capire soltanto “lo status” e i “certificati” appesi alla parete… Ma davvero non avrebbe alcuna importanza. Non ha alcuna importanza CHI dice qualcosa, ma soltanto COSA ha detto.

    Ma sebbene mi piaccia moltissimo audire, in questa particolare fase non posso dedicarci troppo tempo. Il mio tempo è molto prezioso, non per via del fatto che io sia un granché importante, ma per il fatto che la missione che sto compiendo è MOLTO importante, molto più importante di me e di moltissime altre cose. Perciò al momento, sebbene possa audire di tanto in tanto, in quel tempo avrei aiutato una singola persona soltanto, quando invece questo lavoro, quando completato, ha il potenziale di aiutarne a centinaia o forse migliaia.

    Ma questo non significa che dovremo attendere che sia del tutto completato.
    Ogni qualvolta ne verrà completato un gradino, quel gradino verrà USATO appieno fino al punto in cui potrà replicarsi e andare avanti da sé.
    Il Corso di Dianetics Standard è il primo di questi gradini, ed è completo al 40% circa. Non c’é male dai…

    Beh, penso di aver detto tutto…

    Buon proseguimento!

    Mi piace

  24. Luigi Cosivi

    Vedi che quando vuoi , eliminando forse qualche violazione del codice dell’Auditor e qualche confronto antipatico, sai essere veramente bravo. Qualcuno ti può tacciare da squirrel per invito a dati verbali, ma assumi le funzioni di C/S di classe e di caso, di qual e ti toccherà anche quella di ufficiale d’etica e ancora altro. Importanti saranno i risultati. Buon proseguimento anche a te.

    Mi piace

  25. @Oldman
    i procedimenti di OT III non sono indirizzati al thetan ( te ), ma ad un insieme di entità sintetiche o meno (esseri degradati) che alterano la tua personalità ed abilità. Permette ad altri esseri (una volta liberati) di ripartire con un nuovo gioco. Sono procedimenti che riabilitano fortemente il thetan, il quale si riappropria della sua vera personalità. Sono procedimenti molto rapidi, ne trovi i principi base sul libro “What to audit”.

    Liked by 1 persona

  26. oldman

    @marx86
    Grazie
    oldman

    Mi piace

  27. salve,volevo chiedere a David Effe.come e cosa si deve fare per incominciare ,i primi passi in questa conoscenza ? grazie

    Mi piace

  28. Ciao Dogo,
    benvenuto.

    La tua è una domanda semplice, ma che richiede una risposta complessa, per cui ti devo rispondere con calma appena riesco, ok?

    A presto!

    Mi piace

  29. luigi

    Ciao,sono luigi. Caro David grazie per aver esternato il tuo progetto che mi piace un sacco. Chissà cosa può succedere ad un thetan che è costretto ad aspettare che qualcosa succeda ,quando ,se fa succedere qualcosa smette di aspettare . Cercherebbe di usare anche un aspiratore (c’è la def . sul dizionario tecnico. ) Io dal canto mio avrei bisogno di tutti i Pab, perché ho in mente qualcosa che potrebbe velocizzare l’annichilamento della traccia intera . E’ solo un sogno ,un bel sogno ,anzi è uno scopo che scatena la liberta e la barriera . Tu puoi aiutarmi ad averli?. C’è un intero pacco di realizzazioni che aspetta di scatenarsi ,le ho avute in quasi 30 anni di Scientologia con la marcia indietro e nonostante questo le ho ottenute e possono uscire dal loro potenziale . Io non sono molto bravo a scrivere ,ma a volte guardo l’enorme cambiamento che mi ha portato al punto tale da comunicare ,questo prima non lo sapevo fare ,avevo anche una condizione autistica in cui ogni tentativo di farlo era doloroso . Eccomi qui ,un “vecchietto” di 72 anni che ha un progetto che investe molti personaggi : Ron , Maiorana, Tesla, Ighina ,Wilhelm Reich, Todeschini (il bergamasco ) Keshe e via cosi per altri 50 nomi. A parte Ron il loro lato è stato per me una “lente” di ingrandimento sul lavoro di Ron . Questo mi ha fatto intravedere una scena Pazzesca di cui nemmeno io avrei sospettato di intravedere . Ma finisco nel darti un riconoscimento da thetan felice , perché tu hai la forza di vibrare con la trama e l’ordito di chi è capace di non farsi colpire dal cecchino ,nel tentativo di arrivare all’obbiettivo . Grazie per la tua pompa sulla fioritura e la prosperità .Dannazione ti voglio bene.

    Liked by 1 persona

  30. Ciao Luigi,
    grazie per le belle parole.

    Ti ho inviato tutto via mail.😉

    Mi piace

  31. Citazione di dogo lescien:

    salve,volevo chiedere a David Effe.come e cosa si deve fare per incominciare ,i primi passi in questa conoscenza ? grazie

    Ok dogo lescien,
    ecco la risposta.

    Allora, la tua è veramente una domanda da un milione di dollari, tant’è vero che se tu chiedessi questa stessa domanda ad un centinaio di scientologist, con ogni probabilità otterresti cento risposte diverse.

    Ma con un pizzico di presunzione però, credo di poter rispondere alla tua domanda in un modo davvero completo, in un modo in cui pochissimi saprebbero (o vorrebbero) spiegarlo.

    Ma prima ancora di iniziare questo studio, c’è bisogno però di sapere qualcosina in più sul mondo in cui viviamo, altrimenti ogni sforzo di comprendere non solo la disciplina stessa, ma anche il motivo per cui tale disciplina è oggetto di così tante controversie e opinioni contrastanti, sarebbe vanificato.

    La prima cosa da sapere, e questo non ha direttamente a che fare con la disciplina, è che questo mondo è interamente in mano a delle forze occulte che lo dirigono da “dietro le quinte”. E l’aggettivo “occulto” non potrebbe essere più azzeccato per definire tali elementi, dal momento che “occulto” significa sia “nascosto alla vista”, ma anche “dedito a pratiche misteriose”. E tali forze hanno entrambe le suddette caratteriste, nel senso che non compaiono in quanto “forze ufficiali” che dirigono il mondo, sebbene lo dirigano, e sono anche dedite a rituali segreti di varia natura e forma. E se tali rituali sono segreti un motivo ci deve pur essere, ed in effetti c’è. Se fossero buoni e sani non ci sarebbe nessun motivo per nasconderli, invece sono infidi e perversi. Per questo sono nascosti. Come pure le loro azioni e le loro motivazioni. Per questo si nascondono.

    La seconda cosa da sapere è che questi gruppi occulti si danno la briga di attaccare e distruggere qualsiasi gruppo o tecnologia che tenti di aiutare l’uomo. E quando non riescono a distruggere tali gruppi o tecnologie, usano una tattica subdola come la loro stessa natura, ossia l’infiltrarsi progressivamente all’interno della gerarchia del gruppo che intendono conquistare, fino ad impossessarsene completamente. E questo punto, dal vertice del Consiglio di Amministrazione di tale gruppo, adottano progressivamente, senza dare troppo nell’occhio (dal momento che sanno essere MOLTO pazienti), delle misure atte a pervertire la capacità di aiutare di tale gruppo, fino a renderlo del tutto inefficace o addirittura dannoso. E tale perversione non viene mai attuata in modo VISTOSO ed EVIDENTE, dal momento che i partecipanti di tale gruppo altrimenti se ne accorgerebbero e ne uscirebbero e probabilmente inizierebbero a contrastarlo, ma viene fatta in un modo talmente astuto e velato che quasi nessuno se ne accorge, per cui tali partecipanti si ritrovano, senza accorgersene, in una TRAPPOLA perfetta.

    La terza cosa da sapere è che Scientology non ha fatto eccezione a tale triste destino.
    Essa era iniziata come speranza per l’umanità e faceva un gran bene e liberava l’uomo dai suoi fardelli, e lo rendeva libero, capace e intelligente, e pronto ad aspirare a più alte vette.

    E la cosa è continuata più o meno bene fino al 1970 circa, momento in cui è stata segretamente infiltrata e conquistata, e da lì in poi è iniziato il triste ed inesorabile declino.

    E la cosa è stata fatta in un modo talmente impeccabile che praticamente nessuno se ne è accorto, a parte una manciata di noi.

    Perciò non troverai le tue risposte nelle organizzazioni ufficiali di tale disciplina: esse sono già state tutte conquistate, sebbene il loro stesso personale che le fa andare avanti quotidianamente grazie a lacrime sudore e sangue ne sia del tutto ignaro, ed è infatti convinto di aiutare e di fare del bene, nonostante il loro operato complessivo, a lungo termine, sia invariabilmente dannoso.

    Perciò la cosa saggia da fare sarebbe quella di invitarti a acquistare dei libri di base, o di procurarteli in altro modo, e di leggere quello che lo stesso fondatore, L. Ron Hubbard, scrisse a riguardo.

    Questo sarebbe un ottimo punto di partenza, se non fosse per il fatto che tali libri non sempre sono di facile lettura, e spesso alternano delle fasi di assoluta semplicità ad altre davvero ostiche, il che li rende difficili da consigliare in modo del tutto spassionato ad una persona totalmente estranea al soggetto e che si accinge per la prima volta al suo studio.

    A tale ostacolo venne posto rimedio con i Corsi di Base, destinati principalmente al pubblico nuovo.

