Un successo

Salve lettori,

un lettore del Blog mi ha mandato un suo successo affinché lo pubblichi. Eccolo qui di seguito:

Ciao a tutti.
Vorrei condividere un successo che ho avuto con una persona nuova, che ho disseminato e a cui ho dato una session dimostrativa di Dianetics.
Forse lui diventerà un mio pc in futuro!
Questo è ciò che mi ha detto dopo la seduta:
“Grazie Vassy, non avrei mai pensato di scoprire dei ricordi così lontani, erano rimasti nascosti sotto uno strato molto pesante di tristezza e di dolore. Ma quello che ho visto quando li ho superati, in un attimo ha eliminato tutto quel male. E’ scomparso, come in una magia. Sono sicuro che le cose adesso non saranno più come prima.”
Abbiamo fatto solo una semplice assistenza di Dianetics, però il caso era chiaramente già pronto per affrontare un episodio più pesante, e infatti è entrato subito. Mi ha dato molto da fare, non è stato facile, però il risultato finale è stato eccellente.
Quello che può fare la Tech è incredibile.
Grazie  a tutti quelli che applicano i dati e ottengono i  risultati.Ciao  a tutti.Grazie D
Vas

Vas ha usato semplice tech di libro. Si può quindi definire un “auditor di libro”.

Un auditor di libro è qualcuno che semplicemente ha letto un libro di Dianetics o Scientology, e lo ha messo in pratica senza alcun addestramento ulteriore, corso o diploma relativo. Perciò tanto di cappello a Vas.

Colgo quindi l’occasione per ricordare che TUTTA la tecnologia di Dianetics e Scientology è ancora e perennemente IN VIGORE. Questo significa che la tecnologia successiva, ossia i nuovi libri, i nuovi bollettini e conferenze su nastro NON annullano quella precedente, che può e DEVE continuare ad essere usata.

Questa è un’informazione IMPORTANTISSIMA, probabilmente molto più di quanto si possa realizzare in prima battuta.

Ed il motivo è che uno degli strumenti principali con cui gli Scientologists sono stati resi INATTIVI e mandati in apatia sul soggetto, è stato  facendo filtrare “l’idea” che si dovrebbe necessariamente “aggiornarsi” sugli “ultimi sviluppi” per poter operare, e di conseguenza la sottile idea che la tecnologia precedente è diventata obsoleta o inefficace.

Questo è quanto più di lontano dalla verità si possa pensare o affermare.

Con ogni probabilità, invece, è vero L’ESATTO CONTRARIO.

La tecnologia più potente, efficace, semplice e pura si trova invece indietro nel tempo.

Un esempio su tutti sono i TRs, ossia gli esercizi di comunicazione. Questi infatti sono spiegati nel modo migliore fra gli anni ’57 e ’58. 

Con il passare degli anni, invece, sono stati aggiunti “requisiti”, nuovi esercizi, come ad esempio l’OT TR0 (1971 – gradiente “ad occhi chiusi” del confronto), il TR 2 1/2 (1978 – far continuare una persona a parlare tramite cenni di assenso. Peccato che violi il bollettino “Riconoscimenti prematuri” – 23 maggio 1971 VII), lunghe spiegazioni su come dovrebbero essere fatti, e così via.

Con il passare del tempo, agli ISTRUTTORI fu messo il bavaglio impedendo loro di spiegare alcunché, trasformandoli quindi in SUPERVISORI. Peccato che i materiali di studio siano stati selezionati così male e a saltoni, che seguendo le nuove regole di supervisione, ossia soltanto chiarimento di parole e nessuna spiegazione aggiuntiva, nessun prodotto da lì in poi è mai stato raggiunto, ossia la creazione di auditor, salvo qualche raro caso in cui l’autodeterminazione dello studente sopperiva l’irrazionale “sistema” di addestramento.

Nuovi “bollettini” e innumerevoli “revisioni” di quelli già esistenti hanno infine dato il colpo di grazia, permettendo quindi che la “vecchia” tecnologia venisse gradualmente dimenticata, e soprattutto che all’aspirante auditor si facesse l’idea che “non può usare quello che ha perché gli manca un diploma, o perché prima dovrebbe completare altri ‘requisiti’ “.

E invece no.
Usate quello che avete.
I libri contengono moltissimi procedimenti.

Potete usare Dianetics, senza e-meter, come ha fatto Vas. Non serve NESSUN requisito, NESSUNA “autorizzazione” del papa, o altro.

Potete cimentarvi con l’esteriorizzazione grazie ai procedimenti contenuti nella “Creazione dell’Abilità Umana”.

Potete usare i procedimenti descritti nel libro “I Fondamenti del Pensiero”.

Potete usare i procedimenti di “Self Analisi”.

