Metodo di Ricerca

Salve lettori,

vi copio/incollo un commento che ho scritto sul gruppo Facebook “Fruttalia”, gestito dal caro amico Luca Speranza.

Si parla incidentalmente di alimentazione, ma il vero intendo è quello di portare razionalità in un mondo sempre più irrazionale e folle (o forse sempre meno? Io in realtà penso che si stia vincendo, ma questo i media non devono assolutamente farvelo sapere! Shhh! E’ un segreto!).

Si parla in realtà di metodo di ricerca, e dell’enorme differenza fra metodo deduttivo e metodo induttivo. Ron ne parla nel libro Dianetics del 1950, e vi dice che le sue scoperte, e la scoperta della mente reattiva, così nascosta per lungo tempo, è dovuta all’uso del corretto metodo filosofico induttivo.

Buona lettura


Salve lettori,
vorrei scrivere due parole riguardo all’argomento “metodo di ricerca”, in generale. 

Premetto che non parlerò di alimentazione, perché di alimentazione non ne capisco molto. Ma cercherò di dare un prezioso consiglio a chi ama questo argomento e sta cercando di barcamenarsi fra le confusioni e le deliberate bugie, al fine di arrivare a capire per davvero quale sia l’alimentazione migliore per il corpo umano (nota che parlo di “corpo umano” e non di “essere umano”. Non esiste un “essere umano”. Esiste un “essere” spirituale immortale che abita in un corpo animale della specie “umana”).

Il problema delle “teorie” è che queste vengono create, ideate PRIMA di avere le prove, PRIMA di fare gli esperimenti. Si “pensa” quindi ad una teoria, e quando se ne trova una che sembri “logica” e CREDIBILE, la si elegge come corretta. Si sceglie di crederci. E da quel momento in poi si cercherà di dimostrarla.

Diventa quindi un qualcosa di non molto diverso dalla religione. Diventa una specie di atto di fede.
E quasi sempre subentra uno degli impulsi primari della mente umana, che è l’istinto ad “aver ragione”.
Troveremo quindi persone che non vorranno sentir ragioni persino qualora qualcuno dimostrasse che la loro teoria è del tutto sbagliata…

No ragazzi.
Tale “metodo” di ricerca è del tutto scorretto.
E’ l’esatto CONTRARIO di quello che si dovrebbe fare per arrivare alla verità.
E sapete perché?
Perché tale “metodo” prenderà in considerazione SOLTANTO le ipotesi che ci sembrano credibili, e soltanto quelle ipotesi che possono scaturire dal nostro livello di cultura attuale, e dal nostro livello di conoscenza attuale. In altre parole, le teorie vengono elaborate in base alle informazioni che si hanno già.

Più o meno equivale a girare il mappamondo, chiudere gli occhi e mettere il dito in un punto, come “metodo” per ritrovare una persona scomparsa… Magari la persona scomparsa non è neppure nel mappamondo, capite?

No ragazzi.
Questo metodo non funziona.
Non è neppure un metodo.
E’ l’istinto base dell’uomo di comprendere (o magari ricordare qualcosa che ha dimenticato?).
E’ un puro processo di pensiero.
Non ha nulla a che vedere con il processo di ricerca della verità.

Il METODO CORRETTO invece è quanto segue:
esaminare gli indizi a disposizione, e a partire da quelli, risalire gradualmente alla sorgente, alla causa di tali effetti che si sono osservati.
Il metodo corretto è fare delle prove, e vedere cosa succede.
La TEORIA verrà sviluppata soltanto DOPO. E non sarebbe neppure così importante averla! Capite?
Semplicemente si sa che le cose stanno così. Si sa che “per qualche strano motivo”, quando si mangia corteccia di albero e cervello di colibrì, le persone vivono 200 anni, e quando non lo si fa, ne vivono 70.
Capite quanto assurda e folle possa essere la verità?