    Tali Corsi consistevano e consistono tutt’ora in una serie ben delineata di passaggi da leggere ed esercizi da eseguire che hanno come risultato l’apprendimento dei fondamenti di questa disciplina.
    In tali corsi di base perciò lo studente studia delle sezioni o dei capitoli ben precisi dei libri o di altri scritti di L. Ron Hubbard, evitando quindi di imbattersi in parti particolarmente ostiche o non pertinenti. Si tratta perciò di riassunti ottimizzati per il neofita, nei quali lo studente apprende i principi fondamentali. E da lì in poi sarà più pronto a proseguire autonomamente con lo studio di questa disciplina, o con le sedute in cui il professionista lo guida alla scoperta di sé stesso.

    Altra cosa molto sensata che il neofita potrebbe fare, sarebbe partecipare a delle conferenze introduttive, e quest’ultima sarebbe sicuramente la cosa migliore che potrebbe fare. In mancanza di ciò, potrebbe trovare qualche scientologist e scambiarci un paio di chiacchiere in privato. Sono certo che a qualsiasi scientologist non dispiacerebbe spiegare con semplicità i principi di base di questa disciplina.

    Perciò, riassumendo in ordine di FACILITÀ per il neofita, i modi migliori in cui potrebbe approcciarsi all’apprendimento di Scientology sarebbero:

    1- Partecipare a delle conferenze introduttive sull’argomento, o in alternativa trovare qualche scientologist con cui scambiare qualche conversazione.

    2- Partecipare a qualche Corso Introduttivo di Base.

    3- Leggere qualche libro di base. I libri che io personalmente consiglierei, in ordine di semplicità e facilità di lettura sarebbero:

    Scientology: Una Nuova Ottica sulla Vita (facilità 10/10)
    Self Analisi (facilità 10/10)
    Dianetics: Scienza Moderna della Salute Mentale (scandalosamente tradotto in “La forza del pensiero sul corpo”) (facilità 7/10)
    Scientology: I Fondamenti del Pensiero (facilità 5/10)

    I punti 1 e 2 purtroppo non sono così facili da trovare qui fra gli “Indipendenti”.

    Per “Indipendenti” si intendono quelli Scientologist che sono usciti dalle organizzazioni ufficiali, e che continuano a praticare tale disciplina per conto proprio, avendo compreso in maggior o minor misura che tali organizzazioni non erano più veramente libere di consegnare la vera filosofia originale di L. Ron Hubbard.

    Perciò io sconsiglierei ai neofiti di entrare in quelle organizzazioni, dal momento che, nonostante il loro personale sia del tutto in buona fede e del tutto ignaro di portare avanti in realtà gli scopi malvagi dei loro padroni occulti, alla fine la qualità finale dell’esperienza sarà, a lungo termine, del tutto spiacevole.

    Occorre quindi che noi Indipendenti ci facciamo carico di questo vuoto, di questa mancanza di servizio nei confronti delle persone nuove che si avvicinano e vorrebbero saperne e capirne qualcosa in più.

    Questo blog, come penso qualsiasi altro blog indipendente nel mondo, è nato in realtà per informare gli scientogist veterani delle disgrazie avvenute, e per riunire tutti quegli scientologist usciti dalle organizzazioni ufficiali e che si sono ritrovati di punto in bianco soli e senza la possibilità di poter più praticare la loro filosofia. Non era inteso perciò, perlomeno alle origini, per le persone nuove, dal momento che le urgenze erano altre.

    Ma ora, avendo rimediato abbastanza a quello a cui c’era bisogno di rimediare, e viste le richieste di informazioni sempre crescenti da parte di persone nuove, appare necessario rimediare anche a quest’altra lacuna, ed il presente scritto è senz’altro il primo passo verso questa direzione.

    Rimango disponibile ad ulteriori delucidazioni.

    Buon proseguimento.

    Mi piace

  32. ti ringrazio , sto gia cercando un po di libri . per quanto riguarda la cosa dell org , ti voglio dire che molti anni fa ero entrato a far parte dell org di padova e poi trasferito in quel di milano per studiare e lavore per loro , ma avendo capito che c’era qualcosa che non andava , visto che studiavo e lavoravo molto sotto di loro facendo la fame nel vero senso della parola ,perche non c’erano soldi per noi , decisi di uscire ora , per caso mi sono imbattuto nel tuo blg e leggendo qua e la ‘ o capito che , la tua, visione si allinea alla mia ,..capisco e mi son reso conto che il blog era soprattutto per liv alti , ma ho voluto comunque chiedere , per avere piu chiara l’idea , e piu che altro avere conferma sul cammino e metodo da seguire grazie mille

    Liked by 1 persona

  33. oldman

    Ciao David,
    ti rinnovo i complimenti per l’ottimo lavoro che stai facendo.
    La tua gestione del Blog Scientology 72 è ottima.
    Volevo darti il punto di vista di una persona che non è dentro al Blog ma che lo vede dall’esterno.

    É solo il mio modo di vedere dall’alto del mio scanno (battuta).

    La prima cosa è traduci sempre i post in inglese, se no diventano veicolo di malcomprensioni.
    Distingui la tua funzione di gestore e moderatore del blog, da quella della persona autorevole, quale tu sei, che scrive sul blog.
    Non considerare i post fatti dagli altri come rivolti esclusivamente a te, a meno che non sia evidente che si rivolgono a te e anche in questo caso distingui se devi rispondere da moderatore o da esperto, perchè è così che gli altri si rivolgono a te.
    Tralascia qualunque argomento che non sia pertinente a Scientology, ad esempio La Terra Piatta.
    Non stò dicendo, ne che sia vero ne che sia falso, semplicemente toglie autorevolezza al tuo Blog su Scientology.
    Se fosse per me e fosse possibile, io cancellerei dal blog, tutto ciò che non è pertinente con Scientology.
    Non attaccare mai un bloggista, non importa se tu hai ragione e lui torto marcio, contrattaccalo argomentando, dimostrando l’infondatezza o la falsità di ciò che dice.
    Non censurare mai completamente un post, pubblicalo mettendo in evidenza ciò che hai censurato.
    Fai sapere a coloro che hai bandito dal blogg, che se vogliono possono ritornare a scrivere e che non saranno più banditi.

    A proposito di “dogo lescien”.
    La sua è la domanda di coloro che non sono ancora sul Bridge.
    Non sanno ancora che esiste una risposta alla domanda: Si può e come si fa ad uscire dalla trapppola?
    Sono stati traditi troppe volte.
    Quindi come si fa, senza salti di gradiente o mal comprensioni a portarli a conoscere e a comprendere Scientology?
    La mia risposta è questa, dirgli di procurarsi, studiarli e applicarli in quest’ordine, usando la Tec. di studio che trovano sul I°capitolo di
    “Il Manuale di Scientology”:

    – I principi di Dianetics per Immagini
    – Libro illustrato su Scientology
    – La Via della Felicità
    – Scientology – Una Nuova Ottica sulla Vita
    – Il Manuale di Scientology
    – Corsi per corrispondenza
       – Self Analisi
       – Manuale per Preclear

    Certo che se, sul tuo blog, ci fosse una sezione da cui potessero scaricare questo materiale ed altro, sarebbe ancora meglio, ma una cosa per volta.

    Ciao, stiamo andando bene, ce la faremo,
    tanta ARC,
    oldman

    Mi piace

  34. Luigi Cosivi

    Hai capito David?!- Non solo teorizza ma anche dirige.Proprio buffo.

    Mi piace

  35. MISTER X

    Salve. Il libro chiave è DMSMH . Questo è il libro che Ron ha sempre consigliato. Dopo questo se la persona desidera provarlo, deve ricevere auditing di Book one. Il secondo punto che si è dimostrato di successo nell’espansione e comprensione di Dn e Scn è il Corso di Anatomia della Mente Umana . Naturalmente qui sorge il quesito: Chi sarà l’Auditor?, Chi sarà il conferenziere?

    Liked by 1 persona

  36. @ Cosivi:

    Oldman è molto più leale di quello che pensi.

    Infatti mi ha prima scritto in privato.
    Al che io gli ho detto di scriverlo direttamente sul blog.

    Mi piace

  37. oldman

    @ Mister X
    Hai perfettamente ragione.
    Se hai notato, però, quello che ho messo può essere fatto per corrispondenza con un’org., ma puòanche essere fatto dalla persona stessa a casa sua, verificando lei stessa le risposte e cercando le parole mal comprese se le risposte sono errate..
    Inoltre ci sono molti altri Corsi per corrispondenza, che sono accompagnati dalle Conferenze di Ron, che la persona può fare.
    La cosa importante è che applichi la Tech di studio.