Un esempio su tutti: esiste un procedimento assolutamente fantastico, che si chiama “Problemi di Grandezza Paragonabile” (lo trovare ne “I Fondamenti del Pensiero”). Consiste nel chiedere alla persona che si intende aiutare di inventare un problema di grandezza paragonabile a quello che attualmente ha e che lo sta preoccupando, continuando a farlo finché il problema non sparisce o non lo preoccupa più.

Ebbene, questo è talmente fantastico che non esiste una sola persona al mondo su cui non possa essere usato. Chiunque ha almeno un problema che lo preoccupa. Provatelo la prossima volta! Quando qualcuno vi racconta di avere un problema, provateci. Ditegli che conoscete un sistema per risolvere il suo problema, o quanto meno farlo sentire molto meglio a riguardo. Poi ottenete la sua disponibilità o accordo a cimentarsi in questo gioco. Siate positivi e spensierati, è assolutamente innocuo, tanto quanto la normale conversazione. Chiedetegli quindi quale sia il suo problema. Chiedetegli quindi di inventare un problema di grandezza paragonabile al suo. Se ad esempio il suo problema è di aver perso il posto di lavoro, chiedetegli: “inventa un problema di grandezza paragonabile ad aver perso il lavoro”, o una formulazione simile. Lui risponderà qualcosa del tipo: “Beh, è come se la casa mi andasse a fuoco. Ecco. Aver perso il lavoro è grave come se la casa mi andasse a fuoco…”. Date riconoscimento (un “ok”, o qualcosa del genere), e continuate a chiedergli di inventare o immaginare un problema di grandezza paragonabile alla sua perdita del lavoro. Vedrete che man mano che il procedimento procede la persona inventerà problemi sempre più piccoli, e che si sentirà sempre più sollevata e allegra, fino al punto in cui magari vi dirà che aver perso il lavoro è come aver perso il pacchetto di sigarette. Ottimo!

Uno dei motivi per cui Scientology ha apparentemente fallito nella sua missione è che è stato prodotta una quantità di dati, di informazioni e di scritti da sopraffare praticamente chiunque sulla faccia della Terra. Questo è quello che succede quando una comunicazione in entrata continua per troppo tempo in un solo senso: il risultato è apatia, incoscienza, sopraffazione. 

Ora invece ci stiamo lentamente “digerendo” tutto questo materiale, e lo stiamo metabolizzando, organizzando, selezionando e forse magari semplificando in modo che possa essere compreso più velocemente e in maniera più completa.

E’ un lavoro immane, ma sta venendo fatto.

Non pensate mai per un singolo istante che nessuno se ne stia preoccupando.

A presto!

David

 

Annunci

23 commenti

Archiviato in Tutti gli Articoli del Blog

23 risposte a “Un successo

  1. Luigi Cosivi

    Bravo David, hai elencato degli ottimi modi per far capire cosa è D. e S., mentre ero nello staff ho addestrato con soddisfazione più di 100 Auditors di libro, la sentivo una vera missione. Poi venivano regolarmente macinati dalla struttura SP, ma voglio pensare che alcuni abbiano continuato ad usare la preziosa tecnologia che avevano imparato. Per me questo fu l’inizio che mi diede anche la pazienza di sopportare tutto il resto: certezza che funziona. Non credere ma conoscere.

    Piace a 1 persona

  2. Burlesque

    Scrivi:”Con il passare degli anni, invece, sono stati aggiunti “requisiti”, nuovi esercizi, come ad esempio l’OT TR0, 1971″. Sembra che l’OT TR0 sia stata una aggiunta inutile, ma nel 1971 siamo certi che Ron fosse sulle linee, o no ?

    Mi piace

  3. luigi

    Ciao,sono luigi. Grazie caro David per ciò che hai scritto. Sono della tua stessa idea. Io ,deluso dall’auditing moderno ,sono tornato ad usare Dianetica del Libro Uno. Sai ho ottenuto davvero qualcosa in un tempo 10 volte inferiore . Era l’hanno 1987. Ora inizierò a consegnare presto l’auditing del Libro Uno. Aprirò un ateneo per studiarlo. Poi per l’auditing professionale tu puoi accordarti con me quando vuoi.

    Piace a 1 persona

  4. @ Burlesque:

    Ciao Burlesque.
    Per esperienza personale l’OT TR0 sembra aggiungere parecchio tempo aggiuntivo all’addestramento piuttosto che sottrarne. Inoltre ha la tendenza a far confondere la nostra tecnologia con altre pratiche, ad esempio con la meditazione. Il TR 2 e 1/2 (1978) invece è un totale disastro se lasciato nelle mani degli studenti, in quanto non c’è verso che lo capiscano e lo sappiano usare nel modo corretto, ossia IL MENO POSSIBILE.

