Archivi categoria: Tutti gli Articoli del Blog

Il Mito del “Segreto Professionale”

Salve lettori,

cade oggi un altro mito, insito nella Falsa Scientology, la Scientology numero due.

Penso vi sia capitato una volta o l’altra di vedere scritto sulle cartelle dei preclear la scritta: “Confidenziale, concessa con il permesso del penitente” (o una scritta simile).
Oppure vi sarà certamente capitato di sentir dire che l’auditor è vincolato al segreto professionale, e che non può quindi rivelare i segreti dei suoi preclear…

Ecco invece in realtà come stanno le cose.
Dal nastro N. 14 del Saint Hill Special Briefing Course, 14 giugno 1961:

Studente: Che cosa succederebbe se tu stessi dando una Verifica di Sicurezza ad un preclear e tu gli dicessi che una volta finita la distruggerai, con tutte le risposte che ha dato? Il preclear ottiene beneficio soltanto dall’essere reso libero di parlare all’auditor, oppure…

Ron: Se noi distruggessimo le pagine di una Verifica di Sicurezza subito dopo aver dato la Verifica di Sicurezza, distruggeremmo il valore della Verifica di Sicurezza, punto. Gli avremmo detto in quello stesso momento e in quell’istante che ora noi tratterremo (withhold) al posto suo.

Se vi può interessare fare un esperimento e sprecare del tempo: assicurate a qualcuno che non lo direte ad anima viva, che niente al mondo riuscirà a portare via una minima parte di questi withhold da voi, che distruggerete ogni traccia di questi documenti e che vi verrà dato il lavaggio del cervello immediatamente dopo la fine della seduta… e osserverete il fatto che egli non otterrà nemmeno azione di tone arm. Capite?

La risposta alla tua domanda è quindi NO.

Il tizio vi dice: “Non ci penso nemmeno a dirtelo, perché potresti dirlo a qualcun altro!”.
E voi: “Infatti. Potrei”.

Un withhold è un withhold perché non lo si vuole far sapere a qualcun altro o agli altri in generale. Perciò che senso ha dirlo soltanto all’auditor, pretendendo poi che sia quest’ultimo a trattenerlo al posto vostro?? Non pensate che sia soltanto un tentativo (e di basso livello) di togliersi il peso di una responsabiltà, affibiandola a qualcun altro?

Questo tra l’altro risolve il penoso problema di alcuni amici che vengono a raccontarti delle cose per poi dirti: “Non dirlo a nessuno!”. 
Questa cosa mi ha spesso causato problemi, perché poi pone te nella situazione di avere il withhold dell’altra persona.
La risposta corretta quindi sarebbe: “Allora non dirmelo. Non ho alcuna intenzione di tenere il segreto al posto tuo”. 🙂

Buon proseguimento

Annunci

1 Commento

Archiviato in Tutti gli Articoli del Blog

The Path: Una Serie Tv su Scientology

Salve lettori,

recentemente mi sono imbattuto in “The Path” (il sentiero, la via), una serie tv su Amazon Prime Video.

La storia ricalca in tutto e per tutto le vicende di Scientology, a partire dagli ultimi giorni di vita di Hubbard e l’ascesa di Miscavige.
Ovviamente i produttori negano qualsiasi riferimento a Scientology, ma per chiunque conosca un minimo di storia di Scientology sarà del tutto evidente sin dai primi minuti di visione che queste dichiarazioni sono del tutto false.

In questa serie non manca davvero nulla: il Ponte, l’E-Meter, i livelli OT, la disconnessione, il cal-mag, il Purif… ovviamente sostituito da nome alternativo, giusto per non incorrere in cause legali.

Ma la serie è davvero molto bella, e merita di essere vista.
Così come vi ho consigliato Westworld, perché descrive molto bene come potrebbe essere la situazione qui sulla Terra, allo stesso modo vi consiglio The Path, perché getta luce (poca, ma quantomeno ci prova) sul mistero della morte di Hubbard e dell’ascesa di Miscavige.

La serie ovviamente è un condensato di luoghi comuni su Scientology, come d’altronde ci si potrebbe aspettare da persone che non ne hanno veramente fatto parte e che se ne sono informate tramite i racconti di altri. Ma The Path è differente sotto questo punto di vista: la persona che lo ha ideato a mio avviso deve averne fatto parte, perché descrive le cose con un livello di completezza e acume che solo chi le ha vissute può aver ottenuto. Questa almeno è la sensazione che si prova guardando il telefilm. Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in Per i Nuovi Arrivati, Tutti gli Articoli del Blog

Alimentazione e Guarigione

Salve lettori,

oggi vorrei parlarvi di un argomento molto attuale, ossia dei vari tentativi dell’uomo di ottenere la guarigione.
In particolare, tramite l’alimentazione.