    Corso [Dianetics – Evoluzione di una Scienza]
    Corso [Dianetics – La Forza del Pensiero sul Corpo]
    Corso [Dianetics – La Tesi Originale]
    Corso [Dianetics 55! e il Congresso sull’Unificazione]
    Corso [Dianetics 55!]
    Corso [Dianetics e Dianetics – Conferenze e Dimostrazione]
    Corso [Dottorato di Filadelfia]
    Corso [I Fattori – L’Ammirazione e la Rinascita della Beignes]
    Corso [I Fondamenti del Pensiero]
    Corso [I Problemi del Lavoro]
    Corso [Introduzione all’Etica di Scientology]
    Corso [La Creazione della Capacità Umana e le Conferenza di Phoenix]
    Corso [La Creazione della Capacità Umana]
    Corso [La Padronaza del Theta]
    Corso [La Prima Pietra Miliare]
    Corso [La Rotta verso l’Infinito]
    Corso [La Storia dell’Uomo e la Tecnica 88]
    Corso [La Tesi Originale]
    Corso [La Via della Felicità]
    Corso [Manuale per i Preclear]
    Corso [Manulale per i Preclear e Continuum di Vita]
    Corso [Procedura Avanzata e Assiomi e Pensiero Emozione e Sforzo]
    Corso [Procedura Avanzata e Assiomi]
    Corso [Scientology – La Storia dell’Uomo e la Tecnica 88]
    Corso [Scientology – La Storia dell’Uomo]
    Corso [Scientology – Una nuova Ottica sulla Vita]
    Corso [Scientology 8-80 e Fonte dell’Energia della Vita]
    Corso [Scientology 8-80]
    Corso [Scientology 8-8008]
    Corso [Scientology- I Fondamenti del Pensiero e Le Conferenze del Corso Professionale Hubbard]
    Corso [Scientology- I Fondamenti del Pensiero]
    Corso [Scienza della Sopravvivenza e le Conferenza di Scienza della Sopravvivenza]
    Corso [Scienza della Sopravvivenza]
    Corso [Self Analisi]

    Non ho messo questa lista per te, che la conosci, ma per altre persone, Scientologist o non, che non la conoscono.
    Tutti i Libri e le Conferenze sono, spero conformi agli originali di L.R.H.
    Chi vuole il corso in formato elettronico, lo chieda a David, che lo chiederà a me che glielo farò avere.

    oldman

    Liked by 1 persona

  38. In risposta a oldman:

    Ciao oldman,
    ti ringrazio per i consigli.

    E soprattutto apprezzo il fatto che tu abbia tentato “di avvisarmi” con una mail privata invece che pubblicando direttamente sul Blog. Apprezzo moltissimo, ma non era necessario! Non era necessario perché non c’è assolutamente nulla che possa essere detto che possa infastidirmi, o che possa darmi delle noie, o che possa darmi le famose “gatte da pelare”. Questo perché noi siamo fin troppo in buona fede, e soprattutto sappiamo il fatto nostro, e non temiamo perciò nessuno tipo di scontro, in particolar modo dal punto di vista tecnico. A dire la verità ho dato il via a questo Blog proprio per il fatto che non mi veniva permesso di misurarmi a viso aperto con “le autorità” in materia, le quali, ogni singola volta, hanno battuto in ritirata in maniera piuttosto penosa, invocando l’aiuto divino della “censura”.

    Perciò non c’è assolutamente nulla che possa essere detto che possa mettermi in difficoltà.
    E questo perchè IO POSSO ANCHE AVER TORTO.
    Se qualcosa “non deve assolutamente essere detta” significa che non si è disposti ad aver torto, o ad AMMETTERE di aver sbagliato. Si vuole cioè NASCONDERE qualcosa, nascondere la verità.

    E la VERITA’ è l’unica singola cosa che si sta perseguendo in questo Blog, e se un bel giorno dovesse saltar fuori che io ho detto soltanto una marea di stupidaggini fin’ora, beh, a malincuore ve lo direi, pubblicamente e sottolineato, a scanso di equivoci.

    A riprova di ciò vi è il fatto che io non ho esitato a buttare alle ortiche ben due anni di lavoro e traduzioni, quando mi accorsi che Bill Robertson AVEVA SBAGLIATO riguardo alla faccenda della sparizione di LRH alla fine del 1980.

    E questo perché A ME NON INTERESSA istituire alcun tipo di POTERE, nessuna ROCCAFORTE, nessuna NUOVA AUTORITA’.

    A me interessa soltanto la VERITA’.

    E mi interessa fino al punto in cui se un giorno saltasse fuori ad esempio che Ron mise in piedi tutta questa baracca con lo scopo nascosto di fregarci tutti, beh, quello sarebbe il giorno più difficile della mia vita, ma alla fine ve lo direi (ma state tranquilli che così non è…).

    Unica eccezione riguarda i commenti intesi a disturbare.
    Quella non è censura.
    Si tratta soltanto di non lasciarsi calpestare da malintenzionati, tutto qui.

    Siamo sì disposti a QUALSIASI scontro, ma siamo anche intelligenti abbastanza da capire quando qualcuno è lì soltanto per disturbare e non per ricercare la verità (e quindi la libertà) come ciascuno di noi.

    E’ una questione di INTENZIONI.
    E in realtà è piuttosto facile capire se qualcuno ha delle BUONE o delle CATTIVE intenzioni nei nostri confronti.

    Ma ora rispondo in modo più preciso al tuo commento:

    Ciao David,
    ti rinnovo i complimenti per l’ottimo lavoro che stai facendo.
    La tua gestione del Blog Scientology 72 è ottima.
    Volevo darti il punto di vista di una persona che non è dentro al Blog ma che lo vede dall’esterno.

    É solo il mio modo di vedere dall’alto del mio scanno (battuta).

    La prima cosa è traduci sempre i post in inglese, se no diventano veicolo di malcomprensioni.

    Grazie per i complimenti oldman.

    Non è per nulla sbagliato quello che dici, anzi.
    Si tratta infatti, come tu dici, di punti di vista differenti, e un po’ anche di motivazioni diverse.

    Sarebbe senz’altro utile tradurre in inglese, ma i post in inglese non sono né troppi e nemmeno troppo lunghi, tali da precludere in maniera così marcata l’esperienza sul blog. E’ un modo carino per dire che in realtà non ho voglia di tradurli!😀 Questa è la risposta più onesta che posso darti, sebbene forse non la più elegante. Se un bel giorno tali post dovessero diventare un problema, allora li tradurrei (oppure li cancellerei… Hahaha😀 ) (scherzo).

    Distingui la tua funzione di gestore e moderatore del blog, da quella della persona autorevole, quale tu sei, che scrive sul blog.
    Non considerare i post fatti dagli altri come rivolti esclusivamente a te, a meno che non sia evidente che si rivolgono a te e anche in questo caso distingui se devi rispondere da moderatore o da esperto, perchè è così che gli altri si rivolgono a te.

    Come già detto, non è sbagliato quello che dici.
    Il mio punto di vista invece è che questo è un blog INFORMATIVO. Non è stato pensato per “intrattenere” le persone. Non mi pongo cioè il problema che vi sia “un moderatore” in primo luogo, perchè, come già detto, non vi è nulla da moderare. Semplicemente tolgo di mezzo i malintenzionati, tutto qui. Per il resto chiunque può dire qualsiasi cosa. E se tale cosa detta dovesse darmi troppo fastidio, beh, allora è molto probabile che tale cosa sia ANCHE vera…
    Perciò non mi sono mai posto l’obiettivo di “creare un blog”. Non era un “blog” che io volevo. Io volevo solamente poter parlare liberamente senza che mi fosse messo il bavaglio, e volevo che la gente SAPESSE. Tutto qui.

    Per il resto non so che farmene di “un blog”. Non sono “un blogger” e non voglio nemmeno esserlo.
    E questo è forse il punto chiave per comprendere questa intera conversazione fra me e te. E questo spiega anche perché fondamentalmente non sono troppo incline ad accettare i tuoi CORRETTI suggerimenti in materia. Ed il motivo è che non sono interessato al Blog in quanto “obiettivo finale”. Questo Blog non è la destinazione. E’ soltanto l’autobus che porta alla destinazione. Perciò sì, hai ragione, se riparo ANCHE l’aria condizionata o l’autoradio è meglio, ma prima lascia che ripari quella gomma a terra e che faccia il pieno.🙂

    Infine, riguardo al fatto di essere o mantenere la mia figura “di esperto”, non me ne importa nulla di essere “un esperto” o “un’autorità” di qualche tipo. Non ho alcun “status” da difendere, semplicemente perché non mi interessa assumere alcun status. A me interessa soltanto dire cose giuste. Per il resto non mi interessa essere autorevole, e nemmeno lo status. Di status e autorevolezza hanno bisogno quelli che non sanno cosa dicono, oppure che non dicono quello che sanno.

    Tralascia qualunque argomento che non sia pertinente a Scientology, ad esempio La Terra Piatta.
    Non stò dicendo, ne che sia vero ne che sia falso, semplicemente toglie autorevolezza al tuo Blog su Scientology.
    Se fosse per me e fosse possibile, io cancellerei dal blog, tutto ciò che non è pertinente con Scientology.

    Già risposto poco sopra.
    Non me ne importa un fico secco della reputazione, dello status, e dell’autorevolezza.
    Dite di me quello che vi pare, e reputatemi come vi pare.
    Ad essere importanti sono le COSE che vengono dette. Non CHI le dice.

    La “Terra Piatta” mi espone al ridicolo, o espone il Blog al ridicolo? Non me ne importa un fico secco. E’ la VERITA’, per cui io la dico.

    E tra l’altro sembra che anche Donald Trump recentemente lo abbia detto.
    Per cui adesso tutti quello che abbiano ancora gli item “status” o “autorevolezza” non ancora del tutto flat nel loro bank, potranno crederci.

    Non attaccare mai un bloggista, non importa se tu hai ragione e lui torto marcio, contrattaccalo argomentando, dimostrando l’infondatezza o la falsità di ciò che dice.

    Ma io NON FACCIO ALTRO che argomentare, per diamine!
    Sono un monumento all’argomentare!

    Perciò indicami dove non lo avrei fatto, altrimenti non posso aver idea a cosa tu ti riferisca, tant’è questa affermazione così distante dalla mia realtà.