    Ma questi sono soltanto i primi esempi che mi sono venuti in mente.
    In particolare, c’è un vecchio cruccio che mi sto portando dietro da un po’ di tempo, ossia il “PORTARE TUTTO A F/N”, del 14 marzo 1971.
    Ebbene, sono sempre più convinto che questo sia un dato falso. Credo sia la perfetta definizione di ARBITRARIO. Un arbitrario è un dato che viene introdotto in una situazione senza tener conto degli elementi di quella situazione.
    Sono sempre più convinto che non sia possibile portare sempre a F/N ogni azione, su ogni caso, sempre, e che il tentare di farlo faccia inevitabilmente finire il pc con una Rottura di ARC per l’insistenza, et-voilà!, ecco il vostro “F/N”.

    Questo perché la maggior parte dei pc NON ha il Tone Arm fra 2.0 e 3.0, condizione necessaria affinché si manifesti un vero F/N, ma ha bisogno di lavorarci un bel po’ su affinché appaiano i primi F/N ed il Tone Arm entri nella fascia di “Clear”.

    Ovviamente l’uso di crema per le mani come “tecnologia standard” falsa di molto la posizione del TA, per cui praticamente chiunque sembra avere il TA “in range”. Infatti ai tempi della Chiesa quei pochi pc che avevano il TA alto erano rarissimi, e venivano evitati come la peste dagli auditor, che ovviamente andavano in panico per il terrore di iniziare al seduta con TA a 3.05….

    In realtà i pc nuovi con TA “alto” sono la maggioranza, ed è normale e giusto che sia così. Un TA fra 2 e 3 invece era quello che un tempo veniva chiamato “lettura di Clear”, chiaramente ad indicare che il pc aveva ricevuto parecchio auditing e si stava avvicinando a Clear.

    Un recente pc che ho avuto è stato audito su semplice Comunicazione a 2 Sensi (un’arte perduta ormai, ma che si da il caso sia la più vera forma di auditing esistente) per 3 ore circa, ottenendo più di 60 divisioni di Tone Arm.
    Ad un certo punto il pc era Release. Ma il suo Tone Arm oscillava attorno a 4.0, e la cosa mi preoccupava leggermente. Perciò continuai a cercare e cercare: ci doveva essere dell’altro! Ma alla fine dovetti arrendermi all’evidenza che non ci fosse più carica disponibile in quell’area in quel dato momento. Solo dopo la seduta mi resi conto che quello era il massimo che si poteva ottenere, e che quello era il suo vero TA relativo allo stato di caso. Con il tempo e con altro auditing il suo TA si sarebbe avvicinato alla “lettura di Clear”. Ed infatti il pc era raggiante, sebbene nessun F/N si fosse manifestato. Il suo F/N in realtà c’era, ce lo aveva dipinto in volto. Ma era oscurato dalla massa del caso ancora presente, e che faceva stare il TA a 4.0

    Ecco che quindi se avessi dovuto applicare “tech standard”, avrei fatto naufragare la seduta tormentando il pc alla prima azione che non era andata a F/N, come avevo fatto innumerevoli altre volte nella mia vita. E come avrebbe potuto andare veramente a F/N, con ancora tutta quella massa nel caso?

    Perciò questa è la mia realtà per il momento. “Portare tutto a F/N” non è tecnologia standard, ma è un’alterazione fatta da altri.
    Non sono ancora pronto a dirlo a lettere cubitali, perchè la cosa deve ovviamente essere stabilita in maniera più approfondita, ma quantomeno la posso insinuare in quanto “dubbio”, e non più in quanto “fede cieca” nella “tech standard”.

    Idem con patate per il chiarimento di parole, per il chiarimento dei comandi dei procedimenti, e per molte altre cose. Se va a F/N bene, ma se non va, non credo sia sempre il caso di insistere. Insistendo si provocherà una Rottura di ARC, e quindi ecco che si manifesta tramite un Ago da Rottura di ARC, ossia un “F/N” con cattivi indicatori, o con Tone Arm non fra 2 e 3.

    Ed ecco che forse abbiamo la risposta alla tecnologia sull’estrazione di Overt e Withhold, procedura così ostica e rischiosa.
    Molto probabilmente anche qui le letture vanno pulite fino ad Ago Pulito, e niente più, proprio come faceva Ron nei nastri del 1962-66.

    Il punto Burlesque non è se Ron fosse o meno sulle linee nel 1971. Questo forse non riusciremo mai a stabilirlo con esattezza.
    Il punto è che non esiste nessun sostituto per la comprensione. Per la vera comprensione.

    La tech va compresa a fondo. Solo allora la falsa tech inserita al suo interno apparirà chiara come un’insegna al neon di 10 metri quadri nella notte buia.

    E non siamo ancora a quel punto, ma ci stiamo avvicinando a grandi passi.