Abbiamo infatti numerosissime testimonianze – molte delle quali certificate da esami medici – di guarigioni miracolose ottenute soltanto cambiando radicalmente alimentazione e passando ad un regime del tutto vegetale, spesso a base di succhi vegetali soltanto.

Quanto sopra sono dei fatti.
E non sono in discussione.

Ma qual’è in realtá la vera causa di tali guarigioni?

L’alimentazione in realtà è soltanto la causa APPARENTE della guarigione.

La VERA causa della guarigione è invece lo SPIRITO.

Tutto quello che una sana alimentazione può fare è far funzionare meglio il corpo, farlo sentire più leggero e pulito, e fornirgli carburante migliore.
Questo semplicemente FA SENTIRE MEGLIO lo spirito che vi abita.
E DI CONSEGUENZA, lo spirito fa guarire il corpo. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Per i Nuovi Arrivati, Tutti gli Articoli del Blog

Le Due Scientology

Salve lettori,

questo è un articolo leggermente triste in apparenza. 
Ma la domanda è sempre la medesima: “E’ meglio una bugia rassicurante, o una scomoda verità?”.
Ovviamente l’intera Scientology si basa sulla scomoda verità. E’ tutto scritto negli assiomi. L’auditing funziona nella misura in cui ci si approssima alla verità di ciò che è successo nel passato del preclear. 
Perciò questo articolo in realtà è destinato a farvi sentire meglio, in fondo.

Allora, in questo periodo mi sto dedicando allo studio dei nastri del Briefing Course.
In realtà il mio scopo è studiare tutti i 3000 nastri circa, ammesso che riusciremmo a scovarli tutti. Ma per ora l’obiettivo è studiare i circa 440 nastri del Briefing Course, che vanno dal 1961 al 1966, perché secondo me l’intera Scientology moderna è contenuta lì. E soltanto lì. E non oltre 🙂
(Ad ogni modo mi riservo, come sempre, il diritto di cambiare idea strada facendo 🙂 ).

La faccio breve: è evidente oltre ogni misura l’opera maliziosa di sabotaggio della tecnologia di Scientology.
Vi faccio due esempi lampanti:
Nei nastri del BC (Briefing Course) ci sono ben 2 nastri sul TR 0 (Training Zero: un esercizio che insegna ad affrontare piuttosto che ritirarsi). 
Il primo è una DIMOSTRAZIONE VIDEO!
Il secondo è una conferenza dal titolo: “CONFERENZA SUL TR-0”. Continua a leggere

5 commenti

Archiviato in Per i Nuovi Arrivati, Tutti gli Articoli del Blog

Iniziamo ad incontrarci

Salve lettori,

il problema fondamentale che ci affligge è la distanza, ed il fatto che le “persone come noi” si trovino sparpagliate per il territorio nazionale, o addirittura per l’intero suolo mondiale.

E chi sono le “persone come noi”? 

Penso che chiunque di voi sia in grado di rispondere a questa domanda.
Dal canto mio, vi risponderò che cosa significa per me.

Le “persone come noi” sono quelle persone che molto tempo si oppongono ad un regime invisibile che aleggia qui sulla Terra.
Recentemente tali persone si sono radunate nel movimento di Dianetics e Scientology. Sicuramente non tutte sono riuscite a trovarlo, ma buona parte sì.

Oggi tale movimento è scomparso, e la sua reputazione è stata così infangata che un giorno saremo costretti a chiamarla con un nome del tipo “tu sai cosa”, un po’ come Voldemort viene chiamato nella saga di Harry Potter. 😀

Scherzi a parte, la Scientology ufficiale è morta e defunta. 
Resta a noi prendere in mano ciò che ne è rimasto, e usarlo nei migliori dei modi. Continua a leggere

9 commenti

Archiviato in Per i Nuovi Arrivati, Tutti gli Articoli del Blog

Prima del 1972

Salve lettori,

questo è un articolo dedicato agli auditor e ai preclear.
Mi dispiace se i nuovi lettori ne capiranno poco, ma possono sempre scrivermi in privato per delucidazioni. [Ho aggiunto un breve glossario a fondo articolo. I termini definiti hanno un asterisco *. Il resto dei termini li trovare al solito Glossario che trovate nell’intestazione del sito]

Vi espongo una serie di cose che per me sono vere al di là di qualsiasi dubbio, nella speranza che possano mettervi “la pulce nell’orecchio” quanto basta per mettervi sulla via corretta, e per far sparire ulteriore carica sull’indicibile atto soppressivo perpetrato nei confronti di L. Ron Hubbard e dell’umanità intera.