    Riguardo all’attaccare, in realtà la cosa può essere spiegata meglio traducendola in “non aver abbastanza pazienza o tolleranza”.
    Se è per questo sì, è vero, lo ammetto: non ho tutta la pazienza o tolleranza che mi piacerebbe avere, o che sarebbe dovuta e necessaria per portare a termine questo incarico con il minor numero di intoppi possibile.
    Qui a mia parziale discolpa posso dire che “non esiste nessun modo del tutto INDOLORE per ottenere un risultato positivo” (cit. LRH, ma non chiedetemi dove perché non lo ricordo. Prob. nastri dell’Accademia).
    Se non volete problemi con le persone, se detestate così tanto farle incazzare di tanto in tanto, se non siete assolutamente disposti a scontrarvi e se cercate in tutti i modi di non provocare MAI una Rottura di ARC a nessuno e in nessun luogo, beh, tutto quello che dovete fare è continuare a dir loro che “va tutto bene”, che “loro non hanno mai avuto torto” e che “in realtà gli altri si sono sempre comportati male con loro” e tutto il resto di queste “conversazioni sociali” che sembrano cosi “carine e cortesi” da dirsi, ma che in realtà a lungo termine sono MOLTO più crudeli che il sbattere direttamente in faccia la verità alle persone.
    Ne “I Problemi del Lavoro” (mi sembra) LRH vi dice non si misura un uomo dalla quantità di calma e ordine che ha attorno a sé. Una persona deve essere disposta a fare il diavolo a quattro e a portare turbamento attorno a sé al FINE DI PORTARE ORDINE nel proprio ambiente. Più o meno è questo che dice, e si dà il caso che sia la verità. Conosco persone che non hanno mai litigato con nessuno IN TUTTA LA LORO VITA, e con le quali “tutti vanno d’accordo”. Ma se si osserva bene, esse sono in realtà al di sotto di 1,0 e sono del tutto incapaci di modificare il proprio ambiente, perciò sono ESSE STESSE che si sono lasciate modificare dall’ambiente stesso, “adattandosi” al suo di “ordine”. Non stanno cioè PORTANDO ORDINE, ma stanno lasciando che l’AMBIENTE “porti ordine” in loro. Il caso “dolcezza e luce” è un ottimo esempio di ciò.

    PER PORTARE ORDINE BISOGNA ESSERE DISPOSTI A TOLLERARE L’INIZIALE CONFUSIONE CHE EMERGERA’.

    Non censurare mai completamente un post, pubblicalo mettendo in evidenza ciò che hai censurato.

    Mai fatto.
    Chiunque può dire qualsiasi cosa.

    A patto che sia veramente intenzionato A DIRE QUALCOSA. Ossia se ha veramente una COMUNICAZIONE da far arrivare a destinazione. Se invece sta soltanto cercando di dire che “siamo tutti dei pazzi e che dovremmo essere rinchiusi in manicomio”, mi spieghi perché dovrei pubblicarlo? Per dar via ad un battibecco interminabile che monopolizzerebbe l’attenzione DISTRAENDOCI TUTTI QUANTI dalle cose veramente importanti?
    E non pensate che abbia altre intenzioni oltre che a quella.

    “Un SP può soltanto restimolare. Mai alleviare o cancellare”.

    Fai sapere a coloro che hai bandito dal blogg, che se vogliono possono ritornare a scrivere e che non saranno più banditi.

    Possono sempre scrivermi in privato a “settore9@outlook.com”.
    Io rispondo sempre.

    Se è stata commessa un’ingiustizia nei loro confronti riprenderò in esame la cosa e vi porrò rimedio.
    Ma fin’ora nessuno ha mai “ricorso in appello”.

    Perciò con ogni probabilità SANNO che io li ho SCOPERTI.
    Forse è la prima volta che qualcuno li scopre da quando hanno iniziato la loro “carriera” di SP, e perciò non ci erano abituati. Il loro manuale probabilmente non è aggiornato e non si era mai nemmeno posto il problema che potessero esistere persone in grado di scoprirli.

    E in ogni caso sono meno di una manciata.

    A proposito di “dogo lescien”.
    La sua è la domanda di coloro che non sono ancora sul Bridge.
    Non sanno ancora che esiste una risposta alla domanda: Si può e come si fa ad uscire dalla trapppola?
    Sono stati traditi troppe volte.
    Quindi come si fa, senza salti di gradiente o mal comprensioni a portarli a conoscere e a comprendere Scientology?
    La mia risposta è questa, dirgli di procurarsi, studiarli e applicarli in quest’ordine, usando la Tec. di studio che trovano sul I°capitolo di
    “Il Manuale di Scientology”:

    – I principi di Dianetics per Immagini
    – Libro illustrato su Scientology
    – La Via della Felicità
    – Scientology – Una Nuova Ottica sulla Vita
    – Il Manuale di Scientology
    – Corsi per corrispondenza
    – Self Analisi
    – Manuale per Preclear

    I nuovi arrivati sono giunti qui appunto per argomenti tipo “La Terra Piatta” e per nessun altro motivo (Dogo probabilmente è un eccezione, ma in realtà lui non è del tutto nuovo, come infatti ci ha detto).

    Questo è un motivo ulteriore per non eliminare tali articoli dal Blog.

    Tali “argomenti” sono L’ANELLO DI CONGIUNZIONE FRA NOI E LA SOCIETA’.
    E prima di me forse nessuno si è mai sognato di applicare Scientology per capire veramente IL MONDO CHE CI CIRCONDA. Ognuno si preoccupava di “annaffiare il proprio giardino” soltanto, incurante, apparentemente, che le erbacce del giardino vicino avrebbero potuto un giorno infestare anche il suo.

    Esistono gli Scientologist, esistono i Complottisti, esistono i Vegani, ed esistono molti altri NOMI con cui si potrebbero CHIAMARE le persone. Ma ogni volta che si affibia loro un nome, il risultato è DIVISIONE. E quando due cose sono separate, quando vengono divise, allora a volte pensano di far parte di due SQUADRE differenti. E quando si mettono due squadre differenti in un campo da gioco, spesso e volentieri pensano che sono lì per giocare, ed iniziano quindi a combattere.

    Perciò noi SAPPIAMO di essere Scientologist.
    MA non dovremmo affermarlo in un modo tale da far intendere che noi siamo UNA FRAZIONE DELL’UMANITA’ soltanto.

    Noi non siamo una FRAZIONE dell’Umanità, noi SIAMO l’Umanità.
    E lo sono i Complottisti, e i Vegani, e chiunque altro gruppo di persone.

    Ed in realtà esistono soltanto 2 gruppi in cui l’Umanità potrebbe essere divisa: chi non accetta questa “società” e vorrebbe cambiarla, e chi invece la accetta e non vuole fare nulla per cambiarla.

    Perciò il nostro NOME, la nostra ETICHETTA di Scientologist non fa altro che DIVIDERCI dal resto dell’Umanità rendendoci di fatto più deboli nei confronti del NEMICO.

    Perciò benvengano tutti i “Terrapiattisti”, tutti i “Complottari”, tutti i Vegani e tutti gli Eversivi di questo mondo.
    Noi abbiamo bisogno di loro.
    Loro hanno bisogno di noi.

    Ed in realtà non sono mai esistite nient’altro che 2 squadre in questo mondo: Ricchi contro Poveri, Aristocratici contro Plebei, Predatori contro “Prede”, e così via.
    Vediamo perciò di riunire tutte le persone per bene, tutte le persone sociali, tutte le persone di buona volontà, e vediamo di non creare ulteriori divisioni fra di noi.
    Se solo riuscissimo ad unirci, saremmo inarrestabili.
    Siamo in vantaggio numerico rispetto a Loro di migliaia di volte.
    Sfruttiamo questo vantaggio.
    Eliminiamo le nostre “etichette”.
    Siamo tutti nella stessa squadra.
    Esseri umani contro… non so esattamente cosa diavolo siano. Forse erano “umani” anche loro un tempo. Un po’ come Smeagol/Gollum del “Signore degli Anelli”🙂

    Mi piace

  39. Luigi Cosivi

    Per mia esperienza, se uno si accosta a Scientology nel modo proposto, se ne scappa al più presto distrutto dalle malcomprensioni. Giusto Anatomia della mente e Libro 1, ancora se trovate vicino un buon Istruttore (Giusto non solo supervisore) imparate ad audire e fatevi audire , se funziona vedrete che la voglia di continuare sarà inarrestabile.

    Mi piace

  40. Concordo con Cosivi,
    ci vuole più semplicità.

    E la cosa migliore che potrebbe fare è trovarsi con qualcuno, in amicizia e parlarne.

    E poi cercare di capire CHE COSA veramente quella persona desidera, e cercare di farle ottenere quello. E così via.

    Fornire una lista di tutto quello che potrebbe leggere o fare non fa altro che confondere o sopraffare la persona (a mio parere).🙂

    Mi piace

  41. oldman

    Mister X, Luigi Cosivi, David state dicendo la stessa cosa, ma cosa?

    Perchè “dogo lescien” e gli chiedo scusa se lo stò usando come esempio, si è rivolto a David dicendo: “Salve,volevo chiedere a David Effe, come e cosa si deve fare per incominciare i primi passi in questa conoscenza ?”

    Non sa a chi rivolgersi per intraprendere lo studio di Scientology, ma non dimentichiamo che Scientology non è solo una Fliosofia da studiare ma è una Filosofia da applicare.

    Non a caso ho consigliato a “dogo lescien”, Self Analisi e il Manuale per Preclear, che può fare anche da solo.

    Studiare Scientology senza applicarla non porta molto lontano.
    La stessa domanda la pongono anche gli Scientology di vecchia data, si chiedono e chiedono: Quello che ho fatto in Scientology va bene? Come devo continuare? Ma stò salendo il Ponte o stò andando da un’altra parte?