    🙂

    Mi piace

  5. Burlesque

    Se mettiamo in dubbio la tech in vigore quando Ron era certamente sulle linee, e quindi non poteva non sapere di quanto veniva applicato, anche se messo a punto da altri, la faccenda si complica perchè viene a mancare un dato stabile bello grosso. Che deve essere sostituito con un altro dato stabile altrimenti si va nella confusione più totale. Una linea guida potrebbe essere quella di selezionare solo i procedimenti , anche elaborati da altri come Filbert, Richard ecc che al di la di ogni dubbio portino a dei risultati positivi e comprovati, ma temo che ciò sia insufficiente perchè il termine “risultato” è vago. Anche con i fiori di Bach, il riequilibrio quantico e tutta la caterva di discipline olistiche si ottengono dei risultati, che non sono altro dei release più o meno intensi. A questo punto bisognerebbe rispolverare il vero obiettivo finale che, per quanto mi riguarda ( e penso anche per moltissimi altri) mi ha fatto avvicinare a Scientology, ovvero la possibilità di uscire dal ciclo amnesico morte del corpo/assunzione nuovo corpo con il ripristino della propria completa abilità e consapevolezza come essere spirituale. Se affiora una linea di tech, elaborata da Ron e meno, in cui alla fine del percorso si ha la possibilità di lasciare il proprio corpo in piena consapevolezza e controllo, senza commettere un atto overt verso il proprio corpo, ciò potrebbe essere un indizio che si è sulla strada giusta.

    Mi piace

  6. Prendi un e-meter, prendi una persona qualsiasi, siediti di fronte a lei senza dire nulla. Lei inizierà a parlare ed avrà un blowdown.

    Di quale altra “tech” pensi ci sia bisogno?

    Burlesque, mi stupisce sentire certe cose da te…
    Si ottiene un “release” con i fiori di Bach??
    😀

    Sai cos’è un release?

    L’unico modo per ottenere un vero release è attraverso il ciclo di comunicazione nell’auditing, togliendo abbastanza carica (ossia blowdown del Tone Arm) fino al punto che qualche lock che teneva agganciata qualche catena di engram in qualche modo si stacca.

    Pensare che sia possible ottenere questo stesso effetto tramite sostanze, medicine o terapie significa con conoscere abbastanza bene la mente.

    Scientology è l’unica strada Burlesque.
    Non perché siamo così disperati da volerlo credere a tutti i costi, ma perché è così.
    Alla fine si tratta soltanto di ottenere abbastanza divisioni di Tone Arm, e prima o poi la persona diventerà clear o OT.

    Ok, la strada è stata manomessa?
    E va bene, chi se ne frega.
    Ci hanno lasciato fin troppi indizi per potercela fare.
    🙂

    P.S.

    Cit. Burlesque:

    Se mettiamo in dubbio la tech in vigore quando Ron era certamente sulle linee, e quindi non poteva non sapere di quanto veniva applicato, anche se messo a punto da altri, la faccenda si complica perchè viene a mancare un dato stabile bello grosso. Che deve essere sostituito con un altro dato stabile altrimenti si va nella confusione più totale.

    Perciò non osiamo mettere in dubbio qualcosa soltanto perché “Ron era sulle linee”?
    Dovrebbe comportarsi così un vero ricercatore della verità?
    No Burlesque, si mette in dubbio quello che sembra dimostrarsi non corretto, o non efficace, o addirittura distruttivo. Il banco di prova è la PRATICA, no il fatto che qualcuno abbia riferito che Ron “fosse sulle linee” o meno.

    SUPPORRE non è un prova, e non è nemmeno una pista di indagine da seguire.
    Supporre che la tech sia corretta perché Ron sembrava essere sulle linee è un “metodo” molto, molto sciocco di procedere.
    Quante cose posso essere successe invece?
    Ad esempio può essere che Ron fosse effettivamente sulle linee, ma essendo sulla nave, non aveva il pieno controllo dell’Ufficio Comunicazioni, che continuava ad essere in Inghilterra.
    Può persino essere che alcuni bollettini siano stati pubblicati SUCCESSIVAMENTE con falsa data precedente.
    Può persino essere che Ron fosse stato messo fuori combattimento (catturato e sottoposto a PDH) già dal 1970, ad esempio, e che non fosse più in possesso delle sue piene facoltà.

    Vedi quante cose “possono essere”?
    E’ proprio questo il motivo per cui non si può procedere “tramite ipotesi”. Per lo meno non nel nostro campo di azione.

    L’unico metodo di indagine è lo studio e l’applicazione della tech, ed i conseguenti risultati o non-risultati.
    Tutto il resto non conta veramente nulla.