  • Le alterazioni della tecnologia sono iniziate ben prima del 1972. Abbiamo diversi punti in cui Ron afferma di aver scovato bollettini fasulli, scritti da altri ma firmati a suo nome. Il famoso corso di Dianetics Standard del 1969 ne è pieno zeppo, e gran parte dei firmatari di quei bollettini (Tony Dunleavy, Otto Ross, ecc…) altro non erano che agenti sotto copertura.
  • Il mio sospetto (e questo è soltanto un sospetto) è che l’ultimo Ron di cui ci si può fidare è quello della fine del Saint Hill Special Briefing Course* (1966). Già il Ron del Classe VIII* (1968) appare un uomo di parecchi toni* sotto il vero tono di LRH, che a mio avviso in tutte le sue conferenze si aggira su ilarità (8.0). Non ha importanza se sia stato sostituito da un sosia o se sia stato sottoposto a PDH*, ma quello che salì sulla nave* (1967) era un lontano ricordo del vero LRH.
  • Ovviamente come sempre non sono le “storielle” credibili a guidare la mia ricerca. A guidare la mia ricerca è l’applicazione della tech. 
    Quello che funziona ed è logico = standard.
    Quello che non funziona ed è illogico = è stato alterato.
    Poco importa quale firma ci sia sopra.
  • Di seguito un lista di “dati tecnici” che secondo me sono del tutto discutibili o addirittura palesemente falsi. Provare per credere:– Le procedure e le fraseologie da imparare sono tutte false. Tali esercizi sono stati implementati dal team di conquista, allo scopo di creare auditor ROBOTICI che non comprendono la tech. Imparare a memoria è l’esatto OPPOSTO del ciclo dell’apprendimento. Questo è un argomento così ampio che meriterebbe un articolo a parte, e probabilmente lo farò. In realtà le procedure vanno COMPRESE, in modo da capire quando OMETTERE i passaggi non necessari, in quanto il pc a volte li fa già senza che tu li dica, e pronunciare il gradino che ha GIA’ fatto gli causa una grossa ARCX*  Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Tutti gli Articoli del Blog

Benvenuti Nuovi Lettori (parte 1)

Benvenuti nuovi lettori.

Questo articolo è dedicato ai nuovi arrivati su questo sito, in modo che possano capire meglio di cosa di tratta.

C’è una pagina in alto, nell’intestazione, dedicata alle persone nuove, “PER I NUOVI ARRIVATI”. Sono giusto alcune righe scritte tempo fa. Ma le informazioni non sono sufficienti per poter comprendere tutti gli articoli di questo blog. C’è pure un glossario, dedicato in particolar modo alle persone nuove, ma anche questo contiene poche definizioni, e provvederò quindi ad ampliarlo.

Con questo articolo di oggi si cercherà di dare tutte le informazioni necessarie alle persone che non conosco bene Dianetics e Scientology. Ciò si rende necessario dal momento che questo blog nacque per gli scientologist (ossia i praticanti di Scientology) che erano fuoriusciti dalla Chiesa di Scientology, o che erano ancora dubbiosi sul da farsi, e in tal caso questo blog avrebbe potuto aiutarle a prendere una decisione. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Per i Nuovi Arrivati, Tutti gli Articoli del Blog

L’Origine della Follia Umana e del Fanatismo Religioso: il Paradiso. Routine 3 – Heaven

Salve lettori,

oggi voglio parlarvi dell’origine della follia umana e del fanatismo religioso (sempre che ci sia una differenza). In realtà lo farà L. Ron Hubbard, tramite questo bollettino del 1963. Io ho soltanto provveduto a tradurvelo in italiano, e farò il mio meglio per rendervelo il più comprensibile possibile, spiegando ogni termine (tecnico e non) ed inserendo immagini.

Anni fa, quando ancora ero uno scientologo rispettoso dei dati confidenziali, mi chiedevo che cosa ci potesse essere mai nei Livelli Avanzati (il bollettino in esame non lo è, tranquilli). Poi uscii dalla chiesa ufficiale e continuai a colmare i vuoti, studiando qua e là, e altri ricercatori. Beh, ad un certo punto mi convinsi di una cosa: ero certo che la “religione” dovesse essere prima o poi affrontata, e che fosse uno dei cardini dell’aberrazione umana.