    A questo serve un’Organizzazione, si quello che manca è un’Organizzazione.

    Prendiamo coloro che stanno raccogliendo il materiale di Scientology originale di L.R.H. ( David quello in Italiano), quando avranno finito diranno: Ecco la Biblioteca di tutto ciò che ha detto e scritto L.R.H. nella vostra lingua.
    Bene, molto bene.

    Avranno risolto il problema di “dogo lescien”? No.

    Che cosa credete che sia il Ponte? Se non un’Organizzazione di Dati e di Attività da compiere, per percorrerlo fino in cima?

    Questo è il periodo dell’elettronica e dell’informatica e di internet.

    Negli anni ’50, ’60 e ’70 gli scritti di L.R.H. sono stati messi su carta e le sue conferenze registrate su nastro e questo ha permesso lo sviluppo e la diffusione di Scientology, in altri periodi si sarebbe dovuto ricorrere al passa parola.

    Oggi, gli scritti e le conferenze di L.R.H., possono essere digitalizzati e tramite Internet fatti conoscere all’intero pianeta nella loro integrità, senza squirrellate.

    Per poter realizzare qualcosa, prima bisogna evere un obiettivo, una meta e poi un gruppo di persone organizzato che lo realizza.

    Quello che sto cercando di fare è di convincere David ed altri ad unirsi per formare un gruppo organizzato, per realizzare:
    Uno: Avere la corretta tecnologia.

    Al giorno d’oggi un gruppo organizzato non deve necessariamente risiedere sotto lo stesso tetto, ma può operare come gruppo pur essendo sparso per l’intero pianeta, ciò di cui ha bisogno è un obiettivo comune.

    Se il vostro obiettivo è creare la Biblioteca di ciò che ha detto e scritto L.R.H., il Punto Uno: di KSW, state andando benissimo ma se il vostro Obiettivo è ripristinare tutto KSW allora bisogna fare qualcosa.

    Non mi stò rivolgendo solo a David che come ho già detto sta facendo un ottimo lavoro ma se siete Scientology, il destino di Scientology vi riguarda tutti e se la conoscenza e l’applicazione di Scentology non si diffonde…… altro giro e altro regalo.
    ___________________________________________________________
    Da: “Cosa sta facendo Scientology” del 6 giugno 1955
    Congresso Sull’Anatomia dello Spirito Umano.

    Ed io credo che la libertà del materiale che noi conosciamo e comprendiamo sia garantita solamente da una organizzazione leggera, un massimo di persone, un buon addestramento e una buona, affidabile e corretta trasmissione dell’informazione.

    E se riusciamo a fare queste cose, allora vinceremo.

    Ma se non riusciamo a fare queste cose, prima o poi l’informazione che possediamo diventerà proprietà di poche persone delle quali non si può avere fiducia.

    Di questo sono sicuro , perchè è sempre successo così.
    _________________________________________________________
    Miscavige docet ( come ci sta insegnando Miscavige )

    oldman

    Mi piace

  42. Luigi Cosivi

    Old , non stiamo dicendo qualcosa, ma facendo qualcosa, conoscendo perfettamente le ovvietà che stai ripetendo come un mantra, forse per far fare a noi ciò che non fai o non hai fatto tu. Sembra un ” armiamoci e partite”. Sono anni che studiamo e applichiamo Scientology, sia dentro che fuori l’organizzazione, su di noi e su altri e non dalla parte della politica ignobile che gestisce la chiesetta, ma dalla parte migliore di Scientology, nella disseminazione e nei servizi tecnici. Abbiamo speso decenni e lustri per aiutare noi stessi e il nostro prossimo per uscire dalla trappola, ma la mia netta impressione, davanti alle tue misteriose consapevolezze e condizioni di caso, è che tu sia ben fermo alle idee ,ai basic ,così disastrosamente imposti dalla chiesetta, che hanno solo allontanato e scoraggiato tanta brava gente che avrebbe voluto fare e vedere che Scientology funziona. La tua presunzione di aver capito tutto è sintomatica di un principiante, seppure erudito, come un novello ingegnere che reinventa con fatica cose già da tempo inventate. Il fare che noi perseguiamo, se non l’hai capito, è ancora disseminare, audire, addestrare altri, con ciò che possiamo, chiarendo a più gente possibile il perché degli Indipendenti, di qualsiasi gruppo siano, con tutti i difetti che possono avere, con l’attitudine prioritaria all’aiuto all’incoraggiamento a meglio servire questo pianeta. Che poi qualcuno riesca meglio di altri bene, possibilmente con ARC si può ottenere C, altri sistemi che funzionino non ne conosco, si cade nella polemica, nella critica, nell’imposizione e qui trovi il massimo della ribellione, gli schiavi prima o poi si ribellano. Le prime due regole del codice dell’Auditor dovrebbero garantire i PC proprio dall’imposizione, portandolo a capire, non con rimproveri o imposizioni di conoscenza, ma solo tenendogli l’attenzione sulla domanda fin che arriva la cog, l’FN e il VGJ. Altrimenti c’è ” TU puoi aver ragione ” , attriti e guerra ed è vero che questa ci fa tornare indietro, non solo quella atomica, ma anche l’attitudine non propositiva tra di noi.
    A tono 30 sulla scala del tono saresti il massimo, ma per arrivarci mi sa che ti mancano ancora molto le lattine in mano, sia in due che in una, fallo.

    Mi piace

  43. MISTER X

    Per Luigi: Non ti conosco ma mi sei simpatico .

    Mi piace

  44. oldman

    @ Luigi Cosivi

    oldman non esiste è un’entità virtuale e come tale non può essere attaccato, può avere ragione o torto, ma non è oldman che ha ragione o torto, sono ciò che esprime con cui tu puoi essere in accordo o no.

    Ma tu continui con la tua contrapposizione personale, tu continui ad invalidare il Terminale e gli Scientology sanno il perchè e non ad esprimere il tuo disaccordo e le tue idee, il che sarebbe del tutto legittimo.

    Tu stai facendo tanto e bene, ma perchè se ne sei convinto non continui a farlo, senza sbandierarlo ai quattro venti?

    Dicci cosa c’è di sbagliato in quello che oldman dice, e cosa c’è di giusto in quello che tu dici e fai.

    Oldman come entità virtuale non può fare niente, può solo ripetere ciò che è ovvio per oldman ma che tu ed altri non volete o non potete percepire.

    I dati che L.R.H. fosse stato “disconnesso” da Scientology alla fine del 1972 erano e sono sotto gli occhi di tutti, ma solo pochi dopo che gli sono stati indicati sono riusciti o hanno potuto vederli e tu non sei ancora fra questi.

    Cosa stò facendo io, non oldman, per Scientology non ho bisogno di sbandierarlo ai quattro venti, non sono in cerca di complimenti, applausi o altro.

    La nostra missione, si non è solo mia, è consentirvi di uscire dalla trappola universo MEST e ritornare a casa, ma prima bisogna uscire dalla trappola pianeta Terra.

    P.S. Anche a me sei simpatico, te l’ho già detto, ma questo non cambia la situazione, per lo meno tu ci stai provando.

    oldman

    Mi piace

  45. Luigi Cosivi

    Misteri sul nome, sul caso, sull’addestramento ora anche una misteriosa entità virtuale, non ti pare di esagerare un po, prova a vedere la definizione di Mistero sul Dizionario Tecnico e abbi il coraggio di svelarti, altro non hai bisogno di sbandierare ai quattro venti, non perdi occasione per valutare e invalidare. Che tu non sia un OT o un Auditor per fortuna sono misteri svelati, con mio grande sollievo, anche a me sei simpatico è per ciò che insisto, vai da uno bravo.

    Mi piace

  46. ringrazio tutti e soprattutto chi mi ha fornito materiale per lo studio

    Mi piace

  47. Kit Latura

    Scusate, vorrei fare una domanda. Come faccio ad iniziare con la tech?Ho letto vari libri di LHR: ho letto dianetics (a dire il vero ho 6 edizione; mi piace collezionare le varie pubblicazioni), ho letto Problemi sul Lavoro, poi Self Analisis. Ma vorrei approfondire, sopratutto la parte riguardante la comunicazione. Trovo sempre le stesse informazioni sul triangolo di ARC, a dire il vero nei vari libri, trovo proprio le stesse frasi come ad esempio “come si fa a parlare con un uomo in collera?”. Vorrei approfondire tutte le cose, come dice @oldman “per corrispondenza”, cioè qui tranquillamente a casa mia. Purtroppo si trova pochissima tech in lingua italiana in modo gratuito. Sapresti darmi un aiuto?

    Mi piace

  48. Ciao Kit,
    benvenuto.

    Allora, Dianetics e Scientology sono cose da fare, non da leggere.
    Purtroppo nel corso degli anni è stata trasformata sempre più in “filosofia”, e sempre meno in “applicata” (mi riferisco ad uno dei modi più comuni per definirla, ossia Filosofia Religiosa Applicata).

    E questo è stato fatto diluendola e annacquandola con sempre più pagine e pagine e pagine, e sempre più studio e studio e studio…

    Perciò le persone sono state trasformate via a via in studenti, e sempre meno in praticanti.

    Quello che sto cercando di dirti è che non si va da nessuna parte da soli, dal momento che non c’è alcun verso di metterla in pratica. Come minimo bisogna essere in due per scambiarsela vicendevolmente.

    Per cui per va benissimo studiarla il più possibile finchè si è da soli, e su questo ti posso mandare io qualcosa di corretto (ti scrivo in privato).