    🙂

    Mi piace

  7. Burlesque

    Ci sono varie definizioni di Release, io intendendevo quella generica:. ” A person who has been able to back out of his bank. The bank is still there but the person isn’t sunk into it with all its somatics and depressions. (HCOB 2 Apr 65) ”
    Quindi il Release è un semplice sgancio dal bank che viene senz’altro ottenuto anche da molte altre pratiche, per quanto questi sganci siano effimeri e non portino da nessuna parte.
    Per quanto riguarda la tua affermazione :” Prendi un e-meter, prendi una persona qualsiasi, siediti di fronte a lei senza dire nulla. Lei inizierà a parlare ed avrà un blowdown.Di quale altra “tech” pensi ci sia bisogno?”, stai parlando del regole basiche dell’auditing le quali vengono applicate praticamente da tutti gli auditor del mondo che si possano definire tali, ma nel mondo di Scientology si sono formati vari gruppi in cui non si usano sempre gli stessi procedimenti perchè non tutti la pensano alla stessa maniera nel “che cosa audire”. Quindi per me il tuo criterio di valutazione è troppo generico e debole per determinare se la strada intrapresa porterà fuori dalla trappola.

    Mi piace

  8. toro seduto

    sempre interessante sia david che burlesque

    Mi piace

  9. Ery

    Ciao David!
    Ciao a tutti!
    WoW
    Burlesque, una domanda: ” tu, con Scientology ti senti sulla strada giusta?”

    “Se affiora una linea di tech, elaborata da Ron e meno, in cui alla fine del percorso si ha la possibilità di lasciare il proprio corpo in piena consapevolezza e controllo, senza commettere un atto overt verso il proprio corpo, ciò potrebbe essere un indizio che si è sulla strada giusta.”

    Io ho iniziato a fare Scientology perché volevo migliorare, volevo riacquistare le mie abilità, avere poteri, sai… quei poteri spirituali simili a un dio, proprio quelli! E sapevo che se riacquistavo la mia “integrità” o la “totalità” di me stessa li avrei avuti! Dovevo solo imparare come fare!
    Ho iniziato a fare come mi dicevano, tutto bene, anche quando ero contraria a certe cose, facevo come dicevano ma soprattutto… come era scritto!
    Perché la parola d’ordine era: ” Se non è scritto non è vero! “, quindi, credere solo in quello che era scritto e comprendere bene! e… stare alla larga dai “dati verbali”.
    Ma io volevo i miei Super poteri! Perché se li acquisivo potevo sistemare il Mio universo, potevo Cambiare il Mondo! Morire non era un problema perché sapevo cosa fare! Capisci!
    Ecco la mia verità: ho bisogno che qualcun altro mi indichi la strada e che sia quella giusta! Perché non voglio più fregature!
    Già! e intanto come essere spirituale immortale cosa faccio mi preoccupo “se affiora una linea di tech? ”
    Ma la linea di tech ce l’abbiamo, anzi, adesso sono due una alterata di sicuro e l’altra… meno, un bel gioco vero?
    Ecco, così almeno abbiamo l’occasione di usare le “nostre” abilità e intuizioni, migliorare questa linea di tech che abbiamo e dare un calcio alla “paura” di sbagliare!
    Penso che uno dei Super poteri sia la Volontà di farlo e fare Pratica per confermare la teoria della “strada giusta”
    Ciao
    Ery

    Mi piace

  10. luigi

    Ciao.sono luigi. Cara Ery quanto ti capisco . Tu sei attenta alle tematiche della libertà .Qui con te richiedo il diritto di autodeterminazione libertà di pensiero e parola Ecc. Grazie Ery e anche a David per il suo livello di responsabilità.

    Mi piace

  11. Burlesque

    Cara Ery, dopo quello che è successo al soggeto di Scientology di certezze io non ne ho, ma per quanto mi riguarda ho fondati indizi che nel 1972 il soggetto sia stato compromesso. Purtroppo non ero un testimone diretto del tempo, ma nonostante questo i testi scritti possono essere una guida affidabile. Purtroppo c’è il sospetto che anche alcuni testi scritti precedentemente al 1972 siano in realtà stati scritti dopo per via di manipolazioni. Quindi la navigazione in questo mare agitato non è semplice.e il lavoro cche stanno facendo persone come David è notevole. Io navigo a vista, con la barra indirizzata verso i mari che mi sembrano i migliori in termini di risultati effettivi allineati con lo scopo finale di raggiungere la libertà spirituale. Quindi sono disposto a cambiare rotta cammin facendo se mi rendo conto che quella intrapresa non mi sta portando dove vorrei.

    Mi piace

  12. luigi

    Ciao,sono luigi. cari ,la tecnologia originale può essere ricostruita Dopo gli assiomi ci sono i corollari, e le vittorie non indotte alla : “fa male cosi bene. “

    Mi piace

  13. Sto ascoltando i nastri del corso di Classe VIII (1968).
    Qui troviamo la Tecnologia Standard di Scientology, TUTTA la tecnologia standard, dall’inizio alla fine.

    E sorpresa, sorpresa, essa è esattamente IL CONTRARIO di quello che viene fatto oggi, di quello che io e chiunque altro è stato addestrato a fare…
    Ma questo forse lo sapevamo già, giusto?