Perciò cercare di DEDURRE quale possa essere l’alimentazione corretta dell’uomo in base alla sua struttura anatomica (denti, mani, intestino) può non essere la strada corretta.
DI SICURO questa sembra essere la risposta più logica!
Ma non è detto che sia per forza così.
E vi spiego il perché.

Dire che l’uomo è fruttivoro, o che quanto meno NON sia carnivoro in base al suo intestino, denti e tutto il resto, PRESUPPONE che la “Natura” sia infallibile, che sia per forza un qualcosa di “divino” e quindi “perfetto”.

Ma che cos’è questa NATURA?
Sappiamo veramente cosa sia?
Siamo davvero certi di saperlo?

E se la “natura” stessa non fosse altro che qualcosa di completamente artificiale?
E se questa “natura” che noi vediamo qui sulla Terra altro non fosse una delle tante “nature” esistenti, e magari uno dei più bassi livelli di qualità esistenti, o magari un livello del tutto imperfetto?

Vedete, finché si usa la DEDUZIONE come metodo di ricerca, non si arriverà mai alla verità.
Tale metodo si chiama infatti metodo DEDUTTIVO.
Si pensa ad un’ipotesi che possa piacere, e poi si cerca di dimostrarla.

Il metodo corretto per arrivare alla verità è il suo esatto opposto, e si chiama metodo INDUTTIVO. Si OSSERVANO gli EFFETTI, qualunque essi siano, e si cerca di risalirne alla CAUSA.

Usando la DEDUZIONE quindi, deduciamo che a partire dall’anatomia dell’uomo, costui dovrebbe mangiare frutti, in quanto non ha denti, artigli e intestino per mangiare carne cruda.
Certo, questa è una teoria molto, molto logica.
Ma vediamo un po’ quante altre ipotesi LASCEREBBE FUORI:

magari la “natura” non è per nulla divina.
Magari la “natura” non è per nulla perfetta e infallibile.
Magari il corpo umano che c’è qui sulla Terra è un progetto fallimentare di laboratorio, ed in realtà dovrebbe mangiare carne o altro, ma non ha l’apparato per assimilarlo.
Magari invece il corpo umano è perfetto, MA qui sulla Terra non esiste IL SUO ALIMENTO PERFETTO.
Magari questo luogo è soltanto un porto cosmico, dove sono state scaricare A CASO varie merci, corpi umani, alberi, piante, pesci, animali, e quelli che ce l’hanno fatta, bene, quelli che si sono estinti, amen!
Magari non c’è NESSUN progetto biologico di nessun tipo alla base della vita qui sulla Terra, ma semplicemente sono stati scaricati qui a casaccio delle forme viventi.
Magari le varie razze umane qui sulla Terra provengono da vari altri luoghi o pianeti, e sono semplicemente state importate qui da altrove.
Magari ESISTE l’alimento PERFETTO per l’uomo, ma NON è stato importato qui! Oppure è stato importato qui, ma nel corso della storia è stato distrutto o dimenticato! E quindi chi sta ricercando l’ALIMENTO PERFETTO per la specie umana, non lo troverà mai! Capite?

Perciò elaborare una teoria “credibile” e cercare poi di dimostrarla, difficilmente vi porterà alla verità di qualcosa.
Perché la verità può essere fuori dallo spettro di cose che conoscete, o che riuscite ad immaginare.

Inoltre corre il rischio di farvi diventare dei fanatici, non troppo diversi dai fanatici religiosi, perché eleggere una teoria a verità senza poterla dimostrare non è molto diverso dalla fede religiosa. Ecco spiegato il motivo della follia estrema di alcune persone qui sulla Terra.

Perciò dire che l’alimento perfetto per l’uomo è il frutto perché si trova ad altezza occhio/mano, e non può essere carne perché l’uomo non ha gli artigli/denti/intestino, o non può essere un tubero perché l’uomo non ha l’olfatto per trovarlo e le unghie per scavare, PUO’ NON ESSERE LA RISPOSTA GIUSTA.