E avevo ragione.
Se c’era qualcosa su cui l’uomo in generale era folle, era proprio riguardo Dio, Satana, Inferno e Paradiso, Gesù Cristo e tutto il resto.
La cosa più sorprendente di tutte, è che PERSINO quando alcuni ricercatori imboccavano la strada giusta, ad esempio denunciando i vari piani segreti dell’elite, come ad esempio gli abusi e i rituali satanici, oppure l’eugenetica ed il transgendering forzato dei bambini, non riuscivano mai, in nessun caso, a mantenere un certo “distacco scientifico”, ma finivano sempre, sempre, sempre per invocare la salvezza divina contro queste “forze demoniache”.
A nessuno di loro, pur così abili e brillanti, è mai venuto in mente (e come sarebbe potuto, senza una vera conoscenza della mente della traccia del tempo?) che forse tutto questo fervore religioso e la “lotta” fra il “bene ed il male” potesse in fondo essere “artificiale”. Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in Tutti gli Articoli del Blog

Metodo di Ricerca

Salve lettori,

vi copio/incollo un commento che ho scritto sul gruppo Facebook “Fruttalia”, gestito dal caro amico Luca Speranza.

Si parla incidentalmente di alimentazione, ma il vero intendo è quello di portare razionalità in un mondo sempre più irrazionale e folle (o forse sempre meno? Io in realtà penso che si stia vincendo, ma questo i media non devono assolutamente farvelo sapere! Shhh! E’ un segreto!).

Si parla in realtà di metodo di ricerca, e dell’enorme differenza fra metodo deduttivo e metodo induttivo. Ron ne parla nel libro Dianetics del 1950, e vi dice che le sue scoperte, e la scoperta della mente reattiva, così nascosta per lungo tempo, è dovuta all’uso del corretto metodo filosofico induttivo.

Buona lettura


Salve lettori,
vorrei scrivere due parole riguardo all’argomento “metodo di ricerca”, in generale.  Continua a leggere

6 commenti

Archiviato in Per i Nuovi Arrivati, Tutti gli Articoli del Blog

Il Nuovo Sistema

Salve lettori,

tempo fa (2014) scrissi un libricino.
L’idea mi venne una notte insonne, nella quale non c’era verso di dormire.

Stavo pensando a delle soluzioni a questo sistema economico basato sullo sfruttamento delle persone e dell’ambiente, al fine di arricchire pochi “eletti”.

E le idee mi vennero molto velocemente. Di fatto “scrissi” l’intero libro mentalmente, capitolo dopo capitolo. La mattina il libro era completo nella mia mente.

Ovviamente impiegai un paio di mesi a scriverlo “su carta”. Modificai alcune piccole cose e ne aggiunsi altre nei mesi e anche negli anni successivi. Ma di base il libro era quello “concepito” quella notte.

Quella esperienza mi fece però dubitare sul fatto che le idee siano sempre e per forza nostre. E se a volte le “nostre idee” ci fossero suggerite da altrove? Da dove provengono le “nostre” idee? Siamo davvero sicuri che siano davvero partorite sempre da noi?

Non pubblicai il libro, principalmente per timore di aver scritto un sacco di stupidaggini.
Ma va beh, eccolo qui.
Se qualcuno di voi lo leggerà magari potrà dirmi se secondo lui questo Nuovo Sistema potrebbe funzionare, se potrebbe essere realizzato, o se si tratti soltanto di utopia.

Buona lettura:

Il Nuovo Sistema ott2016

2 commenti

Archiviato in Per i Nuovi Arrivati, Tutti gli Articoli del Blog

La Causa dei Blow

Salve lettori,

tempo fa ci fu un dibattito su un altro blog riguardo al presunto fatto che LRH scoprì, ad un certo punto della storia, che non era vero che tutti i Blow (qualcuno che improvvisamente abbandona un luogo, un gruppo o una persona) erano causati dai fenomeni overt/withhold (fare azioni negative, danneggiare persone o cose, e poi tenere segreti questi comportamenti), ma erano causati anche da Rotture di ARC (ossia delusioni di vario tipo), e che nonostante l’avesse scoperto non lo rese mai noto, in quanto ciò avrebbe dovuto ammettere anche le responsabilità di Scientology per le persone che la abbandonavano.

Questa insinuazione altro non è che un ennesimo esempio di quello che può essere chiamato CRITICISMO nei confronti di Ron, fenomeno che, purtroppo, troppo spesso infesta il campo indipendente. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Tutti gli Articoli del Blog

I Gradi sotto il Grado 0

Salve lettori,

si è parlato moltissime volte in questo blog del fatto che Dianetics dovrebbe essere percorsa PRIMA dei Gradi di Scientology. Anzi, si può tranquillamente dire che questa sia una delle sue battaglie primarie.