    In questi nastri Ron dice che già nel 1968 giravano circa una cinquantina di bollettini contraffatti… questo lo dico per chi ancora si pone il problema se “Ron fosse sulle linee o meno”.

    Che Ron fosse sulle linee o meno non è la garanzia di un bel nulla.
    I nemici sono sempre esistiti, e sin dal 1950 hanno cercato di farlo fuori, e far fuori la sua tecnologia.

    E’ per quello che da un sacco di tempo ed in ogni maniera possibile sto cercando di dirvi che L’UNICA GARANZIA è studiare e comprendere la tech, e che l’unica maniera è PROVARE AD APPLICARLA, e vedere cosa funziona alla grande, cosa un po’ meno, e cosa decisamente meno oppure del tutto no.

    E ciò PUO’ essere fatto. Può essere fatto.

    Ma richiede tempo, e passione, e dedizione.
    Ma si può fare.
    Di fatto sta venendo fatto. 😉

    Per esempio vi posso già dire in maniera quasi del tutto certa che il modo in cui usiamo i bottoni “represso”, “invalidato”, e così via, è del tutto scorretto.

    Ed il modo in cui usiamo una fraseologia “standard” è del tutto l’opposto di quello che Ron ha sempre detto.
    Troviamo innumerevoli riferimenti sul fatto che da sempre gli studenti richiedessero a Ron “le frasi esatte” da usare in seduta, e che Ron si fosse sempre rifiutato di fornirle! Questo perché quando qualcuno richiede “le frasi esatte”, in realtà sta ammettendo di non comprendere, di non capire quello che sta facendo e gli esatti meccanismi e fenomeni mentali coinvolti.
    La cosa corretta invece è conoscere la sequenza dei passi e delle azioni, e formulare quindi di conseguenza la domanda corretta in quell’esatta circostanza, con quel particolare pc, in modo che afferri completamente la domanda.
    Ad esempio, si potrebbe chiedere al pc: “Hai una Problema del Tempo Presente?”, e lui “Oh, no… Io? Problemi? Ma no… Ma che, scherzi?”. E allora, osservando e comprendendo che in realtà qualcosa c’è, si potrebbe variare in: “Ok, d’accordo… C’è qualcosa che ti preoccupa?”, e lui: “Oh sì! Diamine! Non chiudo occhio per la faccenda del negozio…. santo cielo!”. Ed ecco la stessa domanda formulata in modo che QUEL pc la possa capire.

    Ed invece cosa viene insegnato?
    Viene insegnato ad usare le frasi esatte, da imparare a memoria!

    E sapete da quando è iniziato questo tipo di “addestramento”?
    Ben dal 1969, quando Ron era sulle linee…
    Ne troviamo traccia nel corso di Dianetics del 1969.
    Ovviamente sono bollettini scritti da altri.
    Persino il bollettino della R3R è scritto da altri, ed infatti lì vi troviamo i “comandi esatti” da imparare a memoria.

    Altro esempio: in questi nastri del 1968 Ron ci rivela il motivo per cui gli auditor ancora avessero difficoltà con il Listing & Nulling. Indovinate un po? Qualcuno aveva tolto i nastri vitali sul soggetto dal Saint Hill Special Briefing Course del 1966 circa…

    State cominciando a capire ragazzi?

    Perdonatemi se non ho più molta voglia di tenervi informati, o di scrivere articoli come un tempo, ma posso dire che un’altra fase si è conclusa.
    Non ho più molta voglia di discutere con chi ancora non sta capendo come sono andate le cose. Non ho più molta voglia di chiarire le idee a chi le ha ancora molto confuse. Mi dispiace, ma per il momento è così.

    Adesso è iniziata una nuova fase.
    Adesso si sta iniziando a capire davvero. A studiare, ad imparare, ad applicare, a vedere cosa è standard e cosa è stato alterato.

    Magari conclusa questa nuova fase sarò pronto ad usare il blog in un modo nuovo. Ossia per istruire.

    Possiamo dire che questo blog mi è servito per CAPIRE cosa fosse successo a Scientology, e al mondo che ci circonda. Ecco perché trovate anche un sacco di articoli sui complotti e sui misteri del mondo, oltre a quelli sulla tech.

    Ma questa fase è conclusa.

    Ora la nuova fase, quando inizierà (e non so fra quanto… ) avrà a che fare quasi esclusivamente con l’ISTRUIRE, chiunque voglia imparare, riguardo la vera tecnologia standard di Scientology e Dianetics, al netto della spazzatura aggiunta a partire da prima del 1972, circa dal 1969.

    Buon proseguimento.

    Mi piace

  14. toro seduto

    Se veramente sei in grado di fornire sul blog i materiali, sono già seduto per studiarli. Decidi quale possa essere il diritto di accesso. Grazie!