    Ma ad un certo punto bisogna trovare altre persone con cui collaborare, e anche riguardo a questo posso darti maggiori informazioni in privato.

    Mi piace

  49. oldman

    @ Kit Latura
    Ciao Kit, quello che dice David è vero: Scientology è una Filosofia Religiosa Applicata.
    L’auditing è la principale attività pratica di Scientology, ma non l’unica.
    Uno dei Corsi più belli che ho fatto è il L.O.C. (Corso Hubbard di Orientamento nella Vita) ed è un corso che tutti gli Scientologist dovrebbero fare.

    Questo corso è basato su due attività pratiche:
    1 – Chiarimento di parole M9 ( è un metodo di chiarimento delle parole che viene fatto tra due persone).
    2 – Rappresentazione al tavolo in Plastilina

    L’attività al Tavolo della plastilna è di due tipi:
    1 – Le rappresentazioni in plastilina sono fatte da preclear e pre-OT nel Processing al Tavolo della Plastilina. Una rappresentazione in plastilina ha a che fare direttamente con delle dinamiche della persona stessa. Un pre clear fa le rappresentazioni in plastilina per esprimere in plastilina i suoi pensieri in risposta ad un comando di auditing.
    2 – Una dimostrazione in plastilina è un’azione di addestramento fatta da uno studente, come un mezzo per chiarire il materiale, aggiungere massa alla significanza dei materiali e farsi un’idea delle cose. Una dimostrazione in plastilina rappresenta semplicemente un principio o un’attività, ma principalmente si usa per chiarire qualche soggetto o funzionamento. Le dimostrazioni in plastilina sono fatte per chiarire le cose nello studio.

    Ti stò preparando un estratto sia del Corso Processing al Tavolo della Plastilina che del Corso Hubbard di Orientamento nella Vita.
    Lo ripeto tu non devi fare i corsi come preClear ma come Studente e come tale devi solo chiarire, chiarire, chiarire, chiarire le parole e fare dimostrazioni in plastilina.

    Se mi fai avere il tuo indirizzo e-mail appena ho pronto il materiale te lo invio.
    Non c’è bisogno di rendere pubblico il tuo indirizzo e-mail, basta che mi scrivi a oldmangang@yahoo.it che ti rispondo e ti invio il materiale

    Quando avrai fatto questo potrai passare ai Corsi per corrispondenza.
    La cosa importante è che tu vada per gradienti.
    Ciao oldman.

    Mi piace

  50. AndreasScientology1972

    Hi Oldman,
    the LOC was not made by LRH, it is a product by RTC and Walt Disney😉

    There might be some elements of tech like the clay table processing and the dynamics. I understand that you had wins on this course.

    But it also contains Repair Past Ethics Conditions and that is Black Scientology, intended to bring you down the scale. I explained it in detail here: http://blog.scientology-1972.org/2004/03/02/rpec-the-spawn-of-black-scientology/

    So when we suggest any tech and disseminate Scientology we are on the safe side, when only suggesting older courses and tech pre 1972. There is such a lot of it: I am currently researching the HAS-Co-Audit courses and they offer such a lot of wins to new people. When you want to spread Scientology and make it known to the world: Deliver a HAS-Co-Audit. The references about that are a lot in Red and Green Volumes.
    arc
    Andreas

    Mi piace

  51. AndreasScientology1972

    P.S.
    And the Clay Table Clearing can be found in the 1964 Red Volume, perhaps you want to base your material on these original HCOBs?!

    Mi piace

  52. oldman

    Ciao Andreas,
    quello che sto consigliando non è il L.O.C nella sua forma originale ma, forse ti è sfuggiuto, un estratto del L.O.C., in cui Repair Past Ethics Conditions non c’è e non si usa Rappresentazioni in Plastilina, che è Processing, ma Dimostrazioni in Plastilina che è Studio.
    Lo scopo è quello di andare attraverso a una descrizione semplice ed essenziale, fatta con immagini di :
    – Organigramma
    – Otto Dinamiche
    – Etica e Giustizia
    – Overt e Withhold
    – Le condizioni
    con Chiarimento di Parole e Dimostrazioni in Plastilina.

    Tu mi dici: I understand that you had wins on this course, certo ma non è per il contenuto del corso che ho avuto vittorie, ma perchè l’ho fatto M9.
    E qualunque studio o corso fatto M9 ti dà delle vittorie, perchè riduce il numero di mal comprensioni che ti porti alla fine.

    Lo ripeto, il materiale che sto preparando è un estratto del L.O.C. e va studiato con Chiarimento di Parole e Dimostrazioni in Plastilina.

    Quando avrò finito se sei interessato te ne farò avere una copia, prima di inviarlo a Kit Latura, in modo che tu mi dia il tuo parere.

    Ciao, tanta arc oldman.

    Mi piace

  53. Diogene

    Oldman, ma dai! Sii serio e conseguente.
    Questo che offri, sarebbe Standard Tech del 72?
    E poi chi (e come) farebbe la supervisione di cotanto materiale?
    Io ho fatto il LOC e poi sono passato agli Ls, ma avevo già maturato una quindicina di anni di studio e auditing in Scn.
    Prima di terminare l’HSDC nell’agosto del 1975 io avevo già praticato TRs a tonnellate e il Manuale Fondamentale di Studio (altro non c’era a Milano) senza contare i libri di LRH che mi studiavo in inglese.
    Per introdurre nuove persone del pubblico si tenevano conferenze di Anatomia della Mente Umana, Corsi di Studio, Corsi di Comunicazione, Corsi HQD e HQS, roba semplice da comprendere e poi TRs e Co-auditing di Self-Analisi e Libro Uno per iniziare la pratica.
    Ho ancora tutti gli originali dell’epoca. Gli “estratti” di Oldman invece come li definisci?

    Mi piace

  54. Gli “estratti” di Oldman invece come li definisci?

    Non è ben chiaro a chi tu stia indirizzando questa risposta.
    All’inizio stai rispondendo ad oldman, poi alla fine in quest’ultima frase che ho citato, sembra tu non lo stia chiedendo a qualcun’altro.
    Lo stai chiedendo a me?

    Mi piace

  55. AndreasScientology1972

    ok, let us see…

    Mi piace

  56. Luigi Cosivi

    Temo che ci sia da vedere soltanto una proterva presuntuosa ignoranza.

    Mi piace

  57. Diogene

    David, la domanda la faccio a Oldman, a cui è indirizzato il commento.
    L’espressione “estratti di Oldman” è ovviamente in senso ironico.
    Magari intende iniziare una serie di materiali di sua programmazione e se lui non li definisce “squirrel” non saprei come li definisce.
    Per non parlare della procedura (modo di procedere, non “processing”) attinente ai primi gradini del Ponte.
    Quello che ha scritto non mi è sembrato in linea con quello che si faceva agli inizi degli anni 70 e che ha prodotto il boom di pubblico in Italia.
    Ma mi sa che qui l’unico “vecchio” sono io🙂

    Liked by 1 persona

  58. oldman

    @Luigi Cosivi e @Diogene (hai un bel pedigree)

    Sono stato tentato di scendere al vostro livello e di rispondervi per le rime, ma poi ho pensato che voi siete la dimostrarione vivente che, nonostante tutto l’auditing e training che dite di aver fatto e ricevuto, non si sa con quali benefici, avete ancora il Bank R6 e quindi è comprensibile che “oldman” e tutto cià che lo riguarda, vi faccia saltere la mosca al naso.

    Diogene, paragonare il L.O.C. a “conferenze di Anatomia della Mente Umana, Corsi di Studio, Corsi di Comunicazione, Corsi HQD e HQS, roba semplice da comprendere e poi TRs e Co-auditing di Self-Analisi e Libro Uno” significa non conoscere cosa è il L.O.C.

    In effetti “roba semplice da comprendere” è quello che si avvicina di più al L.O.C.

    Questo corso è basato principalmente su due attività pratiche:
    1 – Chiarimento di parole M9, tecnologia originale di L.R.H.
    2 – Rappresentazione al tavolo in Plastilina, Tecnologia originale di L.R.H.

    L’attività al Tavolo della plastilna è di due tipi:
    1 – Le “rappresentazioni in plastilina” sono fatte da preclear e pre-OT nel Processing al Tavolo della Plastilina. Una rappresentazione in plastilina ha a che fare direttamente con delle dinamiche della persona stessa. Un pre clear fa le rappresentazioni in plastilina per esprimere in plastilina i suoi pensieri in risposta ad un comando di auditing.
    2 – Una “dimostrazione in plastilina” è un’azione di addestramento fatta da uno studente, come un mezzo per chiarire il materiale, aggiungere massa alla significanza dei materiali e farsi un’idea delle cose. Una dimostrazione in plastilina rappresenta semplicemente un principio o un’attività, ma principalmente si usa per chiarire qualche soggetto o funzionamento. Le dimostrazioni in plastilina sono fatte per chiarire le cose nello studio.

    Nel L.O.C. lo scopo è quello di andare attraverso a descrizioni semplici ed essenziali fatta con immagini, di definizioni con “Chiarimento di Parole e Dimostrazioni in Plastilina”.

    Avevo anche aggiunto che “Repair Past Ethics Conditions” non c’è e non si usano Rappresentazioni in Plastilina, che è Processing, ma Dimostrazioni in Plastilina che è Studio.

    Potete prendere qualunque scritto, anche quelli squirrel di David Mayo o altri e facendoli studiare M9 con Dimostrazioni in Plastilina ottenere una migliore comprensione, anzi non sarebbe una cattiva idea.