Ecco quindi un’altra ennesima conferma.
Dal nastro numero 17 del Corso di Classe VIII, 13 ottobre 1968:

“Quando iniziate ad audirli, [i pc] percorrono molto lentamente, e molto male.
[…]
E così percorrete ARC Filo Diretto. Che è “Rievoca qualcosa che era davvero reale per te”. “Rievoca una volta in cui eri in buona comunicazione con qualcuno” [eccetera].
E tutto ad un tratto la persona si estroverte abbastanza da scoprire che c’è un auditor là.

Ora è ancora introvertito, ma percorri un po’ di secondari fino a F/N.
Trovi momenti di perdita. […] Le perdite delle persone amate, e cose del genere. Ragazzi, potete far versare lacrime a secchi ad un pc quando percorrete veramente un secondario. […] Ci sono guadagni terrificanti da ottenere qui. Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Tutti gli Articoli del Blog

Il Vero Ponte

Salve lettori,

un piccolo passaggio dal nastro numero 15 del Corso di Classe VIII, 11 ottobre 1968:

“Ora, ad esempio, avete visto che il tizio ha la sciatica, o qualcosa del genere. E questo è un indice del caso.
Che diavolo ci fa con la sciatica?? E’ un Release di Grado III. Non dovrebbe avere malattie psicosomatiche…”.

Questo perché nel vero ponte le malattie fisiche venivano sradicate in modo completo con Dianetics, come primo grado, PRIMA di iniziare l’auditing di Scientology, ossia i Gradi 0-VII fino a Clear.

Buon proseguimento.

Lascia un commento

Archiviato in Tutti gli Articoli del Blog

Etica, Tech, Admin, e…

Salve lettori,

recentemente ho avuto una discussione riguardo al famoso ciclo Etica-Tech-Admin, dove per cui se l’Admin in un area è out, il motivo è che la Tech era out. E se la Tech è out, prima di ciò era l’Etica ad essere out.

In altre parole l’Etica viene prima della Tech, e la Tech prima dell’Admin, nel ciclo del declino.

Per Admin intendiamo l’amministrazione corretta di un’area. Ad esempio, se in un ufficio le cartelle sono archiviate scorrettamente, se non esiste un organigramma, o se la posta viene smarrita spesso, allora si può dire che l’Admin è out.

Per Tech intendiamo la tecnologia in uso in un’area. Intendiamo quanto bene funziona ed è conosciuta una tecnologia. Per il nostro settore, intendiamo quanto bene gli auditor sono addestrati ed ottengono quindi risultati.

Per Etica intendiamo… beh, penso che ormai non sia più chiaro a nessuno che cosa si intenda per Etica. Penso ci sia notevole confusione su questo soggetto. Sono certo oltre ogni misura che la stragrande maggioranza degli scientologist sia convinta che per etica si intenda “non fare overt”. Tenere le mani pulite. Oppure scrivere overt/withhold. Oppure “comportarsi bene”. In realtà, se si vanno veramente a spulciare le policy letter e  i nastri sull’Etica, si scopre che quando si parla di Etica, per il 99% del tempo si parla di PTS/SP, e di assegnare Condizioni di Etica. Molto, molto raramente si parla dell’etica personale della persona, intesa come gli overt/withhold della persona. 
Questo perché i veri problemi nel progresso di Scientology sono provocati da fenomeni PTS/SP, e non perché il preclear ha messo le mani nella marmellata. Ma questo è un argomento per un altro articolo… Continua a leggere

6 commenti

Archiviato in Tutti gli Articoli del Blog

Controllo Mentale

Salve lettori,

stavo rileggendo un vecchio articolo, Realtà VS Apparenza – Agire in base alle Statistiche, dove avevo ipotizzato un possibile controllo mentale ai danni dell’atleta Ronda Rousey, l’atleta femminile più famosa nella arti marziali ormai caduta in disgrazia, ed ecco che mi è venuto in mente di aver visto un video che conferma la validità di tale ipotesi, proprio in questo stesso sport, e proprio ai danni del più famoso atleta maschile in questo sport.

Mi riferisco a Conor Mc Gregor, divenuto famosissimo per l’incontro di boxe disputato contro Floyd Mayweather.

Ecco quindi il video, che a mio avviso lascia ben poco spazio al dubbio: Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in Per i Nuovi Arrivati, Tutti gli Articoli del Blog