    Mi piace

  15. Luigi

    Ciao,sono luigi. Santo cielo che bello : io mi sento capito nel leggerti caro David perche ho capito .Uno svolazzo Theta per te e per chi ha volontà di fare. A presto.

    Piace a 1 persona

  16. @ toro seduto:

    No, non sono ancora in grado di farlo.
    Sarà un lavoro abbastanza lungo.
    Ma man mano che i progressi verranno fatti, verrete informati qui sul blog.

    Non metterò alcun materiale online sul blog.
    Chiunque voglia imparare lo farà direttamente con me, di persona.
    Sul blog verranno messe soltanto le scoperte maggiori, in modo che possano servire da consiglio per gli auditor.
    Magari degli estratti, dei passaggi importanti di bollettini e conferenze, quelli sì. Ma non interi materiali. Per quelli ci si vede di persona.

    Mi piace

  17. nik

    ciao a tutti sono nik.David secondo mè stai facendo un ottimo lavoro ,devi prendere tutto il tempo che ritieni necessario per la buona riuscita del lavoro svolto e che stai svolgendo, la fretta non sempre da buoni consigli, anche io sono dell’idea che certe cose vanno dette guardandosi negli occhi,secondo mè sono gli occhi che parlano più di tante parole .ciao grazie di tutto nik.

    Mi piace

  18. Vas

    Anche io penso che si deve usare il contatto personale.
    Non funzionerrebe la seduta via telefono!
    David, stai faccendo un lavoro grandissimo.
    Grazie

    Mi piace

  19. Luigi Cosivi

    Personalmente ho ricevuto tutti i materiali che mi servivano e molti altri, solo con la verifica del livello di addestramento e di caso, da La Reception, cosa che conosci anche tu. E’ chiaro che si tratta di un tuo lavoro e pertanto devi essere tu a decidere a chi e come metterlo a disposizione, ma mi pare che il modo corretto sia il primo, anche se dietro compenso. Anche perché , non penso di essere un presuntuoso se penso di necessitare di correzioni, sui materiali che stai riportando in essere e non di addestramento da parte tua . L.R.H. ha spesso espresso il desiderio che D e S fossero di tutti, sarebbe bello la smettessimo di far sette, siamo quattro gatti e se restiamo divisi non aiutiamo di certo sto pianetaccio . Sono seduto anche io come Toro Seduto.

    Mi piace

  20. MISTER X

    I nastri di classe 8 esistono.In essi vi sono anche dati considerati confidenziali perchè un classe 8 essendo il più alto livello di addestramento deve essere capace di riparare anche i pre OT . Il fatto è che sono in inglese/americano e devono essere tradotti. Adesso parlerò schietto: siccome David si sta facendo il c…o per tradurli non ritiene corretto fare il lavoro gratis per nessuno . E’ questo è giusto . Quindi se uno desidera avere quella tech deve vedersi con lui ,ed accordarsi con lui. per il servizio che David darà( come gli auditor desiderano lo scambio è giusto che ci sia anche per la supervisione dello studio ). Ho chiesto a qualche amico in passato di tradurli ma essendo un bel po’ di lavoro alla fine non lo si è fatto. Se David lo sta facendo è fortemente apprezzato ed in futuro mi interesserebbe acquistare quel pacchetto. Ma questo non vieta di avanzare su per il ponte e audirsi o farsi audire. L’unica difficoltà che potrebbe esistere è trovare il proprio auditor: una persona che conosce la tech,che abbia grande ARC,e dia il servizio che ci si aspetta e che porti l’individuo ad una condizione di essere migliore e più soddisfacente per lui. Quando qualcuno riesce ad ottenere il Theta Clear me lo faccia sapere. Per ora mi occupo di stati più umani.

    Mi piace

  21. Mi chiedo perché si parli al posto mio 🙂

    Perché non chiedete direttamente a me le informazioni, piuttosto che immaginare come potrebbe essere?

    Non ho mai detto che sto traducendo i nastri del Classe VIII, e non ho mai parlato di soldi in cambio di addestramento.

    Ho tradotto un sacco di cose in passato, e l’ultima fatica è stata l’intero corso di Standard Dianetics del ’69. Ma questo non significa che stia traducendo ancora. Almeno non per il momento.

    Quello che sto facendo è studiare, ascoltare nastri, audire, addestrare auditor sui TR, meter, e i livelli inferiori. Tutto qui.

    Tutte queste cose mi serviranno per stabilire i punti dove sono state introdotte le alterazioni.
    Ci vorranno anni probabilmente, sempre che magicamente non saltino fuori i corsi originali intatti del 1968, perché, da quello che sto capendo, il 1968 è la fine e la conclusione della tecnologia di Scientology. Classe VIII = l’esatta strada da wog a OT. La via precisa ed esatta, la più breve e diretta. Nulla di superfluo aggiunto, e nulla di vitale sottratto.