    Provate a immaginare se questo venisse fatto nelle scuole?

    Un consiglio, prima di commentare questo mio scritto, fatevelo M9 e con Dimostrazioni in Plastilina per una vostra migliore comprensione, la cosa importante è che utilizzate “Tecnologia originale di L.R.H.”

    @Andreas
    appena pronto il materiale te lo farò avere.

    oldman

    Mi piace

  59. Luigi Cosivi

    Per pura carità, ti do un fattore di realtà, il fuoco e la ruota sono stati scoperti già da moltissimo tempo.

    Mi piace

  60. @ Diogene:

    Ok🙂

    ———————

    Dico la mia sulla questione sollevata da Oldman.

    L’INTERO sforzo degli “Alteratori” può essere riassunto in DATI NON PERTINENTI AGGIUNTI.

    Faccio un esempio molto semplice: gli esercizi della “Golden Age” of Tech.
    Nonostante i DATI STABILI siano GIA’ PRESENTI nei bollettini, vengono scritti e pubblicati ULTERIORI MATERIALI da leggere e studiare. Si tratta quindi di materiale AGGIUNTIVO da leggere. Se non fosse per il danno in sè della cosa (perdita di tempo), il danno è doppio perchè questi esercizi tendono a SOSTITUIRE la vera sorgente dei dati. Come già detto parecchie volte infatti, i C/S tendono a correggere i flunk direttamente su questi SURROGATI della tech, invece che sui bollettini originali.

    Come se non bastasse, vengono poi scritti ALTRI BOLLETTINI “riassuntivi” (ovviamente da parte di “aiutanti”), che propongono per l’appunto “riassuntini”, collage di spezzoni, dati assolutamente ridondanti e presenti GIA’ nei bollettini originali, e LUNGHISSIMI “BOLLETTINI DI ADDESTRAMENTO”, contenenti numerosi TRs, elaborati a partire da dati contenuti in altri bollettini (ad esempio drill sulla seduta modello, sull’assessment, sull’Health Form, sul C/S-1… praticamente su qualsiasi azione di auditing).

    In apparenza sembrano una gran bella cosa, sembrano persino molto ordinati.
    MA all’atto pratico il loro risultato a lungo termine è DISASTROSO.
    Questi bollettini di riassunti ed esercizi NON danno spiegazioni teoriche, ma fornisco soltanto LE AZIONI da eseguire. E l’esatto effetto creato è quello di creare progressivamente degli studenti che IMPARANO A MEMORIA, piuttosto che COMPRENDERE VERAMENTE il perchè delle cose che fanno.
    Sono infatti i PRECURSORI degli attuali esercizi della GAOT.

    Inoltre creano un’impressione MOLTO SBAGLIATA dell’auditing.
    Creano una falsa impressione “di perfezione tecnica”, in cui bisogna essere dei perfetti robot, in cui non si può sbagliare nemmeno una virgola di una frase.
    Ron non diede mai “le esatte frasi” da pronunciare.
    Anzi! Lo troviamo spesso criticare queste estenuanti richieste da parte degli studenti, affinchè gli fornisse “gli esatti comandi, le esatte frasi”, dicendo ad esempio che era sicuro che alcuni di loro fossero stati degli stregoni nelle loro vite passate, così ATTENTI alle esatte parole, quasi come fossero delle formule magiche…

    Ok, la sto prendendo molto larga…
    Ma sto arrivando al punto.
    Cosa voglio dire con tutto ciò?

    Voglio dire che c’è bisogno di TOGLIERE tutta questa spazzatura.
    NON abbiamo alcun bisogno di tutte queste ALTRUI CREAZIONI.
    Portano SOLTANTO confusione, rallentano lo studio, portano DATI FALSI ed idee sbagliate su come funziona veramente l’auditing, portano lo studente ad imparare a memoria le frasi piuttosto che capire veramente, e nella migliore delle ipotesi non aggiungono niente di nuovo, in quanto sono delle semplici RIPETIZIONI di cose già scritte altrove, e questo contribuisce allo sforzo degli alteratori di CONFONDERE E SCORAGGIARE LO STUDENTE.

    Il LOC è uno di questi.
    E’ un’altrui creazione.
    Non mi importa se è “basato” sulle opere di LRH. Quasi tutta la tech “successiva” lo è.
    Contribuisce a questa opera di MISTIFICAZIONE della tech.
    E’ un OVERT.
    E di portata gigantesca.

    Quando farete un po’ l’abitudine con i VERI bollettini scritti da LRH, capirete veramente a fondo quello che ho detto. Vedrete la semplicità disarmante con cui sono scritti. Vedrete come, sebbene avesse potuto mettere giù la sequenza e la fraseologia delle varie azioni, lui non lo fece mai, appositamente per far sì che le persone fossero costrette a CAPIRE VERAMENTE i dati, attraverso l’essere costrette ad elaborare da se’ le frasi da usare.

    Oggi purtroppo tutti i bollettini sono stati ripubblicati con la firma di LRH. Ma non era così in passato. Per cui era molto più facile separare le cose scritte da LRH da quelle scritta da altri e “approvate” da lui. Se poi le abbia veramente approvate questo non lo sapremo mai.

    Ma questo non è un problema, perchè una volta CAPITE veramente le cose, si raggiunge un punto in cui non si può essere più ingannati, neppure con firme false.

    Inoltre, per infondere ulteriore coraggio, sappiate che da qualche parte sono conservati tutti i bollettini scritti a mano, perchè sono assolutamente certo che lui abbia scritto tutto a mano, come garanzia sull’autenticità.

    E magari un giorno riusciremo a mettere le mani pure su quelli.

    Mi piace

  61. oldman

    @ David
    Concordo con tutto ciò che hai scritto eccetto quello che dici del LOC.
    Il LOC, non è una Tec successiva, più che un Corso è una Istruzione.
    Esempio: Uno dei capitoli del LOC tratta delle Dinamiche.
    Viene data la definizione di I° Dinamica seguita da delle immagini che la rappresentano.
    Viene quindi fatto Chiarimento di parole M9, in modo alterno.
    Quindi si riprende la definizione di I° Dinamica, che a questo punto dovrebbe essere perfettamento compresa dopo il chiarimento di parole M9, se fatto correttamente e la si dimostra in plastilina e sempre in modo alterno si prosegue con le altre Dinamiche.

    Quello che ho appena descritto è, ad oggi, la miglior tecnica di studio (senza meter) sviluppata da L.R.H., utilizzando la quale, qualcuno ha creato una grossa istruzione, tipo quelle che fanno i C/S, gli Ufficiali del Cramming e i Supervisori di Accademia.
    Tutti loro lo fanno di fronte alla evidente presenza di una o più malcomprensioni con lo scopo di identificarle e chiarirle.
    Quando qualcuno da una istruzione non stà creando Tec nuova, ma sta utilizzando Tec di L.R.H. per risolvere una evidente situazione di mal comprensione.

    Quindi quando dico LOC stò dicendo: Quell’insieme di istruzioni su vari argomenti fondamentali di Scientology a prescindere dalla presenza o no di malcomprensioni da studiare in Twin, M9 e dimostrazioni in plastilina.

    La cosa importante del LOC non è il suo contenuto ma come viene fatto, lo ripeto : Con chiarimento di parole M9 e con dimostrazioni in plastilina.
    Quindi le definizioni sono quelle di Scientology, prima del 1973, le tecnologie di Scentology, prima del 1973, quindi non un’altra Tec.

    Questo modo di studiare, M9 e dimostrazioni in plastilina, lo ripeto ancora è, ad oggi, il miglior metodo di studio senza meter.

    Certo se fosse possibile studiare usando il Metodo2 ….. sarebbe tutta un’altra cosa.

    Ciao David, tanta ARC.
    oldman

    Mi piace

  62. Ciao oldman,

    mi dispiace, ma non c’è alcun bisogno di altrui-creazioni.

    E’ esattamente come ho scritto: lo scopo sembra nobile, ma il risultato è disastroso a lungo termine.

    La domanda che bisogna porsi è, e sempre sarà, in merito a questo argomento: “QUALE PROBLEMA STO CERCANDO DI RISOLVERE?”.

    Questa è una domanda fondamentale che bisognerebbe porsi spesso in questo mondo caotico.

    L’intero sforzo dello SQUIRREL (soltanto quello in buona fede però) è quello di “risolvere un problema”.
    Anche per il soppressivo è così.

    Ed il modo PRINCIPALE in cui i soppressivi del pianeta PORTANO AVANTI I LORO PIANI, è creando PROBLEMI, e fornendo poi le loro “soluzioni”.
    Creano cioè dei problemi che prima non esistevano, e la gente poi cerca delle “soluzioni”, che non fanno altro che PEGGIORARE la situazione.

    Perciò riguardo a questo LOC, dovresti chiederti quale problema stai cercando di risolvere.

    Potrebbe essere che hai notato una mancanza di comprensione dei fondamenti negli Scientologist, oppure della “loquacità” diffusa… perciò probabilmente hai inventato questa “soluzione” per risolvere questo “problema”, che in realtà è stato CREATO! Per cui l’unico modo di risolverlo è con l’AS-IS, e non con ulteriore ALTER-IS, ossia ulteriori “creazioni” che fungono da problema, che faranno persistere ulteriormente questo problema.

    Qui abbiamo i fondamenti dell’aberrazione in atto.
    Ossia “soluzioni” sbagliate per i problemi.
    L’unica soluzione valida è l’AS-IS, ossia vedere esattamente la cosa per quella che è. Ossia RIDURRE la massa, non aumentarla con “nuovi corsi”, nuovi bollettini, ecc… Semplificare, eliminare i doppioni, le alterazioni, le ridondanze di dati. Eliminare la miriade di mini-corsi, di mini-dispense, ecc… E lasciare Scientology nella sua forma essenziale, originale, inalterata.