Attenzione, non sto difendendo l’onnivorismo.
Se qualcuno lo sta pensando, si sbaglia di grosso.
Sto soltanto cercando di aiutarvi a trovare le risposte corrette nella vita.
Sto cercando, come chiunque altro di voi, a rendere questo posto un luogo migliore in cui vivere.
Ed il mio contributo è semplicemente questo: il corretto metodo di ricerca.

Perché il suo esatto opposto, è ciò che maggiormente ha contribuito a rendere questo luogo un inferno.
E il suo esatto opposto è: scegliere un’IDEA PREFERITA, e difenderla fino alla morte (meglio se di chi non la pensa come noi), non importa se sia giusta oppure no.

Guardatevi attorno e poi ditemi se questo mondo non sia basato su folli teorie, ELETTE a “verità”.

“Scienze” e “religioni” qui sulla Terra si basano esclusivamente su ciò.
E sono sotto gli occhi di tutti i cadaveri che da millenni hanno prodotto.

No, non è questo il modo di arrivare alla verità, in qualunque campo.

Il metodo corretto è il suo esatto opposto:
non abbiate NESSUNA teoria di partenza.
Esaminate gli indizi.
Fate degli esperimenti, e osservate cosa succede.
E pian piano risalite alla CAUSA.
E quello che troverete sono certo VI STUPIRA’! Non sarà quasi mai quello che vi sareste aspettato!

Questa è intelligenza.
Questa è saggezza, priva dei dogmi della “scienza” e della “religione”.
Fatene buon uso, perché questa è la strada verso la verità, la via di uscita.

In che modo quindi possiamo USARE questo metodo di ricerca, il metodo INDUTTIVO, nel vostro campo, nel campo dell’alimentazione?

Semplice.
Spogliatevi di ogni teoria alla base.
Mangiate diverse cose, e osservatene gli effetti.
Pian piano vi avvicinerete alla verità, ossia all’alimentazione MIGLIORE disponibile su questo pianeta.
Perché potrebbe benissimo essere che tale alimentazione non sia più disponibile qui, ad esempio.

Buon proseguimento.

David

 

Annunci

6 commenti

Archiviato in Per i Nuovi Arrivati, Tutti gli Articoli del Blog

6 risposte a “Metodo di Ricerca

  1. Ciao,sono luigi. Finalmente posso rispondere . La fisica induttiva di cui parla Ron sul libro uno mi ha sempre aiutato. Con un approccio del genere io ho avuto le più belle realizzazioni. Studiando soltanto l’effetto di una qualsiasi causa ,la ricerca diviene interessante e senza risultati ,appunto. Ma se intuisci che la causa è da qualche parte ecco che l’interesse si orienta sulla strada a ritroso diventi interessato . Questo approccio è illuminante veritiero utile ,e risolutivo . Grazie per i tuoi “articoli” caro David. Ciao.

    Piace a 1 persona

  2. Ben ritrovato caro Luigi,
    è un piacere risentirti.

    Mi piace

  3. Ciao,sono luigi .Il piacere è mio. Ho avuto molte cose nuove a cui sto lavorando , Ho incontri settimanali con dottori e avvocati sul tema che tu sai . Devo dirti che è molto gratificante ,abbiamo trovato un punto di realtà che ci ha unito nella comprensione di cosa sta succedendo . Ho spiegato a loro il fenomeno delle ricerca induttiva : hanno riflettuto su una cosa cosi semplice e stabile e molta confusione si è convertita in meraviglia ,che belo. Poi anche altre aree tipo energia alternativa ,e ripristino dello status legittimo dell’essere . Ti abbraccio.

    Piace a 1 persona

  4. Theta Aloe

    Ciao,caro David perdona la mia difficoltà di risponderti direttamente. Senti è possibile venire a trovarti o dove lavori ? Fammi sapere.

    Piace a 1 persona

  5. Certamente.
    Scrivimi in privato. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...