    Quando ho detto che si è conclusa una fase del blog, intendevo dire che si è conclusa la fase di INDAGINE PERSONALE, ossia la ricerca per riuscire a capire che diavolo fosse successo a Ron e a Scientology. E per farlo fu necessario indagare nell’area dei complotti mondiali, delle società segrete, ufo e alieni, e così via. Questo è l’unico motivo per cui trovate simili articoli nel blog, e nessun’altro.

    Ma ora, per quanto mi riguarda, ho le risposte a tutto ciò. Non c’è più nessun dubbio a riguardo.

    Ora invece inizia la fase del studiare e comprendere al massimo delle mie capacità l’applicazione pratica di questa via d’uscita chiamata Scientology.
    Il famoso “riassunto” che da molto tempo invocavo e che ero sicuro dovesse esistere da qualche parte è infatti il Corso di Classe VIII. Ecco il famoso riassunto che non avevo dubbi Ron avesse fatto. Non ci si poteva di certo aspettare che qualcuno studiasse TUTTE le conferenze e i bollettini per andare libero, e mandare liberi gli altri. Sapevo dovesse esistere, ed infatti eccolo lì. Ecco cosa stavo cercando.

    Purtroppo ho soltanto le conferenze (19 nastri). Spero di trovare di trovare presto il Corso completo, ossia il foglio di verifica e tutti i materiali relativi (tutti i bollettini originali).

    Non so quanto durerà questo lavoro. Sicuramente molti anni. Probabilmente tutta questa vita. Per cui non aspettatevi niente di immediato. Il lavoro consiste nel recuperare i materiali fino al 1968, originali e intatti, e nel studiarli a fondo, applicarli alla perfezione, e nel addestrare altri a farlo. Per quel che ne so fin’ora, non c’è bisogno di niente altro. Possiamo dire quindi che tutto il resto, tutto ciò di successivo al 1968, sia superfluo, del tutto superfluo. La strada era completa, e finita, e sicura, e invariabile sin dal 1966. Soltanto che è stata codificata e riassunta e lustrata per bene nel 1968, per l’appunto. Certo, mancavano gli ultimi livelli OT da mettere giù (5, 6, e 7), ma erano già ben chiari e definiti. Perciò possiamo aggiungere a tale data (1968) altri nastri e scritti successivi che si dimostreranno autentici, ma di certo non ci sarà bisogno di superare di molto il 1968. Al massimo 69 e 70. Sotto serio occhio critico 1971 e 1972, per il momento. La mole di bollettini non scritti da Ron in tali anni è infatti considerevole.

    Il blog probabilmente avrà un calo di articoli e di traffico, ed in futuro verrà usato per comunicare le notizie più importanti, o per qualche stralcio di conferenza o bollettino.
    Questo perché il blog ha fatto quello che doveva fare. Il suo compito è concluso. Doveva servirmi a capire, e ciò è stato fatto. Ho capito.

    Sto dicendo che non c’è più bisogno di questo blog.
    Ma credo che lo terrò comunque in vita, sebbene non con la vitalità di un tempo.
    C’è altro da fare.
    Ci sono cose molto più importanti da fare che tenere un blog.

    E’ tutto più chiaro adesso? 🙂

    Mi piace

  22. Burlesque

    Non tanto per i veterani lettori di questo blog, bensì a beneficio degli eventuali futuri “casuali” visitatori, mi permetto di linkare il sito http://www.wanttoknow.info/mind_control/scientology_remote_viewing di ricercatori indipendenti che hanno fatto una interessante indagine, di cui riporto un estratto significativo:
    “Scientology ha sollevato molte controversie negli anni. Riconosciamo i molti che hanno avuto la loro vita trasformata in un modo potente da questa religione. Eppure altri, inclusi alcuni dei migliori funzionari della chiesa, hanno lasciato Scientology dopo molti anni fortemente disillusi. Non ci occupiamo di questo, ma abbiamo scoperto che Scientology ha svolto un ruolo nascosto importante nella storia del nostro pianeta. Il documento molto ben studiato con molte note a piè di pagina di seguito risponde a molte delle domande precedentemente non risolte che erano state sollevate su Scientology ed è una connessione intrigante alla visualizzazione remota ( Ndt capacità di una persona d vedere anche a megliaia di km di ditanza)…. omissiis…
    In poche parole, questa ricerca suggerisce che le agenzie di intelligence americane hanno riconosciuto il potere e il potenziale del lavoro di L. Ron Hubbard. Hanno inizialmente cercato di collaborare con Hubbard e Scientology per sciluppare i loro programmi segreti. Quando alla fine si resero conto che Hubbard non avrebbe collaborato e infatti ha fatto del suo meglio per contrastare questi sforzi, è iniziata un’intensissima infiltrazione di Scientology che gradualmente, ma in modo drammatico, ha cambiato il corso di Scientology, in modo tale che alla fine si è deviato lontano dai suoi obiettivi originali”.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...