    Ho capito quello che dici, e cioè che si sta soltanto applicando tech di LRH (W/C, plastilina, definizioni originali), ma questo andrebbe bene SOLTANTO come ordine di cramming, soltanto su quella singola persona che ha bisogno di essere corretta, che ha bisogno di una correzione! Ma farne un CORSO è una DISTRAZIONE! Non è molto meglio di tutta quella miriade di corsi INSULSI che hanno rovinato Scientology, quei corsi di “Ministro Volontari”, quei corsi su “Fondamenti”, quei corsi sulle “Assistenze”, quei corsi sul “Triangolo di ARC”, e tutta quella miriade di stupidaggini (astute e CALCOLATE stupidaggini pensate per DISPERDERE dallo scopo). E lo SCOPO delle Organizzazioni E’ SOLTANTO CREARE AUDITOR!!!!!!!!

    Non ce ne sono altri!

    Lo scopo delle org è soltanto creare auditor.
    Quando capiremo questo, saremo sulla buona strada.

    E non chiedetemi di spiegarlo ulteriormente.
    Pensateci su, e capirete che non c’è affermazione più vera di questa, e che tutto il resto è solo abile propaganda del nemico per FARCI FALLIRE nei nostri intenti.

    Pensaci bene, e vedrai che le cose sono come ti sto dicendo.

    Mi piace

  63. Luigi Cosivi

    complimenti

    Liked by 1 persona

  64. Diogene

    David, era già buona la prima risposta, la seconda è ancora meglio.
    E’ coerente con la tua presa di posizione e con il lavoro che stai facendo.
    Indipendentemente da qualsiasi giudizio (e io non mi sento in grado di darne) se questa è la tua strada seguila con la barra dritta. Poi sarai tu a giudicare ciò che hai ottenuto.
    Io non voglio portare confusione e non la porterò. Ce n’è già troppa in giro.
    Ma mi hanno sempre messo all’erta quelli che dicono una cosa e poi non solo ne fanno un’altra ma addirittura vorrebbero che altri facessero ciò che lui mai farebbe.
    Nel mio commento non ho dato giudizi sul LOC (che, ripeto, ho fatto), ma ho soltanto portato a conoscenza dei più giovani come si era proceduto negli anni 70 per dare istruzione al pubblico nuovo.
    All’inizio c’era scarsità di materiali in italiano e poca esperienza, ma con un po’ di fantasia e molto ardimento si è dato il via ad una forte espansione.
    Poi le Org hanno dovuto fare qualche passo indietro, mettersi nei ranghi e adeguarsi a direttive sempre più stringenti. Il risultato non è da indovinare, è qui da vedere.
    Quando si mantiene uno scopo positivo, anche gli errori sono accettabili.
    Se viene meno lo scopo, il minimo errore diventa incorreggibile.
    La missione di Scn è di portare gli individui a maggiore consapevolezza e auto-determinismo. Qualsiasi cosa faccia questo, per me è valida in ogni tempo e in ogni luogo. E questo può avvenire solo grazie alle persone di buona volontà, ma per fortuna ce ne sono tante.

    Liked by 1 persona

  65. oldman

    Ho dovuto controllare due volte, perchè mi sembrava di essere ritornato su “La Reception”, quando, all’inizio di quest’anno, ho detto che secondo me L.R.H. era stato disconnessono da Scientology a partire dal 1973.
    Anche all’ora ero stato accusato di essere un “eretico”.
    Diamo tempo al tempo.
    oldman

    Mi piace

  66. Diogene

    Tranquillo, Oldman, e lascia stare le mosche, che proprio non c’entrano…
    Io non ho né la volontà né l’autorità per tagliarti fuori dalle tue linee.
    Però hai fatto un auto-gol e, complice il titolo di questo post, mi è sembrato giusto fartelo notare. E ti sei messo in guardia… con i guantoni da box🙂
    Se davvero vuoi portare tutto indietro al 1972, perché non usi quei materiali e quelle modalità che a quei tempi hanno fatto grande Scn?
    Sono consapevole che i tempi e i mezzi sono cambiati moltissimo, ma forse sei tu che non te ne sei accorto. O più semplicemente hai poco o niente esperienza di ciò che è realmente successo in passato sotto i nostri occhi.
    Non respireremo più quell’aria, ma il tanfo persiste e nessuno più gli si avvicina nemmeno per curiosità.
    Può darsi che non te ne sia accorto, ma nel tuo commento che ha aizzato le mosche tu non ti sei occupato di tech bensì di organizzazione.
    Hai saltato a piè pari il “come fare” e il “chi lo deve fare” per ottenere un prodotto a regola d’arte. Anche nello studio ci sono gradienti da rispettare.
    E supervisori che sappiano il fatto loro. Non ho trovato accenno di questo nella proposta che hai fatto a Kit. L’applicazione necessita di corpi o, per meglio dire in scientologese, necessita di terminali.

    Mi piace

  67. Burlesque

    Completamente in accordo con te David

    Liked by 1 persona

  68. oldman

    Quando una persona comprende e conosce qualcosa è in grado di esprimere un giudizio, non una critica ma un giudizio.

    Da: 640811 – Studio [La Valutazione dei Dati]
    Ci sono due modi per non capire, come vi ho appena spiegato: il primo è presumere di sapere tutto riguardo a qualcosa e quindi di non aver bisogno di osservare, questo è un metodo per non capire. L’altro è semplicemente il non conoscere le parole. Ecco qua i due estremi.
    L’individuo, dunque, non capisce; in altre parole, non capisce perciò smette di tentare, oppure capisce tutto quello che esiste (crede lui) e così non si prende la briga di osservare. Queste due azioni – l’una o l’altra – si fonderanno in un individuo destinato a fallire. Questa persona è spacciata. Chi, allora, non è spacciato? Beh, colui che può osservare e capire e fare; una persona è in grado di osservare, capire, fare.
    Ora visto che la maggior parte dell’osservazione è in effetti osservazione di seconda mano, rendetevi conto che questo è un tipo di osservazione perfettamente valido quando è accompagnato dalla comprensione. Ma è particolarmente e peculiarmente soggetto alla necessità di essere compreso. Quindi meno diretta è l’osservazione, maggiore dev’essere la comprensione. In altre parole, la comprensione deve aumentare nella misura in cui non si sta osservando direttamente. La comprensione deve aumentare nella misura in cui l’osservazione è indiretta.

    La nostra comprensione deve includere il comprendere se questi sono buoni dati o se sono cattivi dati, se sono dati corretti o se sono dati falsati. In altre parole, dobbiamo essere capaci di valutare la verità dell’osservazione trasmessa. La comprensione, quindi, deve includere questo.
    ___________________________________________________________

    Persone che avessero una buona comprensione di Scientology, già nella seconda metà degli anni 70, quando Miscavige, David Mayo e i loro compagni di merende hanno cominciato a riscrivere e a modificare Scientology, attribuendone la parernità a L.R.H., avrebbero detto: “O non li ha scritti L.R.H. o L.R.H. è impazzito”.

    Uno dei modi per inquinare Scientology è stato quello di infiltrare persone tra quelle che L.R.H. utilizzava per fare ricerca e fornire dati falsi, questo prima del 1973.

    Le persone quando hanno la conoscenza, sono in grado di esprimere un giudizio.

    Avrebbero potuto dire a L.R.H.. in quel bollettino hai scitto “questo” in effetti avresti potuto essere più chiaro e scriverlo in questo modo.
    Lui non si sarebbe offeso e avrebbe risposto, hai perfettamente ragione ma avevo a che fare con dei perfetti zucconi.

    oldman

    Mi piace

  69. Diogene

    La colpa è sempre degli altri, vero Oldman?
    Non ti sfiora l’idea che quelle parole di LRH possono riguardare anche te?
    Tu c’eri o non c’eri per capire cosa stava succedendo?
    Tu ci sei per osservare o ci fai per giudicare?
    Per il resto, non penso che tu sia in grado di dare lezioni di semantica a qualcuno.
    Pensarla diversamente da te, non mi rende automaticamente tuo nemico o contrario alle tue idee. La realtà si condivide su un’ampia scala.

    Mi piace

  70. oldman

    @Diogene
    Io non ho incolpato ne valutato nessuno, ho solo citato L.R.H. e non ho fatto nomi ne cognomi.
    Se non mi sfiora l’idea che quelle parole possano riguardare anche me?
    Si vede che non mi conosci, io prima di mettere in discussione gli altri, metto in discussione me stesso.
    Ho assunto l’identità di “oldman” perchè su questo pianeta non mi fido di nessuno e in quel nessuno sono compreso anch’io.
    Certo che c’ero e mi ero reso conto che c’era qualcosa che non andava e quando ne ho avuto la possibilità sono andato a verificare e con quello che ho trovato ho capito chi e cosa era stato fatto e ho preso la decisione, non facile, di fare qualcosa a riguardo, sapendo cosa sarebbe successo.
    Potevo stare alla finestra ad aspettare, ma non mi è sembrata la cosa giusta.
    Io non sono nemico, nè tuo, nè di nessun altro.
    Ti ricordi cosa ti ho scritto, una delle prime volte che ho comunicato con te su questo blog?
    Non era PR, quello allora pensavo di te e lo penso tutt’ora.

    Tanta ARC,
    oldman

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...